transparent
UniversitÓ degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Epardetox

Ultimo aggiornamento: 02/05/2018




A cosa serve

Epardetox Ŕ un integratore appartenente alla categoria degli integratori di minerali.
E' commercializzato in Italia dall'azienda Functional Point S.r.l..

Informazioni commerciali

Titolare: Functional Point S.r.l.
Concessionario: Functional Point S.r.l.
Categoria di appartenenza: integratori di minerali

Confezioni

Epardetox nutraceutico favorisce fisiologiche attivita depurative fegato 30 compresse

Indicazioni

Coadiuvante per i processi di detossicazione epatica.

Descrizione e caratteristiche

Uno dei punti cruciali per la salute e per il corretto funzionamento dell'organismo è rappresentato dai processi della detossicazione epatica. Epardetox® si propone come coadiuvante per i processi di detossicazione, essendo stato concepito e realizzato sulla base di uno studio analitico della serie concatenata di reazioni biochimiche che nel fegato trasformano le sostanze tossiche in metaboliti inerti ed eliminabili per via fecale o urinaria. Grazie ad Epartdetox® l'organismo può essere stimolato ad utilizzare al meglio la funzione detossicante del fegato per raggiungere due obiettivi fondamentali: eliminare le tossine esogene ed endogene, neutralizzare i radicali liberi. Epardetox® interviene in maniera intelligente nel coadiuvare le reazioni di detossicazione, fornendo i nutrienti vitaminici necessari per un corretto svolgimento delle reazioni di fase I e soprattutto instaurando una potente stimolazione dell'attività degli enzimi di fase II. La glucorafanina (contenuta nei broccoli della specie Brassica oleracea italica), la silimarina (contenuta nel Sylibum marianum, cardo mariano), curcumina (contenuta nella Curcuma longa, zafferano indiano), i punicosidi (contenuti nella Punica granatum, melograno) e il carnosolo (contenuto nel Rosmarinus officinalis, rosmarino) sono dotati di notevoli attività stimolanti della sintesi degli enzimi di fase II, e contemporaneamente sono in grado di rallentare la velocità di alcune reazioni di fase I, contribuendo in modo ottimale all'equilibrio delle reazioni di detossicazione.