Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Byemite

Ultimo aggiornamento: 08/02/2021




A cosa serve

Byemite è un medicinale veterinario a base del principio attivo Foxim, appartenente alla categoria degli Ectoparassiticidi e nello specifico Composti organofosforici. E' commercializzato in Italia dall'azienda Elanco Italia S.p.A..

Byemite può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Elanco Italia S.p.A.
Concessionario: Elanco Italia S.p.A.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Foxim
Gruppo terapeutico: Ectoparassiticidi
Forma farmaceutica: fiale flaconcini fialoidi

Confezioni

Byemite flacone da 1000 ml

Principio Attivo

foxim 500 mg/ml

Indicazioni

trattamento delle infestazioni da acari rossi del pollame (Dermanyssus gallinae) sensibili agli organofosfati, nelle strutture di allevamento di pollastre e galline ovaiole, in presenza degli animali

Posologia

preparare una soluzione spray da 2000 ppm di foxim diluendo il prodotto medicinale veterinario ad una concentrazione di 100 ml per 25 l di acqua e mescolare a fondo. Applicare questa soluzione spray ad una concentrazione di 25 l per 1000 posti gallina sulle superfici a diretto contatto con le galline e dove il parassita si annida, ovvero i cavi metallici delle gabbie, le attrezzature accessorie, i pali metallici, le mangiatoie, i nastri trasportatori, i nidi di raccolta uova, ecc. Utilizzare un irroratore a gocce grosse. Ripetere il trattamento a distanza di 7 giorni. Preparare la soluzione acquosa subito prima dell'applicazione. La quantità della soluzione spray dev'essere attentamente calcolata e interamente utilizzata nell'area trattata. Per ridurre l'impatto di foxim sull'ambiente, limitare a 2 il numero dei trattamenti annuali dei ricoveri delle galline, per un totale di 4 applicazioni. La soluzione spray viene irrorata sulle gabbie in presenza del pollame.

Avvertenze

precauzioni speciali per l'impiego negli animali: poiché gli acari non parassitizzano sempre le galline, ma si nascondono e si moltiplicano in habitat nelle loro immediate vicinanze, è estremamente importante durante le procedure di somministrazione spray manuali e automatiche dirigere il cono di spruzzo non direttamente sulle galline ma sulle gabbie, le infrastrutture e i materiali ausiliari delle batterie (posatoi metallici, mangiatoie, nastri trasportatori di uova, ecc.) posti nelle vicinanze delle galline. Non spruzzare direttamente sugli animali. Prima del trattamento spray rimuovere il mangime e le uova. Le deiezioni libere presenti nei nidi dovrebbero essere rimosse prima dell'applicazione spray. Scartare le uova deposte durante il trattamento e lo stesso giorno dopo il trattamento. La pulizia, la disinfezione e l'eliminazione degli acari negli allevamenti vuoti da pollame sono misure importanti per il controllo di Dermanyssus gallinae. Inoltre, si deve cercare di prevenire l'introduzione di nuovi acari nell'allevamento attraverso materiali contaminati, persone, uccelli selvatici o roditori. Questo prodotto dev'essere utilizzato solo quando indispensabile, cioè nel caso in cui l'infestazione da Dermanyssus gallinae è divenuta altrimenti incontrollabile. Il prodotto non deve essere asperso nel mese che precede la prevista pulizia dell'allevamento. Si deve prestare attenzione ad evitare le seguenti pratiche, perché aumentano il rischio di sviluppo di resistenza e in ultima analisi potrebbero portare a una terapia inefficace: uso troppo frequente e ripetuto di ectoparassiticidi della stessa classe per un periodo di tempo prolungato. Come per altri parassiti, nelle popolazioni di acari la resistenza può essere il risultato della selezione di individui con una minore sensibilità intrinseca, in seguito all'esposizione a questi acaricidi. Lo sviluppo di resistenza può risultare accelerato se si applicano dosi al di sotto del limite di efficacia. Per ritardare lo sviluppo di ceppi di Dermanyssus resistenti a foxim, l'utilizzo nei capannoni dei riproduttori deve essere: limitato ai casi in cui per il benessere degli animali e per motivi economici il trattamento sia inevitabile, la pulizia e la disinfezione del ricovero durante il periodo fertile siano effettuate in modo accurato, il dosaggio venga calcolato in modo preciso e che venga preparata una quantità sufficiente di prodotto, che si presti particolare attenzione che tutte le superfici e i ricettacoli nelle vicinanze delle galline vengano bagnati con una quantità sufficiente di prodotto.