Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Coliprotec F4/F18

Ultimo aggiornamento: 03/11/2020

BoxAreaRiservataVet



Confezioni

Coliprotec F4/F18 liofilizzato per sospensione os 4 flaconcini 50 dosi

A cosa serve

Coliprotec F4/F18 è un medicinale veterinario a base del principio attivo Vaccino Escherichia Coli Vivo, appartenente alla categoria degli Vaccini e nello specifico Vaccini batterici vivi. E' commercializzato in Italia dall'azienda Elanco Italia S.p.A..

Coliprotec F4/F18 può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.



Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Prevtec Microbia GmbH
Concessionario: Elanco Italia S.p.A.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Vaccino Escherichia Coli Vivo
Gruppo terapeutico: Vaccini
Forma farmaceutica: sospensione


Principio Attivo

Ogni dose di vaccino contiene: Escherichia coli O8:K87* (F4ac) vivo non patogeno: da 1,3x10[5:8] a 9,0x10[5:8] UFC**, Escherichia coli O141:K94* (F18ac) vivo non patogeno: da 2,8x10[5:8] a 3,0x10[5:9] UFC**
*non attenuato
**UFC – unità formanti colonie.

Indicazioni

Per l'immunizzazione attiva dei suini dai 18 giorni di età nei confronti di Escherichia coli F4-positivo e F18-positivo enterotossigeno, al fine di: ridurre l'incidenza di diarrea post-svezzamento (Post-Weaning Diarrhoea, PWD) da moderata a grave causata da E. coli nei suini infetti; ridurre l'escrezione fecale di E. coli F4-positivo e F18-positivo enterotossigeno dai suini infetti. Insorgenza dell'immunità: 7 giorni dopo la vaccinazione. Durata dell'immunità: 21 giorni dopo la vaccinazione.

Posologia

Uso orale. Programma di vaccinazione: somministrare una dose singola per via orale dai 18 giorni d'età. Tutti i materiali utilizzati nella preparazione e somministrazione del vaccino devono essere privi di residui di antimicrobici, detergenti o disinfettanti, al fine di prevenire l'inattivazione. Il vaccino ricostituito è una sospensione bianca-giallastra da trasparente a opaca a seconda del volume di acqua utilizzato per la diluizione.Vaccinazione mediante pistola dosatrice per somministrazioni orali: Confezione da 50 dosi: ricostituire il liofilizzato aggiungendo 10 ml di acqua al flaconcino. Agitare bene e trasferire la sospensione in un contenitore graduato, miscelare di nuovo con acqua per arrivare a un volume totale di 100 ml. Agitare bene e usare entro 4 ore. Somministrare una dose singola da 2 ml per via orale ai suini, indipendentemente dal peso corporeo. Confezione da 200 dosi: ricostituire il liofilizzato aggiungendo 20 ml di acqua al flaconcino. Agitare bene e trasferire la sospensione in un contenitore graduato, miscelare di nuovo con acqua per arrivare a un volume totale di 400 ml. Agitare bene e usare entro 4 ore. Somministrare una dose singola da 2 ml per via orale ai suini, indipendentemente dal peso corporeo. Vaccinazione tramite il sistema di erogazione dell'acqua da bere: I sistemi di erogazione dell'acqua da bere devono essere puliti e sciacquati accuratamente con acqua non trattata, per evitare la presenza di residui di antimicrobici, detergenti o disinfettanti. Sospendere la fornitura di acqua da bere per 1-2 ore prima della vaccinazione prevista, per stimolare l'assunzione dell'acqua contenente la sospensione vaccinale. Ricostituire il liofilizzato aggiungendo 10 ml (confezione da 50 dosi) o 20 ml (confezione da 200 dosi) di acqua al flaconcino. Agitare bene. La sospensione finale contenente il vaccino deve essere consumata entro 4 ore dalla preparazione. Prevedere uno spazio sufficiente affinché tutti i suini possano bere la quantità richiesta. La quantità di acqua effettivamente consumata può tuttavia variare notevolmente in funzione di diversi fattori. Pertanto, si raccomanda di determinare l'effettiva assunzione di acqua nell'arco di quattro ore il giorno prima della vaccinazione. In alternativa, fare riferimento alla tabella seguente:
Peso corporeo (kg): Fino a 4,5: Consumo di acqua (litri) nell'arco di quattro ore: 1 suino: 0,11 litri; 50 suini: 5,5 litri; 200 suini: 22 litri.
Peso corporeo (kg): Da 4,6 a 6,8: Consumo di acqua (litri) nell'arco di quattro ore: 1 suino: 0,17 litri; 50 suini: 8,5 litri; 200 suini: 34 litri.
Peso corporeo (kg): Da 6,9 a 9,0: Consumo di acqua (litri) nell'arco di quattro ore: 1 suino: 0,23 litri; 50 suini: 11,5 litri; 200 suini: 46 litri.
Per la somministrazione utilizzando abbeveratoi o vasche, diluire il vaccino ricostituito nel volume di acqua che i suini consumeranno nell'arco di 4 ore. Per la somministrazione attraverso il sistema di erogazione dell'acqua mediante una pompa dosatrice (dosatore), diluire il vaccino ricostituito nel volume necessario della soluzione madre della pompa dosatrice. Il volume di soluzione madre viene calcolato utilizzando il volume d'acqua che i suini consumeranno nell'arco di 4 ore, moltiplicato per la portata della pompa dosatrice (in decimali). Ad esempio, per un consumo in 4 ore di 22 litri e una portata della pompa dosatrice dell'1%, il volume della soluzione madre deve essere 22 litri x 0,01 = 220 ml. In caso di dubbi sulla presenza di residui di disinfettanti nell'acqua da bere, come il cloro, si raccomanda di aggiungere all'acqua da bere latte scremato in polvere come stabilizzatore, prima di aggiungere il vaccino. La concentrazione finale del latte scremato in polvere deve essere di 5 g/litro.

Avvertenze

Non è consigliabile vaccinare animali sottoposti a trattamento immunosoppressivo o vaccinare animali sottoposti a trattamento antibatterico efficace nei confronti di E. coli.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: vaccinare solo animali sani.I ceppi vaccinali possono essere escreti dai suinetti vaccinati per almeno 14 giorni dopo la vaccinazione. I ceppi vaccinali si diffondono facilmente ad altri suini in contatto con i suini vaccinati. I suini non vaccinati in contatto con suini vaccinati ospitano e rilasciano i ceppi vaccinali analogamente ai suini vaccinati. Durante questo periodo deve essere evitato il contatto tra suini immunosoppressi e suini vaccinati.