UniversitÓ degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Cobactan

Ultimo aggiornamento: 03/11/2020

BoxAreaRiservataVet



Confezioni

Cobactan flacone multidose 100 ml

A cosa serve

Cobactan Ŕ un medicinale veterinario a base del principio attivo Cefquinome Solfato, appartenente alla categoria degli Antibiotici e nello specifico Cefalosporine di quarta generazione. E' commercializzato in Italia dall'azienda MSD Animal Health S.r.l..

Cobactan pu˛ essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.



Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: MSD Animal Health S.r.l.
Concessionario: MSD Animal Health S.r.l.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Cefquinome Solfato
Gruppo terapeutico: Antibiotici
Forma farmaceutica: fiala iniettabile


Principio Attivo

1 ml = cefquinome solfato 29,64 mg (pari a 25 mg di cefquinome).

Indicazioni

per il trattamento delle infezioni batteriche nei bovini e nei suini sostenute da microrganismi Gram positivi e Gram negativi sensibili al cefquinome. Bovini: infezioni respiratorie causate da Pasteurella multocida e M. haemolytica, dermatite digitale, necrosi bulbare infettiva e necrobacillosi interdigitale acuta (dermatiti interdigitali o pododermatiti necrotiche); mastite acuta da E. coli in presenza di sintomatologia sistemica. Vitelli: setticemia acuta da E. coli nei vitelli. Suini: per il trattamento delle infezioni batteriche polmonari e del tratto respiratorio causate da Pasteurella multocida, Haemophilus parasuis, Actinobacillus pleuropneumoniae, Streptococcus suis e da altri microrganismi sensibili al cefquinome; sindrome Mastite-Metrite-Agalassia (MMA) sostenuta da E. coli, Staphylococcus spp., Streptococcus spp. e da altri microrganismi sensibili al cefquinome. Suinetti: riduzione della mortalitÓ nei casi di meningite causata da Streptococcus suis. Per il trattamento di: artrite causata da Streptococcus spp., E. coli e da altri microrganismi sensibili al cefquinome. Epidermite (lesioni lievi o moderate) causate da Staphylococcus hyicus.

Posologia

bovini: infezioni respiratorie causate da Pasteurella multocida e M. haemolytica, dermatite digitale, necrosi bulbare infettiva e necrobacillosi interdigitale acuta (dermatiti interdigitali o pododermatiti necrotiche) 1 mg/kg p.v. (2 ml/50 kg p.v.) al dý per 3-5 giorni; mastiti acute da E. coli in presenza di sintomatologia sistemica: 1 mg/kg p.v. (2 ml/50 kg p.v.) per 2 giorni. Vitelli: setticemia da E. coli: 2 mg/kg p.v. (4 ml/50 kg p.v.) per 3-5 giorni; Suini: infezioni respiratorie 2 mg/kg p.v. (pari a 2 ml/25 kg p.v.) per 3 giorni; MMA 2 mg/kg p.v. (pari a 2 ml/25 kg p.v. per 2 giorni; Suinetti: meningite, artrite e epidermite 2 mg/kg p.v. (pari a 2 ml/25 kg p.v.) per 5 giorni.

Avvertenze

le penicilline e le cefalosporine possono causare ipersensibilitÓ (allergia) in seguito ad iniezione, inalazione, ingestione o contatto con la pelle; l'ipersensibilitÓ verso le penicilline pu˛ causare ipersensibilitÓ crociata nei confronti delle cefalosporine e viceversa; reazioni allergiche verso queste sostanze possono occasionalmente essere gravi; non manipolare il prodotto in caso di accertata sensibilizzazione o se Ŕ stato sconsigliato l'impiego di tale preparato; manipolare il prodotto con estrema cautela per evitare rischi di esposizione ed adottare tutte le precauzioni consigliate; qualora compaiano sintomi da esposizione quali eruzione cutanee, Ŕ necessario richiedere l'assistenza di un medico al quale dovranno essere mostrate le presenti avvertenze.