Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Hipragumboro CW

Paven S.r.l.
Ultimo aggiornamento: 28/10/2019




A cosa serve

Hipragumboro CW è un medicinale veterinario a base del principio attivo Vaccino Borsite Infettiva Aviaria (malattia Di Gumboro) Vivo, appartenente alla categoria degli Vaccini e nello specifico Vaccini virali vivi. E' commercializzato in Italia dall'azienda Paven S.r.l..

Hipragumboro CW può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Laboratorios Hipra
Concessionario: Paven S.r.l.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Vaccino Borsite Infettiva Aviaria (malattia Di Gumboro) Vivo
Gruppo terapeutico: Vaccini
Forma farmaceutica: fiale flaconcini fialoidi

Confezioni

Hipragumboro CW 1 flacone da 1000 dosi
Hipragumboro CW 1 flacone da 10000 dosi
Hipragumboro CW 1 flacone da 5000 dosi

Principio Attivo

virus della Bursite infettiva vivo, ceppo CH/80 10[5:3,5] – 10[5:5,5] DICC[6:50] (dose infettante coltura cellulare 50%).

Indicazioni

Per l'immunizzazione attiva di polli da carne (broilers) con anticorpi di origine materna (titolo ELISA di anticorpi materni che il vaccino è in grado di superare di 115) per prevenire segni clinici e per ridurre la perdita di peso e i danni bursali causati dalla malattia di Gumboro. L'immunità si instaura a partire da 14 giorni post-vaccinazione e ha una durata di 30 giorni.

Posologia

Somministrare una dose di vaccino per ogni pollo in acqua potabile. La maggior parte dei pulcini commerciali nascono con anticorpi materni in grado di neutralizzare il vaccino. Per questo motivo è necessario calcolare il momento giusto della vaccinazione. L'età ottimale per la vaccinazione viene calcolata dopo aver testato il livello di anticorpi materni di 18-20 pulcini, mediante la formula di Deventer. In base a questa formula l'età ottimale per la vaccinazione è la seguente:
Età ottimale per la vaccinazione =
{(Log2 IBD titolo ELISA anticorpi degli animali (%) - Log2 titolo che il vaccino supera) x t0.5}
+ età del campione + correzione 0-4
Titolo anticorporale ELISA per IBD dell'animale (%): Il titolo ELISA dell'animale (tra quelli campionati) che rappresenta la percentuale del gruppo che si desidera sia sensibile al vaccino al momento della somministrazione.
Titolo di superamento della barriera di anticorpi materni del vaccino: Il titolo ELISA che il vaccino è in grado di superare. t0.5:
Tempo di emivita degli anticorpi (titolo ELISA) nel tipo di polli che appartengono al campione.
Età del campione:
Età dei polli del campione.
Correzione 0-4:
Giorni extra, quando il campione è stato creato tra 0 e 4 giorni di età. Ricostituzione del vaccino:
Aprire il flacone del vaccino ed inserire 10 ml di acqua potabile, senza cloro o disinfettanti. Agitare delicatamente fino alla completa ricostituzione della polvere liofilizzata. In alternativa è possibile aprire la fiala sotto l'acqua. Il flacone vuoto deve essere sciacquato un paio di volte per garantire la completa ricostituzione del vaccino.
Metodo di somministrazione:
La cosa più importante è usare acqua fredda e pulita, priva di cloro e altri disinfettanti. Il volume dell'acqua per la ricostituzione del vaccino dipende dal consumo giornaliero correlato con l'età dei volatili, dalla temperatura ambiente e dalle pratiche di allevamento. Il volume di acqua deve essere regolato per garantire che la soluzione del vaccino venga consumata in una o due ore al massimo. Se i polli realizzano un consumo d'acqua minore o maggiore, regolare il volume di conseguenza per assicurare un tempo di consumo d'acqua corretto. Le seguenti pratiche di gestione dovrebbero migliorare l'apporto del vaccino:
Gli animali devono essere privati di acqua per 1-2 ore prima della vaccinazione per aumentarne la sete ed assicurare che la totalità del vaccino ricostituito venga consumato entro 1-2 ore.
Vaccinazione mediante abbeveratoio a campana: si raccomanda di svuotare e pulire gli abbeveratoi a campana durante il periodo in cui non viene somministrata l'acqua. Al termine del periodo di restrizione dell'acqua il vaccino viene ricostituito come indicato anteriormente e somministrato agli animali.
Vaccinazione mediante abbeveratoio a tettarella: una notevole quantità di acqua residua può restare nelle linee dopo il periodo di restrizione dell'acqua. Si raccomanda di drenare le linee e caricarle con la soluzione vaccinale prima di permettere agli animali di accedere agli abbeveratoi a tettarella.
Assicurarsi sempre che sia disponibile mangime al momento della vaccinazione. I polli non berranno abbastanza se non hanno accesso al cibo.