Università degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Cevaprost

Ultimo aggiornamento: 01/03/2021




A cosa serve

Cevaprost è un medicinale veterinario a base del principio attivo Cloprostenolo, appartenente alla categoria degli Regolatori del ciclo estrale e nello specifico Prostaglandine. E' commercializzato in Italia dall'azienda Ceva Salute Animale S.p.A..

Cevaprost può essere prescritto con Ricetta RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Ceva Salute Animale S.p.A.
Concessionario: Ceva Salute Animale S.p.A.
Ricetta: RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile
Principio attivo: Cloprostenolo
Gruppo terapeutico: Regolatori del ciclo estrale
Forma farmaceutica: soluzione (uso interno)

Confezioni

Cevaprost 250 mcg/ml soluzione iniettabile per bovini 1 flacone da 20 ml
Cevaprost 250 mcg/ml soluzione iniettabile per bovini 10 flaconi da 20 ml

Principio Attivo

ogni 1 ml contiene: Cloprostenolo: 250,0 [7:m]g (equivalente a cloprostenolo sodico 263,0 [7:m]g).

Indicazioni

Cevaprost può essere adottato sia come un agente terapeutico per il trattamento di diverse condizioni cliniche della bovina, sia per la sincronizzazione dei calori in animali sani. Le indicazioni terapeutiche di Cevaprost sono le seguenti: calore silente, trattamento delle cisti luteiniche, interruzione della gravidanza, induzione del parto, rimozione di feto mummificato, endometrite cronica (piometra). Le altre indicazioni di Cevaprost riguardano la pianificazione degli estri e dei parti.

Posologia

bovini: la dose, singola o ripetuta, è sempre di 2 ml (500 [7:m]g di cloprostenolo), esclusivamente per via i.m.

Avvertenze

la somministrazione del medicinale deve essere effettuata esclusivamente dal medico veterinario nei casi di impiego per finalità abortive. Non sonostati evidenziati effetti dannosi anche a dosaggi fino a 80 volte superiori alla dose terapeutica indicata nei bovini. Comunque CEVAPROST[5:®] non deve essere somministrato a bovini gravidi che non si voglia far abortire, in quanto la luteolisi potrebbe provocare la perdita del feto. La somministrazione deve avvenire esclusivamente per via intramuscolare, in quanto per altre vie di somministrazione CEVAPROST[5:®] potrebbe rivelarsi non attivo. Non effettuare il trattamento contemporaneamente a farmaci antinfiammatori non steroidei perché inibitori della sintesi delle prostaglandine endogene. Dopo il trattamento, gli animali devono essere adeguatamente seguitiper rilevare eventuali reazioni collaterali.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: somministrare il prodotto pervia intramuscolare, osservando le normali regole di asepsi, per ridurre il rischio diinfezioni anaerobiche. Pulire e disinfettare il sito d'iniezione prima della somministrazione. Evitare la somministrazione attraverso aree cutanee bagnate o sporche. Se l'iniezione viene effettuata in corrispondenza di cute non disinfettata, esiste il rischio di infezioni da germi anaerobi. Nelle bovine in caso di utilizzo per induzione dell'aborto in gravidanza allo stadio più avanzato, sono possibili complicanze qualidistocia e aumento della ritenzione placentare.

Tempi di sospensione

carni e visceri: zero giorni. Latte; zero giorni.