UniversitÓ degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Clorbiotic 200

Ultimo aggiornamento: 03/11/2020

BoxAreaRiservataVet



Confezioni

Clorbiotic 200 os sacco 25 kg

A cosa serve

Clorbiotic 200 Ŕ un medicinale veterinario a base del principio attivo Clortetraciclina Cloridrato, appartenente alla categoria degli Antibatterici tetraciclinici e nello specifico Tetracicline. E' commercializzato in Italia dall'azienda TREI - Industria Italiana Integratori S.p.A. a LIVISTO company.

Clorbiotic 200 pu˛ essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.



Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: TREI - Industria Italiana Integratori S.p.A. a LIVISTO company
Concessionario: TREI - Industria Italiana Integratori S.p.A. a LIVISTO company
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Clortetraciclina Cloridrato
Gruppo terapeutico: Antibatterici tetraciclinici
Forma farmaceutica: granulato


Principio Attivo

1 kg = clortetraciclina cloridrato, pari a clortetraciclina 200 g.

Indicazioni

suini: trattamento delle malattie batteriche intestinali e respiratorie sostenute da batteri sensibili alla clortetraciclina quali Erysipelothrix rhusiopathiae, Haemophilus spp., Pasteurella multocida, Lawsonia intracellularis, Mycoplasma spp. Pesci: trattamento delle malattie batteriche causate da batteri sensibili alla clortetraciclina quali Aeromonas spp., Pseudomonas spp., Vibrio spp.

Posologia

suini: 20 - 50 mg/kg p.v. di clortetraciclina corrispondenti a 400-2500 mg di clortetraciclina ogni kg di mangime con le seguenti modalitÓ: suini alimentati in ragione del 5% del p.v.: da 2 a 5 g di premiscela ogni kg di mangime; suini alimentati in ragione del 3% del p.v.: da 3,5 a 8 g di premiscela ogni kg di mangime; suini alimentati in ragione del 2% del p.v.: da 5 a 12,5 g di premiscela ogni kg di mangime. Pesci: 75 mg/kg p.v. di clortetraciclina da somministrarsi accuratamente miscelato al mangime a concentrazioni comprese tra 1750 e 3750 g di premiscela ogni 100 kg di mangime. Durata del trattamento: 3-5 giorni

Avvertenze

l'assunzione del medicinale da parte degli animali pu˛ essere alterata a seguito della malattia. Per i soggetti che presentano un'assunzione ridotta di alimento eseguire il trattamento per via parenterale, utilizzando un idoneo prodotto iniettabile su consiglio del medico veterinario. L'utilizzo ripetuto o protratto va evitato, migliorando le prassi di gestione e mediante pulizia e disinfezione.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: l'utilizzo del prodotto dovrebbe essere basato su test di sensibilitÓ nei confronti di batteri isolati dagli animali da trattare. Se ci˛ non fosse possibile, la terapia dovrebbe essere basata su informazioni epidemiologiche locali (regionali o aziendali) circa la sensibilitÓ dei batteri bersaglio. L'uso del prodotto in modo non conforme a quanto indicato pu˛ aumentare la prevalenza dei batteri resistenti alle tetracicline e pu˛ diminuire l'efficacia del trattamento con altri antibiotici della stessa classe o di classi diverse, per potenziale resistenza crociata.