Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Cardalis

Ultimo aggiornamento: 03/11/2020

BoxAreaRiservataVet



Confezioni

Cardalis 10 mg + 80 mg 30 compresse cani
Cardalis 2,5 mg + 20 mg 30 compresse cani
Cardalis 5 mg + 40 mg 30 compresse cani

A cosa serve

Cardalis è un medicinale veterinario a base del principio attivo Benazepril + Spironolattone, appartenente alla categoria degli ACE inibitori + diuretici e nello specifico ACE-inibitori e diuretici. E' commercializzato in Italia dall'azienda Ceva Salute Animale S.p.A..

Cardalis può essere prescritto con Ricetta RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile.



Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Ceva Sante Animale
Concessionario: Ceva Salute Animale S.p.A.
Ricetta: RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile
Principio attivo: Benazepril + Spironolattone
Gruppo terapeutico: ACE inibitori + diuretici
Forma farmaceutica: compressa


Principio Attivo

Cardalis 2,5 mg/20 mg: Benazepril cloridrato (HCl) 2,5 mg; Spironolattone 20 mg
Cardalis 5 mg/40 mg: Benazepril cloridrato (HCl) 10 mg; Spironolattone 40 mg
Cardalis 10 mg/80 mg: Benazepril cloridrato (HCl) 10 mg; Spironolattone 80 mg

Indicazioni

per il trattamento dell'insufficienza cardiaca congestizia causata da rigurgito valvolare cronico nel cane (con supporto diuretico, quando necessario).

Posologia

questo prodotto in combinazione fissa dovrebbe essere utilizzato solo in cani che richiedono la somministrazione di entrambi i principi attivi simultaneamente a questo dosaggio prefissato. Uso orale. Le compresse masticabili di Cardalis devono essere somministrate al cane una volta al giorno ad un dosaggio di 0,25 mg/kg di peso corporeo di benazepril cloridrato (HCl) e 2 mg/kg di peso corporeo (p.c.) di spironolattone.
Le compresse devono essere somministrate con il cibo, o mischiate con una piccola quantità di cibo offerta prima del pasto principale o con il pasto. Le compresse contengono aroma di carne per migliorarne la palatabilità; in uno studio clinico condotto su cani affetti da insufficienza cardiaca congestizia causata da rigurgito valvolare cronico sono state assunte spontaneamente e completamente con o senza cibo nel 92% dei casi.

Avvertenze

precauzioni speciali per l'impiego negli animali: prima di iniziare il trattamento con benazepril (cloridrato) e spironolattone dovrebbero essere valutati la funzionalità renale e i livelli sierici di potassio soprattutto in cani che potrebbero essere affetti da ipoadrenocorticismo, iperkaliemia o iponatriemia. A differenza di quanto avviene nell'uomo, nelle prove cliniche eseguite sui canicon questa associazione non è stata osservata un'incidenza maggiore di iperpotassiemia. Tuttavia nei cani con insufficienza renale si raccomanda il monitoraggio costante della funzionalità renale e dei livelli sierici di potassio poiché ci potrebbe essere un rischio di iperpotassiemia. Dato che lo spironolattone ha un effetto antiandrogeno si sconsiglia la somministrazione del medicinale veterinario a cani in crescita. È stata osservata atrofia prostatica reversibile nei cani maschi adulti interi trattati con spironolattone nello studio di sicurezza sulla specie di destinazione al dosaggio raccomandato. Il medicinale veterinario deve essere utilizzato con attenzione in cani con disfunzione epatica, poiché potrebbe alterare l'ampia biotrasformazione epatica dello spironolattone.