Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu
menu

Blap Help

Ultimo aggiornamento: 26/02/2020

BoxAreaRiservataVet

Confezioni

Blap Help ev o sottoc. 1 flacone in plastica 500 ml

A cosa serve

Blap Help è un medicinale veterinario a base del principio attivo Lisina + Arginina + Acetilmetionina + Sorbitolo + Inositolo + Glucosio Anidro + Calcio Gluconato + Magnesio Gluconato + Complesso Vitaminico, appartenente alla categoria degli Minerali, nutritivi, disintossicanti e nello specifico Vitamine, altre associazioni. E' commercializzato in Italia dall'azienda Izo S.r.l..

Blap Help può essere prescritto con Ricetta SOP - medicinali non soggetti a prescrizione medica ma non da banco.



Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Izo S.r.l.
Concessionario: Izo S.r.l.
Ricetta: SOP - medicinali non soggetti a prescrizione medica ma non da banco
Principio attivo: Lisina + Arginina + Acetilmetionina + Sorbitolo + Inositolo + Glucosio Anidro + Calcio Gluconato + Magnesio Gluconato + Complesso Vitaminico
Gruppo terapeutico: Minerali, nutritivi, disintossicanti
Forma farmaceutica: flaconi iniettabili


Principio Attivo

500 ml = Sorbitolo 50 g, Glucosio 10 g, Inositolo 5 g, Acetilmetionina 12,5 g, L-arginina 0,6 g, L-lisina 0,6 g, Calcio gluconato 10 g, Magnesio (come acetato) 0,3 g, Tiamina cloridrato 0,5 g, Cianocobalamina 0,5 mg, Nicotinamide 2,5 g.

Indicazioni

nelle vacche da latte, dopo il parto, per la prevenzione della chetosi, collasso puerperale ed altre turbe puerperali, per trattare tossicosi ed attivare la lattopoiesi.

Posologia

il prodotto è somministrato per via endovenosa, endoperitoneale, sottocutanea. Dosi: da 1 a 3 flaconi al giorno a giudizio del Medico Veterinario, per 3-5 giorni, dopo il parto e quando necessario per aiutare la lattazione.Iniettare lentamente per via endovena. Endovenosa: 500 – 1000 – 1500 ml /die. Endoperitoneale: 800 – 1000 ml/die. Sottocutanea: 500 ml/die.

Avvertenze

Iniettare lentamente nel caso di somministrazione endovenosa. Nel caso di somministrazione sottocutanea non si devono superare 100 ml per punto di inoculazione.