Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Cortexonavet

Ultimo aggiornamento: 29/10/2019

BoxAreaRiservataVet



Confezioni

Cortexonavet 2 mg/ml soluzione iniettabile 1 flaconcino da 100 ml

A cosa serve

Cortexonavet è un medicinale veterinario a base del principio attivo Desametasone, appartenente alla categoria degli Corticosteroidi e nello specifico Glicocorticoidi. E' commercializzato in Italia dall'azienda Syva S.A..

Cortexonavet può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.



Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Syva S.A.
Concessionario: Syva S.A.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Desametasone
Gruppo terapeutico: Corticosteroidi
Forma farmaceutica: soluzione (uso interno)


Principio Attivo

desametasone sodio fosfato (FU) 2 mg/ml.

Indicazioni

Cavalli, bovini, suini, cani e gatti: trattamento di condizioni infiammatorie o allergiche. Bovini: trattamento della chetosi primaria (acetonemia). Induzione del parto. Cavalli: trattamento di artrite, borsite o tenosinovite.

Posologia

il prodotto può essere somministrato mediante iniezione endovenosa o intramuscolare nei cavalli e mediante iniezione intramuscolare in bovini, suini, cani e gatti. Nei cavalli il prodotto può essere somministrato anche mediante iniezione intra-articolare. Per il trattamento di condizioni infiammatorie o allergiche: la dose consigliata da utilizzare dovrebbe essere determinata in base alla gravità e alla durata dei segni, tuttavia, cavalli, bovini, suini: 0,06 mg/kg di peso corporeo, equivalenti a 1,5 ml/50 kg; cani,gatti: 0,1 mg/kg di peso corporeo, equivalenti a 0,5 ml/10 kg. Per il trattamento della chetosi primaria nei bovini (acetonemia): si consigliano 0,02-0,04 mg/kg di peso corporeo, equivalenti a una dose di 5-10 ml per bovina, somministrati mediante iniezione intramuscolare, in base alle dimensioni della bovina e alla durata dei segni. Fare attenzione a non causare sovradosaggio nei bovini di razza Jersey. Saranno necessarie dosi più elevate in caso di segni presenti da diverso tempo o per il trattamento di animalirecidivanti. Per l'induzione del parto: al fine di evitare dimensioni eccessive del feto ed edema mammario nei bovini. Un'unica iniezione per via intramuscolare di 0,04 mg/kg di peso corporeo, equivalente a 10 ml per bovina dopo il giorno 260 di gravidanza. Normalmente il parto si verificherà entro 48-72 ore. Per il trattamento di artrite, borsite o tenosinovite mediante iniezione intra-articolare nel cavallo. Dose 1-5 ml. Queste quantità non sono specifiche e vengono riportate puramente a titolo indicativo. Le iniezioni praticate negli spazi articolari o nelle borse devono essere precedute dall'estrazione di un volume equivalente di liquido sinoviale. È essenziale l'asetticità completa.