Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Isospen

Ultimo aggiornamento: 19/03/2020

BoxAreaRiservataVet



Confezioni

Isospen 40 compresse

A cosa serve

Isospen è un medicinale veterinario a base del principio attivo Clortetraciclina Cloridrato, appartenente alla categoria degli Antibatterici tetraciclinici e nello specifico Tetracicline. E' commercializzato in Italia dall'azienda Teknofarma S.p.A..

Isospen può essere prescritto con Ricetta RRV - ricetta medico-veterinaria in copia unica ripetibile.



Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Teknofarma S.p.A.
Concessionario: Teknofarma S.p.A.
Ricetta: RRV - ricetta medico-veterinaria in copia unica ripetibile
Principio attivo: Clortetraciclina Cloridrato
Gruppo terapeutico: Antibatterici tetraciclinici
Forma farmaceutica: compressa


Principio Attivo

1 compressa contiene: Clortetraciclina cloridrato mg 100 (pari a Clortetraciclina base mg 92,925).

Indicazioni

terapia della coccidiosi del cane e del gatto

Posologia

per uso orale. La dose attiva è di 25 mg di Clortetraciclina cloridrato per Kg di peso animale per un minimo di sei giorni e un massimo di quindici giorni. Una compressa ogni 4 Kg di peso dell'animale al giorno tutti i giorni fino a negativizzazione dell'esame copro - microscopico. Arrotondare sempre il peso dell'animale al numero intero superiore. La negativizzazione avviene entro un minimo di 6 giorni ed un massimo di 15 giorni di trattamento. La compressa è divisibile in 4 parti per agevolare il trattamento di animali di peso diverso (1 parte per 1 Kg di peso). Posizionare la compressa su una superficie piana con il lato recante le linee di frattura rivolto verso l'alto. Esercitare con il pollice una pressione al centro della compressa per ottenere la divisione in 4 quarti.

Avvertenze

Nessuna.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: l'uso del prodotto in modo non conforme a quanto indicato nelle istruzioni dell'RCP può aumentare la prevalenza dei batteri resistenti alle tetracicline e può diminuire l'efficacia del trattamento con altri antibiotici della stessa classe o di classi diverse, per potenziale resistenza crociata. Vedi “Interazione con altri medicinali veterinari ed altre forme di interazione”.