Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu
menu

Ganadol

Ultimo aggiornamento: 02/01/2020

BoxAreaRiservataVet

Confezioni

Ganadol barattolo 1 kg
Ganadol barattolo 3 kg

A cosa serve

Ganadol è un medicinale veterinario a base del principio attivo Acido Acetilsalicilico, appartenente alla categoria degli Antiaggreganti piastrinici, Antipiretici, Analgesici FANS e nello specifico Acido salicilico e derivati. E' commercializzato in Italia dall'azienda Fatro Industria Farmaceutica Veterinaria S.p.A..

Ganadol può essere prescritto con Ricetta RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile.



Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Fatro Industria Farmaceutica Veterinaria S.p.A.
Concessionario: Fatro Industria Farmaceutica Veterinaria S.p.A.
Ricetta: RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile
Principio attivo: Acido Acetilsalicilico
Gruppo terapeutico: Antiaggreganti piastrinici, Antipiretici, Analgesici FANS
Forma farmaceutica: granulato


Principio Attivo

100 g = acido acetilsalicilico 60 g.

Indicazioni

vitelli, suini e polli: come antinfiammatorio, antidolorifico in corso di malattie dell'apparato locomotore: artriti, neuriti, miositi, mialgie; come antinfiammatorio, antipiretico, sintomatico e coadiuvante della terapia antibiotico-chemioterapica in corso di malattie batteriche acute, febbrili, principalmente a carico degli apparati respiratorio e locomotore.

Posologia

vitelli, suini: 3-3,5 g/q.le di p.v. (sciolti in almeno 1 litro di acqua di bevanda o alimento liquido) 2 volte al dì; polli: 100 g/q.le di acqua di bevanda (pari a 60 mg/kg p.v./giorno). La durata del trattamento è stabilita a giudizio del medico veterinario, fino ad un massimo di 10 giorni.

Avvertenze

Non somministrare ad animali con gravi patologie epatiche e renali - Non usare in caso di ipersensibilità ai salicilati o ad uno degli eccipienti - Non somministrare in caso di ulcere gastrointestinali e patologie gastro-intestinali croniche - Non somministrare in caso di malfunzionamento del sistema emopoietico, di coagulopatie e di diatesi emorragiche - Non usare in animali riproduttori, in gravidanza o in allattamento - Non usare nei neonati o nei vitelli molto giovani (meno di due settimane di età) né nei lattonzoli di meno di 4 settimane.