UniversitÓ degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Zenzero

Ultimo aggiornamento: 02/05/2018




A cosa serve

Zenzero Ŕ un integratore appartenente alla categoria degli integratori per la digestione.
E' commercializzato in Italia dall'azienda Farmaderbe S.r.l..

Informazioni commerciali

Titolare: Farmaderbe S.r.l.
Concessionario: Farmaderbe S.r.l.
Categoria di appartenenza: integratori per la digestione

Confezioni

Zenzero 30 capsule vegetali

Indicazioni

Uso tradizionale: nausea, cinetosi, dispepsia, diarrea, infezioni del tratto digerente anche da Helicobacter pylori; candidosi; dolori articolari e muscolari, gotta, artrite reumatoide, dolori mestruali, emicrania; malattie da raffreddamento, influenza, raffreddore, febbre; stress ossidativo, infiammazioni, reazioni allergiche.

ModalitÓ d'uso

1-2 capsule al giorno da deglutire con un po' d'acqua. Per la cinetosi, assumere circa 30 minuti prima del viaggio ed eventualmente assumere ogni 2-4 ore in base alla severità dei sintomi.

Descrizione e caratteristiche

I principi attivi dello Zenzero sono principalmente concentrati nella radice, dove è possibile reperire oltre 80 diversi costituenti di natura prevalentemente monoterpenica (mircene, citrale, canfene, cineolo, geraniale, geraniolo) e sesquiterpenica (zingiberene, bisabolene, curcumene, cariofillene). Una così elevata presenza di composti fenolici conferisce all'estratto una potente azione antiossidante ed antiradicalica, che trova utile applicazione nel controllo della riposta infiammatoria: tali molecole bloccano infatti l'attività di due enzimi coinvolti nell'ossidazione dell'acido arachidonico, la ciclossigenasi e la 5-lipossigenasi, con conseguente riduzione del rilascio di prostaglandine e leucotrieni ad azione pro-infiammatoria. Si osserva anche un effetto diretto sui leucociti endoteliali, che dopo il trattamento presentano minore migrazione dal tessuto perivascolare verso la sede dello stimolo irritante. Lo Zenzero, inoltre, esaltano sinergicamente l'attività di altre molecole antinfiammatorie. L'estratto è anche ricco di molecole dalla riconosciuta attività antimicrobica (cineolo, pinene, terpineolo) e si è dimostrato in grado di inibire la proliferazione di circa 20 ceppi batterici diversi, sia Gram+ che Gram-, anche coinvolti in diverse infezioni a carico dell'apparato digerente, inclusi H.pylori, K.pneumoniae, B.subtilis, S.aureus, P.aeruginosa, E.fecalis. Le proprietà antibatteriche si combinano alla capacità di ridurre la carica virale, osservata in alcuni studi sull'epatite, nonché ad una pronunciata attività antifungina dose-dipendente, dimostrata nei confronti della Candida albicans e di alcuni funghi pericolosi ai fini della sicurezza alimentare. Studi recenti attestano l'efficacia dei gingeroli nella soppressione della trasformazione e della proliferazione di alcune tipologie di cellule tumorali: questa proprietà, ancor bisognosa di conferme sperimentali, completa l'utilizzo della droga nell'ambito dell'emesi indotta da chemioterapia. L'esatto meccanismo d'azione nel controllo della nausea e del vomito non è ancora stato ben compreso: si ritiene che alcuni ingredienti attivi della droga possano agire quali antagonisti su alcuni recettori neuronali presenti nel tratto digerente e coinvolti nell'induzione del conato, riducendo di fatto la possibilità che il segnale emetico dallo stomaco raggiunga il sistema nervoso centrale. L'effetto benefico si manifesta anche nel contesto della cinetosi, della nausea post-operatoria e della nausea gravidica. In questo ultimo caso, alcuni autori sconsigliano la somministrazione di estratto secco e consigliano invece l'assunzione di radice fresca, per un massimo di 2 grammi al giorno, dosaggio generalmente ritenuto sicuro. Lo Zenzero stimola inoltre la secrezione salivare, gastrica ed epatica e sostiene la peristalsi ed il tono intestinale. L'azione colagoga può in parte giustificare le presunte proprietà ipolipidemizzanti, che associate all'attività antiossidante contrastano la formazione di placche aterosclerotiche e sostengono le funzioni cardiovascolari. L'integratore alimentare Zenzero associa nella stessa formulazione un estratto secco di radice di Zenzero titolato al 5% in Gingeroli ed una selezionata polvere di radice, per garantire la somministrazione del fitocomplesso completo in tutta la sua varietà ed efficacia. Prodotto indicato anche a vegetariani e vegani.

Avvertenze

A scopo precauzionale, si sconsiglia l'utilizzo di estratto secco titolato in gravidanza e allattamento. Consultare un medico nel caso di ulcera, sensibilità gastrica ed assunzione di antiaggreganti piastrinici.