Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Apistan

Vita Italia S.r.l.
Ultimo aggiornamento: 23/03/2021




A cosa serve

Apistan è un medicinale veterinario a base del principio attivo Fluvalinato, appartenente alla categoria degli VETERINARI. VARI... e nello specifico Piretrine e piretroidi. E' commercializzato in Italia dall'azienda Vita Italia S.r.l..

Apistan può essere prescritto con Ricetta RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Vita Bee Health Limited
Concessionario: Vita Italia S.r.l.
Ricetta: RNRT - ricetta medica in triplice copia non ripetibile
Principio attivo: Fluvalinato
Gruppo terapeutico: VETERINARI. VARI...
Forma farmaceutica: altri

Confezioni

Apistan sacchetto 10 strisce da 8 g

Principio Attivo

fluvalinate (come tau-fluvalinate) 800 mg.

Indicazioni

è indicato per l'eliminazione della Varroa Destructor negli alveari.

Posologia

le strisce si presentano unite in un unico foglio. Per separarle tenere saldamente una striscia ad un angolo e tirare lungo la linea tratteggiata dall'alto verso il basso. Riporre le strisce inutilizzate nella confezione originale. Le strisce devono essere sospese all'interno del telaino in modo tale che le api possano muoversi lungo i due lati della striscia. Per inserire le strisce all'interno dell'alveare è sufficiente introdurre la striscia tra i telaini, aprendo le alette e appoggiandole sui telaini. Applicare due strisce per alveare a distanza di 3 telaini una dall'altra per un periodo di tempo compreso tra le 6 e 8 settimane. Nel caso di un alveare da 10 telaini, introdurre le strisce tra i telaini 3 e 4 e tra i telaini 7 e 8. Non lasciare le strisce per più di 8 settimane. Eseguire il trattamento quando si prevede che la temperatura massima si mantenga sopra i 16-18 gradi C (o comunque tale da consentire un'attività sociale delle api) per almeno una settimana, in giornate soleggiate. Operare comunque dopo l'ultima smielatura, in assenza di melario e, in caso di presenza di covate opercolate solo se queste sono in quantità minime. Per l'eliminazione completa degli acari si raccomanda di inserire un foglio di plastica vasellinato sul fondo di ciascun alveare, nel cassetto estraibile dell'arnia, o in alternativa un telaino diagnostico. Ciò al fine di consentire la sicura eliminazione degli acari per i quali le dosi impiegate sono risultate sub-letali e quindi potenzialmente dotati di parziale resistenza.
Nel caso in cui il trattamento venisse eseguito in ritardo i seguenti accorgimenti potrebbero migliorarne l'efficacia: inserire le strisce, anzichè in posizione centrale, leggermente spostate verso la parete e sposta a sud, o comunque verso la zona occupata dalle api; spostare le strisce quando risultassero lontane dal glomere; tagliare in due le strisce nel senso della lunghezza al fine di consentire il maggior contatto possibile con il glomere; adottare ogni tecnica apistica razionale per non lasciare spazio superfluo nel nido, al fine di consentire il massimo contatto delle api col prodotto.

Avvertenze

non lasciare le strisce nell'alveare per un periodo più prolungato di 8 settimane. Eseguire il trattamento quando si prevede che la temperatura massima si mantenga sopra i 16-18 gradi C (o comunque tale da consentire un'attività sociale delle api) per almeno una settimana, in giornate soleggiate. Operate comunque dopo l'ultima smielatura, in assenza di melario e in permanenza di quantità il più possibile ridotte di covate opercolate al fine di evitare la comparsa di fenomeni di resistenza. Al fine di ridurre il rilascio di acaro resistenza nei confronti di fluvalinate si consiglia di alternare il trattamento con un altro specifico prodotto acaricida. Si raccomanda un'appropriata alimentazione delle api, il mantenimento ed il controllo della salute dell'alveare. Per ottenere i migliori risultati trattare preferibilmente gli alveari a fine inverno o inizio autunno. Per entrambe le epoche di applicazione le strisce non vanno lasciate nell'alveare per più di 8 settimane. Trattare tutti gli alveari per evitare i rischi di reinfestazione. Le strisce possono anche essere utilizzate per la diagnosi della Varroa; in questo caso introdurre una striscia tra i telaini centrali per un periodo di una settimana con l'accorgimento di predisporre un telaino diagnostico sul fondo dell'alveare per la raccolta degli acari caduti. Precauzioni speciali per chi somministra il prodotto agli animali: non toccare le strisce con le mani nude, usare guanti in gomma. Dopo la manipolazione e in caso di contaminazione lavarsi accuratamente con acqua e sapone. Non ingerire. In caso d'ingestione accidentale consultare immediatamente il medico e se possibile mostrargli l'etichetta del prodotto. Particolare attenzione devono fare i pazienti allergici ed asmatici. Il fluvalinate blocca la trasmissione nervosa iperstimolando pre-post-sinapticamente le terminazioni neuronali. Pazienti allergici ed asmatici, e bambini sono soggetti particolarmente sensibili.