Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Eprinex Multi

Boehringer Ingelheim Animal Health Italia S.p.A.
Ultimo aggiornamento: 04/01/2021




A cosa serve

Eprinex Multi è un medicinale veterinario a base del principio attivo Eprinomectina, appartenente alla categoria degli Endectocidi e nello specifico Avermectine. E' commercializzato in Italia dall'azienda Boehringer Ingelheim Animal Health Italia S.p.A..

Eprinex Multi può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Boehringer Ingelheim Animal Health Italia S.p.A.
Concessionario: Boehringer Ingelheim Animal Health Italia S.p.A.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Eprinomectina
Gruppo terapeutico: Endectocidi
Forma farmaceutica: soluzione (uso interno)

Confezioni

Eprinex Multi 5 mg/ml soluzione pour-on 1 litro
Eprinex Multi 5 mg/ml soluzione pour-on 2,5 litri
Eprinex Multi 5 mg/ml soluzione pour-on 5 litri

Principio Attivo

ciascun ml contiene: Eprinomectina 5 mg.

Indicazioni

trattamento delle infestazioni sostenute dai parassiti seguenti, sensibili all'eprinomectina:
Bovini
Nematodi gastrointestinali: L4 inibite e larve L4, forme adulte di O. ostertagi, Cooperia spp.. Larve L4 e forme adulte di Ostertagia spp., C. oncophora, C. punctata, C. surnabada, C. pectinata, Haemonchus placei, Nematodirus helvetianus, Trichostrongylus axei, T. colubriformis, Bunostomum phlebotomum, Oesophagostomum radiatum. Forme adulte di O. lyrata, . Trichuris spp. Trichostrongylus spp., Oesophagostomum spp.
Nematode polmonare: Larve L4 e forme adulte di Dictyocaulus viviparus.
Parassiti esterni: Stadi parassitici di Hypoderma. bovis, H. lineatum,
Acari della rogna: Chorioptes bovis, Sarcoptes scabiei var. bovis,
Pidocchi: Linognathus vituli, Damalinia bovis, Haematopinus eurysternus, Solenopotes capillatus
Mosche: Haematobia irritans.
Attività prolungata: controllo di reinfestazioni fino a: 28 giorni per Dictyocaulus viviparus, Ostertagia ostertagi., Oesophagostomum radiatum, Cooperia punctata, C. surnabada, C. oncophora; 21 giorni per Trichostrongylus axei, T colubriformis, Haemonchus placei; 14 giorni per Nematodirus helvetianus
Per ottimizzare i risultati, Eprinex Multi deve essere incluso in un programma per il controllo dei parassiti interni ed esterni dei bovini, basato sull'epidemiologia di questi parassiti.
Ovini
Nematodi gastrointestinali (adulti): Teladorsagia circumcincta (pinnata/trifurcata), Haemonchus contortus, Trichostrongylus axei , T. colubriformis , Nematodirus battus , Cooperia curticei , Chabertia ovina , Oesophagostomum venulosum.
Nematode polmonare (adulto): Dictyocaulus filaria
Caprini
Nematodi gastrointestinali (adulti): Teladorsagia circumcincta (pinnata/trifurcata) Haemonchus contortus, Trichostrongylus axei , T. colubriformis, Nematodirus battus, Cooperia curticei, Oesophagostomum venulosum,
Nematode polmonare (adulto): Dictyocaulus filaria

Posologia

uso pour on
Bovini: Somministrare, per applicazione topica, al dosaggio di 0,5 mg di eprinomectina per kg di peso corporeo, che corrisponde al dosaggio raccomandato di 1 ml per 10 kg di peso corporeo.
Ovini e caprini: Somministrare, per applicazione topica, al dosaggio di 1,0 mg di eprinomectina per kg di peso corporeo, corrispondente al dosaggio raccomandato di 2 ml per 10 kg di peso corporeo.
Solo per uso esterno. Il prodotto deve essere applicato per via topica versando la soluzione sul dorso lungo una striscia sottile che va dal garrese alla coda. Per garantire la somministrazione del dosaggio corretto, il peso corporeo deve essere determinato nel modo più accurato possibile; si deve controllare l'accuratezza del dispositivo di dosaggio. Se gli animali devono essere trattati in gruppo invece che singolarmente, si raccomanda di raggrupparli e trattarli in base al peso corporeo, in modo da evitare sotto-dosaggi o sovra-dosaggi.

Avvertenze

per un impiego efficace, non si deve applicare il prodotto su aree del dorso imbrattate da fango o letame. Il prodotto deve essere applicato solo su cute sana. Nei bovini, è stato dimostrato che l'esposizione alla pioggia prima, durante e dopo l'applicazione del prodotto, non ha alcun impatto sulla sua efficacia. È stato anche dimostrato che la lunghezza del mantello non ha alcun impatto sull'efficacia del prodotto. In ovini e caprini, non è stato valutato l'effetto della pioggia o della lunghezza del vello. Nei bovini, gli animali trattati devono essere separati da quelli non trattati, per limitare il trasferimento crociato di eprinomectina.Occorre prestare attenzione per evitare le pratiche seguenti, in quanto aumentano il rischio di sviluppo di resistenza e quindi possono determinare l'inefficacia della terapia: Uso troppo frequente e ripetuto di antielmintici della stessa classe, per un lungo periodo di tempo; Sottodosaggio, che può essere dovuto ad una sottostima del peso corporeo, ad una errata somministrazione del prodotto o alla mancanza di calibrazione del dispositivo di dosaggio (se presente).Casi clinici sospetti di resistenza agli antielmintici devono essere ulteriormente esaminati usando test appropriati (es. test di riduzione della conta di uova fecali). Laddove i risultati del(i) test suggeriscano in modo evidente la resistenza ad un particolare antielmintico, si deve usare un antielmintico appartenente ad un'altra classe farmacologica che abbia un meccanismo di azione diverso. Ad oggi, all'interno della UE, non sono stati riportati casi di resistenza all'eprinomectina (un lattone macrociclico). Tuttavia, all'interno della UE, sono stati riportati casi di resistenza ad altri lattoni macrociclici, in specie di parassiti dei bovini. Pertanto, l'uso di questo prodotto dovrebbe essere basato su informazioni epidemiologiche locali (regionali, di allevamento), sulla sensibilità dei nematodi e su raccomandazioni per limitare l'ulteriore selezione della resistenza agli antielmintici. Dopo il trattamento, mentre il numero di acari e pidocchi diminuisce rapidamente, in alcuni casi possono essere necessarie diverse settimane per raggiungere l'eradicazione completa, a causa delle abitudini alimentari di alcuni acari. Poichè l'eprinomectina si lega estensivamente alle proteine plasmatiche, questo dovrebbe essere preso in considerazione in caso di impiego in associazione con altre molecole aventi le stesse caratteristiche.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: Non usare in altre specie; le avermectine possono provocare reazioni mortali nei cani, in particolare nei Collies, cani da pastore Old English e razze correlate e incroci, e anche in tartarughe/testuggini. Per evitare reazioni secondarie dovute alla morte di larve di Hypoderma nell'esofago o nel canale vertebrale, si raccomanda di somministrare il prodotto alla fine del periodo di attività degli adulti e prima che le larve raggiungano i loro siti di elezione.