Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Enzaprost

Ultimo aggiornamento: 08/03/2021




A cosa serve

Enzaprost è un medicinale veterinario a base del principio attivo Dinoprost Trometamolo, appartenente alla categoria degli Ormoni ossitocici e nello specifico Prostaglandine. E' commercializzato in Italia dall'azienda Ceva Salute Animale S.p.A..

Enzaprost può essere prescritto con Ricetta RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Ceva Salute Animale S.p.A.
Concessionario: Ceva Salute Animale S.p.A.
Ricetta: RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile
Principio attivo: Dinoprost Trometamolo
Gruppo terapeutico: Ormoni ossitocici
Forma farmaceutica: flaconi iniettabili

Confezioni

Enzaprost soluzione iniett. 1 flacone da 50 ml

Principio Attivo

Dinoprost (come trometamolo) 5 mg.

Indicazioni

il prodotto è indicato per la sua attività luteolitica nei bovini e nei suini.
Bovini: l'attività luteolitica può essere utilizzata per le seguenti indicazioni terapeutiche: sincronizzazione dell'estro; trattamento del subestro e degli estri silenti in bovine con corpo luteo funzionale in assenza di manifestazioni estrali; induzione dell'aborto sino al giorno 120 di gravidanza; induzione del parto; come coadiuvante del trattamento delle metriti croniche o piometra in presenza di un corpo luteo funzionale o persistente.
Suini: induzione del parto a partire 111° giorno di gravidanza; uso nel post-partum per ridurre l'intervallo svezzamento-estro (WOI) e svezzamento-concepimento (WFSI) in scrofe appartenenti ad allevamenti con problemi riproduttivi.

Posologia

uso intramuscolare.
Bovini:
Sincronizzazione dell'estro: un'unica somministrazione di 25 mg di dinoprost (come trometamolo), pari a 5 ml di prodotto per capo, ripetere se necessario dopo 11 (10 –12) giorni. Gli animali trattati durante la fase di estrale presentano di regola estro ed ovulazione dai due ai quattro giorni dopo il trattamento. Gli animali trattati con il prodotto possono essere fecondati mediante monta naturale, inseminazione artificiale al tempo normale di comparsa dell'estro o a tempi prefissati (di norma 72 e 96 ore dopo la seconda iniezione).
Trattamento del subestro o degli estri silenti in bovine con corpo luteo funzionale in assenza di manifestazioni estrali: un'unica somministrazione di 25 mg di dinoprost (come trometamolo), pari a 5 ml di prodotto per capo, ripetere se necessario dopo 11 (10 –12) giorni.
Induzione dell'aborto sino al giorno 120 di gravidanza: un'unica somministrazione di 25 mg di dinoprost (come trometamolo), pari a 5 ml di prodotto per capo. L'effetto luteolitico di prodotto può essere usato per interrompere la gravidanza nelle bovine sino al giorno 120 di gestazione.
Induzione del parto: un'unica somministrazione di 25 mg di dinoprost (come trometamolo), pari a 5 ml di prodotto per capo dal giorno 270 di gravidanza. L'intervallo di tempo tra trattamento e parto e compreso tra 1 e 8 giorni (mediamente in tre giorni).
Come coadiuvante del trattamento delle metriti croniche o piometra in presenza di un corpo luteo funzionale o persistente: un'unica somministrazione di 25 mg di dinoprost (come trometamolo), pari a 5 ml di prodotto per capo, ripetere se necessario dopo 11 (10 –12) giorni.
Suini: per evitare un'eccessiva perforazione del tappo, qualora si intenda trattare un cospicuo numero di animali, si raccomanda il flacone da 50 ml e siringhe multidose con ago di erogazione.
Induzione del parto dal giorno 111° di gravidanza: un'unica somministrazione di 10 mg di dinoprost (come trometamolo), pari a 2 ml di prodotto capo 3 giorni prima della data presunta di parto. La risposta al trattamento può variare individualmente da animale ad animale in un limite di tempo compreso tra le 24 e 36 ore dall'iniezione al momento del parto. Ciò permette di controllare il tempo dell'espletamento del parto nelle scrofe e nelle scrofette a termine. Un trattamento precoce, prima dei 3 giorni dalla data presunta di parto, può causare la nascita di suinetti sottopeso.
Uso nel post-partum: un'unica somministrazione di 10 mg di dinoprost (come trometamolo), pari a 2 ml di prodotto capo da 24 a 36 ore dopo il parto.

Avvertenze

impiegare tutte le precauzioni per l'asepsi. Usare ago e siringa sterili ed iniettare in un'area asciutta e pulita della pelle. Evitare di iniettare in aree cutanee sporche o bagnate.. Il prodotto è inefficace quando somministrato nei primi 5 giorni dall'ovulazione. La somministrazione del medicinale deve essere effettuata esclusivamente dal medico veterinario in caso di finalità abortive.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: dopo l'iniezione, sono state segnalate infezioni locali batteriche che possono diffondere per tutto l'organismo. Ai primi sintomi di infezione occorre intervenire tempestivamente con una terapia antibiotica particolarmente mirata per le infezioni da clostridiosi. Metodiche di asepsi devono essere adottate per ridurre l'insorgenza di infezioni batteriche post trattamento. Non somministrare per via endovenosa. L'induzione dell'aborto o del parto può aumentare il rischio di distocia, mortalità fetale, ritenzione placentare e/o metriti.