UniversitÓ degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Alizin

Virbac S.r.l.
Ultimo aggiornamento: 22/03/2021




A cosa serve

Alizin Ŕ un medicinale veterinario a base del principio attivo Aglepristone, appartenente alla categoria degli Abortivi e nello specifico Modulatori dei recettori del progesterone. E' commercializzato in Italia dall'azienda Virbac S.r.l..

Alizin pu˛ essere prescritto con Ricetta RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Virbac S.r.l.
Concessionario: Virbac S.r.l.
Ricetta: RNRV - ricetta medica in copia unica non ripetibile
Principio attivo: Aglepristone
Gruppo terapeutico: Abortivi
Forma farmaceutica: fiala iniettabile

Confezioni

Alizin iniett. soluzione 1 flacone 10 ml

Principio Attivo

1 ml di soluzione contiene: aglepristone 30 mg.

Indicazioni

cagne in stato di gestazione, induzione dell'aborto nella cagna fino al 45░ giorno dopo l'accoppiamento.

Posologia

somministrare 10 mg di aglepristone per ogni kg p.v. (pari a 0,33 ml/kg di Alizin[5:«]), per due volte a 24 ore di distanza. Peso della cagna: 3 kg: 1 ml; 6 kg: 2 ml; 9 kg: 3 ml; 12 kg: 4 ml; 24 kg: 8 ml; 30 kg: 10 ml; 42 kg: 14 ml. Iniettare unicamente per via sottocutanea. E' da prediligere l'iniezione in sede interscapolare per ridurre il rischio di gravi reazioni locali. Dopo ogni somministrazione si raccomanda di massaggiare leggermente il punto d'inoculo. Nelle cagne di grossa taglia, si raccomanda di ripartire la dose totale in pi¨ iniezioni non superando la dose massima di 5 ml per ogni punto di inoculo.

Avvertenze

casi di mancata efficacia (>0;01% a <0,1) sono stati riportati dai dati di farmacovigilanza. Per ridurre la possibilitÓ di mancanza di efficacia evitare di usare ALIZIN fino alla fine dell'estro ed evitare nuovi accoppiamenti prima della fine dell'estro. Nelle prove di campo fra le cagne confermate gravide si Ŕ osservato aborto parziale nel 5% dei casi trattati. Un accurato esame clinico Ŕ sempre raccomandato per confermare che il contenuto dell'utero sia stato completamente espulso. Idealmente, questo esame andrebbe condotto con l'ausilio degli ultrasuoni. Questo esame dovrebbe essere eseguito 10 giorni dopo il trattamento e almeno 33 giorni dopo l'accoppiamento. In caso di aborto parziale o mancato aborto, si consiglia di ripetere il trattamento 10 giorni dopo il precedente, ovvero tra il 30' e il 45' giorno dopo l'accoppiamento. Dopo quest'ultima data si dovrebbe considerare il ricorso ad un intervento chirurgico. In mancanza di dati disponibili, si raccomanda di utilizzare il medicinale veterinario con precauzione nei cani con malattia respiratoria cronica ostruttiva e/o malattie cardiovascolari, in particolare endocarditi batteriche. Casi di mortalitÓ sono stati riportati a seguito dell'utilizzo del prodotto non rispettando le indicazioni in cagne gravemente ammalate con infezione uterina. Una associazione casuale Ŕ difficile da determinare ma non Ŕ probabile. Fino al 5O% delle femmine che si accoppiano pu˛ non risultare gravida. La possibilitÓ che una cagna possa quindi essere trattata inutilmente deve essere presa in considerazione nella valutazione del rapporto rischio beneficio.Gli effetti del trattamento a lungo termine non sono stati studiati. Non miscelare con altri medicinali veterinari.