Universitā degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu
menu

Venaplus

Ultimo aggiornamento: 14/10/2019

Area Riservata

Confezioni

Venaplus 30 compresse da 1000 mg - 30 g

A cosa serve

Venaplus č un integratore appartenente alla categoria degli integratori per il benessere del microcircolo.
E' commercializzato in Italia dall'azienda Elmafarma S.r.l..



Informazioni commerciali

Titolare: Elmafarma S.r.l.
Concessionario: Elmafarma S.r.l.
Categoria di appartenenza: integratori per il benessere del microcircolo


Indicazioni

Fragilità capillare, edemi, ematomi, emorroidi e insufficienza venosa e linfatica.


Modalitā d'uso

Compresse: assumere una compressa al giorno, indipendentemente dai pasti.


Descrizione e caratteristiche

Grazie all'azione sinergica dei suoi componenti, il Venaplus. è indicato nel trattamento della i.v.c. (insufficienza venosa cronica) e linfatica, con lo scopo di mantenere l'integrità fisiologica e quindi la corretta funzionalità del microcircolo. È un preparato contenente un'associazione bilanciata di principi attivi ad attività flebotrofa e linfocinetica per trattare i sintomi dell'I.V.C. (insufficienza venosa cronica). Diosmina La diosmina è appartenente alla famiglia dei flavonoidi. Sostanza flebotropica, agisce come vasoprotettore in tutte quelle patologie nelle quali si evidenzia un deficit delle strutture dei vasi sanguigni, ad esempio nell'insufficienza venosa cronica, nella malattia emorroidale acuta e cronica. Agisce a livello della parete dei vasi di capacitanza, prolunga l'effetto vasocostrittore della noradrenalina. A livello di microcircolo, e particolarmente sui capillari, la diosmina agisce incrementando la resistenza e riducendo la permeabilità dei vasi. Essa inoltre aumenta il drenaggio linfatico mediante l'incremento della frequenza e dell'intensità delle contrazioni linfatiche, aumentando la funzionalità della rete capillare linfatica. Cumarina La cumarina, che abbonda nelle sommità fiorite del Meliloto (trifoglio dolce), ha dimostrato spiccate proprietà antiedematose in modelli animali; non a caso questa droga viene suggerita, in associazione ai flavonoidi, nel trattamento e nella profilassi dell'insufficienza venosa e delle sue manifestazioni. Il termine cumarina deriva dalla Coumarona odorata, una leguminosa del Sud America. La cumarina è il capostipite, nonché la struttura chimica di riferimento di una famiglia di sostanze naturali largamente distribuite nel mondo vegetale, dette cumarine, che hanno dimostrato caratteristiche varie e tutte molto utili in campo medico come anticoagulanti come il warfarin, antispastiche antibatteriche e antinfiammatorie. Bromelina Per Bromelina si intende un insieme di enzimi, estratti dalla polpa ma soprattutto dal gambo dell'ananas. Le attività antinfiammatorie, antiossidanti, antiedemigene, antitrombotiche, anticoagulanti ed immunomodulanti della Bromelina sono oggi le più utilizzate in ambito clinico e preventivo. La somministrazione orale di Bromelina è efficace sulla Tromboflebite; è stato dimostrato che la Bromelina, associata ad analgesici, riduce i sintomi dell'infiammazione, come dolore, edema, arrossamento, elevata temperatura cutanea e difficoltà nel movimento. Le vene varicose (o varici) sono delle dilatazioni delle vene delle gambe, caratterizzate da una ridotta attività fibrinolitica in seguito a ridotto livello dell'attivatore del plasminogeno: questo può portare a deposizione di fibrina causando indurimento e prominenze nei tessuti circostanti. La Bromelina agisce in modo simile all'attivatore del plasminogeno provocando la scissione di fibrina. La Bromelina dovrebbe essere usata prima e dopo l'intervento chirurgico alle vene varicose. L'associazione bilanciata di questi principi fitoterapici attivi ad azione ben nota sui diversi momenti patogenici della sindrome da insufficienza venlinfatica, fanno del Venaplus un modulatore venolinfomimetico. L'interazione, infatti, dei suoi componenti naturali permette un attacco multiplo sulle dinamiche (fluidi e parete) del circolo refluo venoso.