UniversitÓ degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Reumatonil Dol

Ultimo aggiornamento: 17/12/2018




A cosa serve

Reumatonil Dol Ŕ un integratore appartenente alla categoria degli integratori per il benessere della cartilagini, delle articolazioni e delle ossa.
E' commercializzato in Italia dall'azienda Phyto Garda S.r.l..

Informazioni commerciali

Titolare: Phyto Garda S.r.l.
Concessionario: Phyto Garda S.r.l.
Categoria di appartenenza: integratori per il benessere della cartilagini, delle articolazioni e delle ossa
Forma farmaceutica: compressa

Confezioni

Reumatonil Dol 30 compresse

Indicazioni

Integratore alimentare a base di estratti vegetali di Partenio, Zenzero, Artiglio del diavolo, Metilsulfonilmetano (MSM), vitamine B1, B6 e B12. Il Partenio, lo Zenzero e l'Artiglio del diavolo sono utili per la funzionalità articolare. Inoltre il Partenio e lo Zenzero concorrono a contrastare gli stati di tensione localizzati.

ModalitÓ d'uso

Si consiglia l'assunzione di 1 compressa al giorno, preferibilmente lontano dai pasti.

Descrizione e caratteristiche

Compresse da deglutire. Artiglio del diavolo: è utilizzato tradizionalmente per il trattamento del dolore articolare. Si è dimostrato particolarmente utile nel trattamento di tendiniti, mal di schiena e dolori cervicali. Partenio: viene tradizionalmente usato nel trattamento di problematiche infiammatorie nei dolori reumatici ed artrosici. Zenzero: spezia aromatica nota da sempre nella medicina ayurvedica per le sue virtù benefiche come rimedio in caso di dolori, affaticamento, nausea e problemi digestivi. Vitamine B6, B12 e Tiamina: Le Vitamine del Gruppo B, tra le poliedriche potenzialità, aiutano la funzionalità del sistema nervoso e del tono muscolare. Il loro assorbimento è ridotto in presenza di stress, eccessivo consumo di zucchero, caffè, alcolici e farmaci quali la pillola anticoncezionale. Metilsulfonilmetano: fonte di zolfo naturale e biodisponibile. Tra tutte le sue poliedriche proprietà, una delle più studiate è quella legata alla sua funzione come condroprotettore. Inoltre oltre al possibile stimolo sulla sintesi della cartilagine articolare contribuisce a neutralizzare i radicali liberi che innescano l'infiammazione.