transparent
UniversitÓ degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Flexitron

Ultimo aggiornamento: 15/01/2019




A cosa serve

Flexitron Ŕ un integratore appartenente alla categoria degli integratori per il benessere della cartilagini, delle articolazioni e delle ossa.
E' commercializzato in Italia dall'azienda Piemme Pharmatech Italia S.r.l..

Informazioni commerciali

Titolare: Piemme Pharmatech Italia S.r.l.
Concessionario: Piemme Pharmatech Italia S.r.l.
Categoria di appartenenza: integratori per il benessere della cartilagini, delle articolazioni e delle ossa
Forma farmaceutica: capsula

Confezioni

Flexitron Integratore 40 capsule 1,1 g peso netto totale 44 g

Indicazioni

Flexitron® è un integratore alimentare dietetico costituito da nutrienti facilmente assorbibili che sono coinvolti nella fisiologia del tessuto cartilagineo. È particolarmente indicato nei casi di alterazione del tessuto cartilagineo, nei fenomeni osteoartritici e in tutti i casi di inadeguato apporto di tali nutrienti.

ModalitÓ d'uso

Si consiglia l'assunzione di 2 capsule di Flexitron® al giorno con un po' d'acqua, preferibilmente durante i pasti.
Modalità di conservazione: conservare in luogo asciutto, al riparo dalla luce.

Descrizione e caratteristiche

L'osteoartrosi è la forma più comune di artrite ed è una delle cause principali di dolore e disabilità nell'anziano e nelle persone predisposte; è caratterizzata da un danno della cartilagine articolare con conseguente rimodellamento osseo e può dare dolore articolare, limitazione dei movimenti, instabilità motoria e disabilità. Tende a colpire soprattutto le ginocchia, la colonna vertebrale e le articolazioni dell'anca e della mano con decorso variabile che può assumere carattere cronico o manifestarsi con episodi acuti. La terapia dell'osteoartrosi comprende sia provvedimenti non farmacologici (perdita di peso, fisioterapia) che farmacologici (analgesici/antinfiammatori non steroidei) e si pone come obiettivo il sollievo dei sintomi (dolore, rigidità articolare) e il ripristino della funzionalità della/e articolazione/i colpita/e. Negli ultimi anni, accanto alla terapia farmacologica, si è diffuso l'impiego di "condroprotettori" quali la glucosamina ed il condroitin solfato. La glucosamina solfato è il precursore dei glucosaminoglicani, principali componenti della cartilagine articolare; è perciò utile per aumentare la consistenza cartilaginea e per rallentare la lacerazione delle articolazioni in pazienti affetti da osteoartrosi. In vitro, la glucosamina è in grado di modificare il metabolismo dei condrociti (le cellule che producono le componenti della cartilagine) e di svolgere una funzione immunomodulatrice che porterebbe a una riduzione dell'infiammazione. Alcuni studi hanno dimostrato che la glucosamina solfato è in grado di attenuare il dolore osteoarticolare in modo quasi equivalente al paracetamolo o ad altri FANS, anche se necessita di più tempo per ottenere l'effetto desiderato. Il condroitin solfato è un glucosaminoglicano solfato, componente strutturale della cartilagine, in grado di dare resistenza alle sollecitazioni grazie alla sua capacità di richiamare e trattenere acqua. In condizioni fisiologiche, contribuisce all'elasticità della cartilagine e ne inibisce la degradazione da parte degli enzimi elastasi e ialuronidasi. Recenti studi hanno anche dimostrato una sua azione anti-angiogenica, perciò antinfiammatoria, a livello sinoviale. L'associazione tra i due polisaccaridi avrebbe, pertanto, una funzione sinergica nel rallentare la progressione del danno articolare. Studi recenti hanno dimostrato l'importanza del boro nella terapia dell'artrite: esso agisce come catalizzatore di membrana per consentire agli ioni fosfato e all'ATP di entrare nella cellula e di rifornire quindi energia per la divisione cellulare volta alla riparazione dei tessuti; inoltre modula alcune citochine a livello delle giunture articolari svolgendo così un'azione antinfiammatoria. Calcio e fosforo sono due ioni molto importanti per il metabolismo osseo: essi interagiscono per la formazione e il mantenimento delle ossa e anche dei denti. È stato dimostrato che uno squilibrio nel rapporto tra questi due nutrienti porta a diversi disturbi tra i quali l'artrite; di conseguenza, il mantenimento dell'equilibrio calcio-fosforo grazie a una dieta corretta e all'assunzione di integratori può risultare utile per alleviarne i sintomi. Flexitron® è pertanto indicato nelle osteoartriti allo scopo di ridurre il dolore, la sensibilità e il gonfiore a livello delle articolazioni; è inoltre utilizzato per migliorare l'ampiezza del movimento nei pazienti artritici e a scopo protettivo e preventivo sulle cartilagini, stimolando la produzione di proteoglicani, glucosaminoglicani e collagene.

Avvertenze

Tenere fuori dalla portata dei bambini di età inferiore ai tre anni.
Non superare la dose giornaliera consigliata.
Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata, equilibrata e uno stile di vita sano.
Controindicazioni ed effetti collaterali: i nutrienti presenti in Flexitron® non presentano l'evidenza di effetti collaterali significativi. Contenendo derivati dei crostacei, il prodotto è da utilizzare con cautela in pazienti allergici.

Tabella nutrizionale

  Mg per capsula
Mg per 2 capsule
%RDA per 2 capsule
Glucosamina solfato 250 500 - Condroitin solfato 250 500 - Boro 0,75 1,5 - Calcio 128 256 32,00% Fosforo 99 198 28,00%