Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu
menu

Baymec Pour-on Per Bovini

Ultimo aggiornamento: 17/03/2020

BoxAreaRiservataVet

Confezioni

Baymec Pour-on per bovini flacone 1 litro

A cosa serve

Baymec Pour-on Per Bovini è un medicinale veterinario a base del principio attivo Ivermectina, appartenente alla categoria degli Endectocidi e nello specifico Avermectine. E' commercializzato in Italia dall'azienda Bayer S.p.A..

Baymec Pour-on Per Bovini può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.



Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Norbrook Laboratories Ltd
Concessionario: Bayer S.p.A.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Ivermectina
Gruppo terapeutico: Endectocidi
Forma farmaceutica: flaconi iniettabili


Principio Attivo

1 ml di soluzione contiene ivermectina 5 mg.

Indicazioni

per il trattamento e il controllo di nematodi gastrointestinali, nematodi polmonari, nematodi oculari, ipodermatidi, acari della rogna sarcoptica e corioptica e pidocchi pungitori e succhiatori di bovini da carne e bovine da latte non in lattazione. Efficace per i seguenti parassiti: nematodi gastrointestinali (adulti e larve al quarto stadio): Ostertagia ostertagi, comprese le larve quiescenti, Haemonchus placei, Trichostrongylus axei, Trichostrongylus colubriformis, Cooperia spp., Oesophagostomum radiatum, Strongyloides papillosus (adulti), Trichuris spp.(adulti). Occasionalmente si può osservare un'attività variabile contro H. placei (L4), Cooperia spp., T. axei e T. colubriformis. Nematodi polmonari (adulti e larve al quarto stadio): Dictyocaulus viviparus. Nematodi oculari (in forma adulta): Thelazia rhodesii. Ipodermatidi (stadi parassitari): Hypoderma bovis, Hypoderma lineatum. Acari della rogna: Chorioptes bovis, Sarcoptes scabiei var. bovis. Pidocchi: Linognathus vituli, Haematopinus eurysternus e Damalinia (bovicola) bovis.

Posologia

per uso topico. Dosaggio: 1 ml per 10 kg di peso corporeo (in base al livello di dosaggio raccomandato di 500 [7:m]g di invermectina per kg di peso corporeo).
Somministrazione: la formulazione deve essere applicata lungo la linea mediana del dorso, in una stretta banda tra il garrese e la base della coda.

Avvertenze

prima di calcolare il dosaggio, valutare il peso corporeo degli animali il più accuratamente possibile. Per evitare reazioni secondarie dovute alla morte delle larve di Hypoderma presenti nell'esofago o nella colonna vertebrale, si raccomanda di somministrare il prodotto al termine del periodo di attività dei tafani e prima che le larve raggiungano le loro sedi di quiescenza. Consultare il proprio medico veterinario per determinare il periodo più adatto del trattamento. Non trattare i bovini quando il loro pelo o la loro cute sono bagnati. Non trattare i bovini se è prevista pioggia, poiché questa può ridurre l'efficacia in 2 ore dal trattamento. Non applicare in aree della cute in cui sono evidenti croste dovute alla rogna o altre lesioni oppure in aree imbrattate da fango o letame. L'impiego frequente e ripetuto di ivermectina può indurre resistenza. E' importante il corretto dosaggio per ridurre il rischio di resistenze. Per evitare il sottodosaggio gli animali dovrebbero essere raggruppati secondo il loro peso e trattati con dosaggi adeguati al più pesante del gruppo.
Precauzioni speciali: in caso di sovradosaggio deve essere somministrato un trattamento sintomatico. I sintomi del sovradosaggio possono consistere in tremori, convulsioni e coma. Il prodotto è stato formulato specificamente per l'uso topico nel bovino. Non deve essere somministrato ad altre specie, nelle quali possono verificarsi severe reazioni. Sono stati riportati casi di intolleranza seguita da decesso nei cani, in particolar modo Collie, Old English Sheep dogs e razze simili o incroci, oltre che nelle tartarughe marine e in quelle terrestri.