UniversitÓ degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Lactoflor

Ultimo aggiornamento: 26/10/2020

Area Riservata



Confezioni

Lactoflor 20 compresse masticabili da 600 mg

A cosa serve

Lactoflor Ŕ un integratore appartenente alla categoria degli integratori rinforzanti del sistema immunitario.
E' commercializzato in Italia dall'azienda Comple.med S.r.l..



Informazioni commerciali

Titolare: Comple.med S.r.l.
Concessionario: Comple.med S.r.l.
Categoria di appartenenza: integratori rinforzanti del sistema immunitario
Forma farmaceutica: compressa


Indicazioni

Lactoflor® Immuno, è un integratore alimentare di Vitamina C con Lattoferrina, indicato per fornire un apporto supplementare di tali nutrienti in caso di carenza o accresciuto fabbisogno. Vitamina C contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario.

ModalitÓ d'uso

Si consiglia di assumere fino ad un massimo di due compresse al giorno. Da masticare o da far sciogliere in bocca.

Descrizione e caratteristiche

Lactoflor® immuno, è un integratore alimentare di Vitamina C con Lattoferrina, in comode compresse masticabili o da far sciogliere in bocca, indicato per fornire un apporto supplementare di tali nutrienti in caso di carenza o accresciuto fabbisogno.
La lattoferrina (o lattotransferrina) è una glicoproteina adibita al trasporto del ferro con azione antimicrobica, antivirale e antiossidante. Nota ormai da tempo, scoperta nel latte vaccino nel 1939, è stata recentemente rivalutata per le sue proprietà immunomodulatrici. La lattoferrina è anche presente nelle secrezioni di ghiandole esocrine (saliva, lacrime..) Più abbondante nel colostro rispetto al latte di transizione e di mantenimento. È presente nei granulociti neutrofili, (cellule immunitarie con funzioni di difesa da infezioni batteriche e fungine). Visto l'incremento di Lattoferrina durante i processi infiammatori causati da infezioni virali, si è pensato alla Lattoferrina come una proteina di fase acuta; la sua concentrazione infatti aumenta nei fluidi biologici ma i più alti livelli si rilevano in particolar modo nel sito di infezione. La lattoferrina, possiede un lobo da trasferrina ed un lobo specifico per il suo ruolo immunitario ed i suoi benefici sono facilmente associati a quelli riportati nei neonati con l'ingestione di colostro durante le prime fasi di allattamento (Fleming, 2001; Johansson, 1960). Per sua natura di prebiotico la lattoferrina promuove la differenziazione di bifidi e di lactobacilli nell'importante fase dello svezzamento. Non a caso la lattoferrina è il primo presidio terapeutico riportato nelle Linee Guida Internazionali per l'enterocolite del neonato o del prematuro. In presenza di anemia, la LF ripristina la funzione della ferroportina, proteina transmembrana che trasporta ferro dall'interno all'esterno dell'enterocita (nei villi intestinali), attraverso la modulazione della sintesi dell'epcidina, ormone peptidico prodotto dal fegato che inibisce la ferroportina. In ultima analisi, la LF regola la disponibilità sistemica di ferro. Le proprietà antimicrobiche della lattoferrina sono principalmente dovute alla capacità di legare il ferro, sottraendolo al metabolismo di quelle specie batteriche come l'Escherichia coli, il Proteus mirabilis, lo Staphiloccucus aureus - che dipendono da esso per la propria moltiplicazione e adesione alla mucosa intestinale. Grazie alla strategica posizione sulla superficie mucosale, la Lattoferrina rappresenta uno dei principali meccanismi di difesa contro i batteri intestinali che per l'appunto aggrediscono l'uomo attraverso i tessuti della mucosa. L'effetto antivirale della lattoferrina è relazionato alla sua capacità di legarsi ai glicosamminoglicani della membrana plasmatica, prevenendo l'ingresso dei virus e bloccando l'infezione sul nascere; tale meccanismo è apparso efficace contro l'Herpes Simplex, i citomegalovirus e l'HIV. La lattoferrina è un deterrente nelle infezioni causate da virus. La sua azione si esplica nella fase di ancoraggio del virus alla cellula bersaglio e, interferendo con questo meccanismo, ne inibisce la colonizzazione. La lattoferrina svolge un ruolo protettivo anche nei confronti delle infezioni fungine. Diversi studi hanno dimostrato l'attività inibitoria della Lattoferrina nei confronti di una grande varietà di virus, ed effetti terapeutici nei confronti delle più comuni infezioni virali come il raffreddore, influenza, gastroenteriti virali, raffreddori estivi, herpes... La vitamina C, anche detta acido ascorbico o ascorbato, è un nutriente essenziale appartenente al gruppo delle vitamine idrosolubili; le sue principali funzioni sono: riparazione dei tessuti corporei, produzione di alcuni neurotrasmettitori, funzionamento di numerosi enzimi, funzione immunitaria, funzione antiossidante.

Avvertenze

Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituto di una dieta variata, equilibrata ed un sano stile di vita. Non eccedere la dose giornaliera raccomandata. Non consumare decorso il termine ultimo di conservazione. Il termine ultimo di conservazione si riferisce al prodotto in confezione integra e correttamente conservato. Il prodotto contiene polioli pertanto un consumo eccessivo può avere un effetto lassativo. Conservare in luogo fresco (<25°C) ed asciutto e lontano da fonti di luce e calore.