transparent
UniversitÓ degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Epasol

Ultimo aggiornamento: 02/05/2018




A cosa serve

Epasol Ŕ un integratore appartenente alla categoria degli integratori di minerali.
E' commercializzato in Italia dall'azienda Herboplanet S.r.l.

Informazioni commerciali

Titolare: Herboplanet S.r.l
Concessionario: Herboplanet S.r.l
Categoria di appartenenza: integratori di minerali

Confezioni

Epasol integratore liquido 50 ml

Indicazioni

Epasol è un integratore a base di zinco ed estratti vegetali, utile per favorire le normali funzioni dell'apparato digerente.

ModalitÓ d'uso

Si consiglia l'assunzione di 50 gocce tre volte al giorno.

Descrizione e caratteristiche

Note su alcune piante: Il Carciofo (Cynara scolymus), ottenuto grazie alla spagyria o spagiria, è uno stimolante delle funzioni epatiche e biliari grazie ai suoi principi contenuti (acido caffeilchinico e flavonoidi). L'aumento dell'attività metabolica delle catene enzimatiche epatobiliari causa la riduzione della colesterolemia e dei tassi azotati e dei lipidi. I flavonoidi e gli alcooli terpenici proteggono la membrana del parenchima epatico. Ha azione digestiva, depurativa, utile nelle disfunzioni epatobiliari (con o senza litiasi), nell'ipercolesterolemia e iperuricemia correlata ad epatopatie di varia entità, dell'iperlipidemia e nel rischio ateromatoso. Nel Tarassaco (Taraxacum officinale), ottenuto grazie alle nozioni di spagiria ed alchimia descritte nel libro di Solanimus “Dalla Spagyria all'Alchimia“, i triterpeni (taraxasteroli), in sinergia con i lattoni sesquiterpenici, agiscono come colecistocinetici attivando la muscolatura della cistifellea modificando le caratteristiche chimico-fisiche della bile. I flavonoidi e gli eudesmanolidi interagiscono aumentando la diuresi. Ha azione di protezione dai radicali liberi. Utile come drenante e depurativo epatorenale, nei disturbi della cistifellea e nella litiasi biliare, nelle dermatosi associate a dismetabolia. La Cicoria (Cichorium intybus), ottenuta grazie alla spagyria o spagiria, contiene la lattucina (principio amaro), cicorina (un glucoside), un olio (analogo al caffeolo del caffè), acido stearico e acetico, inulina, mucillagini e sali minerali (calcio, ferro, potassio). La cicoria con i principi in essa contenuti stimola le funzioni dell'intestino, del fegato e dei reni, essendo fortemente depurativa e disintossicante. Grazie all'inulina che contiene abbassa la percentuale di glucosio nel sangue dei diabetici. Le frazioni diterpeniche e depsidiche contenute nel Rosmarino (Rosmarinus officinalis), ottenuto con le nozioni di spagiria ed alchimia descritte da Solanimus, e l'acido rosmarinico, svolgono numerose attività: colecistocinetiche, a livello gastrointestinale si ha lo stimolo delle funzioni digestive e la regolarizzazione dell'attività della flora batterica. Utile nelle dispepsie con flatulenza soprattutto se connesse con stasi epatobiliare, cefalee digestive. La Menta (Mentha piperita), ottenuta grazie alla spagyria o spagiria, contiene flavonoidi che hanno azione spasmolitica e coleretica (quest'ultima funzione è dovuta alle frazioni furaniche e chetoniche dell'olio essenziale). L'acido rosmarinico è un antiossidante e riduce il rilascio di radicali liberi a livello del parenchima epatico. L'olio essenziale di menta ha proprietà eupeptiche, carminative e antinfiammatorie. Utile come spasmolitico gastrointestinale, eupeptico, carminativo, colecistocinetico ed antispasmodico (anche nelle colelitiasi), utile nelle cefalee digestive. Dalle piante sopra descritte si possono ottenere delle TSA (Tinture Spagyrico-Alchemiche) con rapporto d'estrazione 1 a 5 (R.E. 1/5) se si seguono le indicazioni date da Solanimus nel libro “Dalla Spagyria all'Alchimia“, dove vengono descritte.