Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Apralan Solubile

Elanco Italia S.p.A.
Ultimo aggiornamento: 23/03/2021




A cosa serve

Apralan Solubile è un medicinale veterinario a base del principio attivo Apramicina Solfato, appartenente alla categoria degli Antibiotici e nello specifico Antibiotici. E' commercializzato in Italia dall'azienda Elanco Italia S.p.A..

Apralan Solubile può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Eli Lilly Italia S.p.A.
Concessionario: Elanco Italia S.p.A.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Apramicina Solfato
Gruppo terapeutico: Antibiotici
Forma farmaceutica: fiala iniettabile

Confezioni

Apralan Solubile sacco da 1 kg

Principio Attivo

1 g contiene: 552.000 IU di apramicina (come apramicina solfato).

Indicazioni

Suini (suinetti svezzati): Trattamento di enteriti batteriche causate da Escherichia coli sensibile ad apramicina. Vitelli preruminanti: Trattamento di enteriti batteriche causate da Escherichia coli e focolai clinici dovuti a Salmonella enterica sottospecie enterica sierotipo Dublin (Salmonella Dublin) sensibile ad apramicina. Il trattamento dovrebbe basarsi su una precedente conferma del sierotipo di Salmonella coinvolto o almeno sulla disponibilità di dati epidemiologici che confermino la presenza di questo sierotipo.Polli: Trattamento di colibacillosi causata da Escherichia coli sensibile ad apramicina.Conigli: Trattamento e metafilassi di enteriti batteriche causate da Escherichia coli sensibile ad apramicina. Stabilire la presenza della malattia nell'allevamento prima di utilizzare del prodotto.

Posologia

via di somministrazione: Somministrare in acqua da bere. I sistemi di abbeveraggio devono essere puliti e privi di ruggine per evitare una riduzione di attività. Nel caso dei vitelli, è possibile somministrare in un latte artificiale. Posologia:
Suini: Somministrare 12.500 IU di apramicina solfato per chilogrammo di peso vivo (che corrispondono a 22,5 mg di prodotto/kg pv), al giorno per 7 giorni consecutivi.
Vitelli: Somministrare 40.000 IU di apramicina solfato per chilogrammo di peso vivo (che corrispondono a 72 mg di prodotto/kg pv), al giorno per 5 giorni consecutivi.
Polli: Somministrare 80.000 IU di apramicina solfato per chilogrammo di peso vivo (che corrispondono a 144 mg di prodotto/kg pv), al giorno per 5 giorni consecutivi.
Conigli: Somministrare 20.000 IU di apramicina solfato per chilogrammo di peso vivo (che corrispondono a 36 mg di prodotto/kg pv), al giorno per 5 giorni consecutivi. L'assunzione di acqua medicata dipende dalle condizioni cliniche degli animali. Per ottenere la dose corretta, adeguare di conseguenza la concentrazione del medicinale veterinario. Il peso degli animali deve essere determinato nel modo più accurato possibile per evitare sottodosaggio. L'acqua medicata deve essere l'unica fonte di abbeveraggio. L'acqua medicata deve essere rinnovata ogni Spazio per la posologia prescritta: 24 ore. Le soluzioni nel latte artificiale devono essere preparate immediatamente prima dell'uso. Il latte artificiale non deve superare i 40 °C quando viene aggiunta la polvere. Gli animali con patologie cliniche acute o gravi che non possono bere, devono ricevere un adeguato trattamento parenterale. La quantità di prodotto (mg) da incorporare per litro di acqua da bere o di latte artificiale deve essere stabilita secondo la seguente formula:
Dose (mg prodotto per kg pv per giorno) X Peso vivo medio (kg) degli animiali da trattare: Assunzione giornaliera media di acqua/latte (l/animale) = mg prodotto per litro di acqua da bere/ latte artificiale

Avvertenze

Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: L'uso del medicinale veterinario deve basarsi su test di sensibilità dei batteri isolati dall'animale. Se ciò non fosse possibile, basare la terapia su informazioni epidemiologiche locali (regionali, a livello di allevamento) sulla sensibilità dei batteri bersaglio. Quando viene fatta una diagnosi di Salmonella Dublin nell' allevamento, devono essere prese in considerazione misure di controllo che includano il monitoraggio continuo dello stato della malattia, la vaccinazione, la biosicurezza ed i controlli del movimento. Se disponibili, seguire i programmi di controllo nazionali. L'uso del medicinale veterinario in deroga alle istruzioni fornite nel Riassunto delle caratteristiche del prodotto può aumentare la prevalenza di batteri resistenti all'apramicina e può ridurre l'efficacia del trattamento con aminoglicosidi a causa di potenziale resistenza crociata. Prendere in considerazione le politiche antimicrobiche ufficiali, nazionali e regionali quando si utilizza il medicinale veterinario.