UniversitÓ degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Viscoflu

Pharma Line S.r.l.
Ultimo aggiornamento: 14/05/2021




A cosa serve

Viscoflu Ŕ un parafarmaco appartenente alla categoria degli Dispositivi per otorinolaringoiatria - altri.
E' commercializzato in Italia dall'azienda Pharma Line S.r.l..

Informazioni commerciali

Titolare: Pharma Line S.r.l.
Concessionario: Pharma Line S.r.l.
Categoria di appartenenza: Dispositivi per otorinolaringoiatria - altri

Confezioni

Viscoflu 10 fiale da 5 ml

Indicazioni

Viscoflu® fiale è un dispositivo medico monouso indicato nel trattamento delle affezioni delle vie respiratorie caratterizzate da ipersecrezione densa e vischiosa: bronchite acuta, bronchite cronica e sue riacutizzazioni, enfisema polmonare, mucoviscidosi, bronchiectasie, rinosinusite, otite medio-secretiva.

ModalitÓ d'uso

Viscoflu® fiale è una soluzione sterile che può essere nebulizzata con apparecchi aerosol per essere inalata allo scopo di raggiungere il distretto bronchiale, instillata direttamente per lavaggi delle cavità nasali e auricolari, instillata a livello endobronchiale tramite sondini permanenti, broncoscopio ecc. Somministrazione aerosolica: nebulizzare una fiala per ogni seduta effettuando 1-2 sedute giornaliere per 5-10 giorni. La frequenza delle sedute e le dosi per ciascuna di esse possono essere modificate dal medico entro limiti piuttosto ampi in rapporto al quadro clinico ed all'effetto terapeutico senza che sia necessario differenziare nettamente le dosi per l'adulto da quelle pediatriche. Instillazioni e lavaggi endoauricolari o di altre cavità: ½, fiala o 1 fiala per volta. Instillazioni endotracheobronchiali: 1 fiala per volta 1-2 volte al giorno o in rapporto alle necessità.

Descrizione e caratteristiche

Soluzione ipertonica sterile per nebulizzatore e per instillazione. Viscoflu® fiale fluidifica il muco denso e vischioso attraverso l'azione fisico/meccanica dei suoi componenti: soluzione ipertonica sterile e tamponata di cloruro di sodio: le soluzioni saline ipertoniche applicate direttamente sulle mucose respiratorie richiamano per osmosi acqua dal comparto intracellulare a quello extracellulare. In tal modo aumentano la percentuale d'acqua del muco che riveste l'epitelio fluidificandolo e facilitandone la rimozione. N-acetilcisteina: variante acetilata dell'aminoacido cisteina, possiede attività mucolitica che esplica per contatto diretto con il muco. Tale attività dipende dalla presenza nella molecola di radicali sulfidrilici capaci di rompere i ponti disolfuro delle mucoproteine che conferiscono viscosità al muco depolimerizzandole.

Avvertenze

Dosi eccessive di Viscoflu® fiale per via inalatoria o endotracheobronchiale potrebbero determinare una fluidificazione eccessiva e massiva delle secrezioni per cui, specialmente nei pazienti con depressione del riflesso della tosse e dell'espettorazione, può rendersi necessario il ricorso alla broncoaspirazione strumentale. A causa dell'elevata concentrazione salina della soluzione, l'uso di VISCOFLU-fiale può indurre occasionali fenomeni di irritazione localizzata che possono causare broncospasmo, senso di bruciore della mucosa nasale, rinorrea, nausea, vomito. ila tali effetti /'induzione del riflesso della tosse. nei limiti in cui risulti tollerabile. va considerato positivamente In quanto favorisce l'espettorazione e la conseguente disostruzione delle vie aeree. Gli effetti collaterali di Viscoflu® fiale di norma scompaiono spontaneamente interrompendone l'uso. Qualora ciò non avvenisse consultare il medico. Il rispetto delle istruzioni contenute nel foglio illustrativo riduce il rischio di effetti indesiderati. In caso di pazienti in trattamento con farmaci a base di nitroglicerina è opportuno consultare il medico prima di utilizzare Viscoflu® fiale in quanto la presenza di N-acetilcisteina può causare ipotensione con dilatazione dell'arteria temporale e possibile comparsa di cefalea: è necessario in questo caso il monitoraggio della pressione. Viscoflu® fiale non va somministrato contemporaneamente a farmaci antitussivi poichè la riduzione del riflesso della tosse potrebbe portare all'accumulo delle secrezioni bronchiali. Viscoflu® fiale può essere somministrato insieme a broncodilatatori, vasocostrittori ecc, ma in questo caso va utilizzato per il più breve tempo possibile. Si consiglia informare il medico o il farmacista prima di utilizzare Viscoflu® fiale se si è recentemente assunto qualsiasi medicinale, compresi quelli senza obbligo di ricetta medica. Si consiglia di aprire le fiale di Viscoflu® fiale al moment dell'uso: le fiale aperte sono utilizzabili solo se conservate in frigorifero e per un massimo di 24 ore. Qualora la soluzione sia stata miscelata con altri farmaci, essa va usata del più breve tempo possibile e non può essere conservata. La data di scadenza indicata sulla confezione si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. Non utilizzare Viscoflu® fiale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione. Tenere Viscoflu® fiale dalla portata e dalla vista dei bambini. Viscoflu® fiale presenta, aprendo la fiala, un odore sulfureo che non disturba però in alcun modo la somministrazione del preparato. La soluzione nella fiala aperta o trasferita nell'apparecchio per aerosol può eccezionalmente assumere una colorazione rosa senza che per questo l'attività e la tollerabilità del preparato ne risultino compromesse. Se si ha qualsiasi dubbio sull'uso di Viscoflu® fiale rivolgersi al medico o al farmacista. Il dispositivo scaduto o comunque da eliminare deve essere gestito come da regolamento di gestione dei rifiuti dell'Ente Gestore Locale. Non disperdere in nessun caso il prodotto o la sua confezione nell'ambiente.

Componenti e Ingredienti

Una fiala da 5 ml contiene: N-acetilcisteina 300 mg, Sodio Cloruro 150 mg. Eccipienti: Sodio Idrossido, Sodio Edetato, acqua per preparazioni iniettabili.

Data di immissione in commercio

18 agosto 2014.

Immagine prodotto

Viscoflu