UniversitÓ degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Betacarotene 10000

Ultimo aggiornamento: 03/02/2020




A cosa serve

Betacarotene 10000 Ŕ un integratore appartenente alla categoria degli integratori antiossidanti.
E' commercializzato in Italia dall'azienda Natural Point S.r.l..

Informazioni commerciali

Titolare: Natural Point S.r.l.
Concessionario: Natural Point S.r.l.
Categoria di appartenenza: integratori antiossidanti

Confezioni

Betacarotene 10000 80 perle

Indicazioni

Supporto delle funzioni immunitarie, sostegno delle funzioni visive, benessere della pelle e degli annessi cutanei.

ModalitÓ d'uso

Una perla al giorno da accompagnare con abbondante sorso d'acqua.

Descrizione e caratteristiche

I caroteni sono dei pigmenti presenti in natura, responsabili del colore intenso, rosso, arancio e giallo di fiori e frutti. Tutti gli organismi che trasformano la luce solare in energia chimica, mediante la fotosintesi, lo fanno con l'aiuto dei caroteni. Questo gruppo di sostanze sono essenziali nelle piante, ma anche nell'organismo umano, per contrastare l'effetto ossidativo dei radicali liberi. In particolare, nel corpo umano il betacarotene, essendo precursore di vitamina A, è importante per preservare la cute dalle radiazioni solari. Il betacarotene è il più attivo carotenoide tra gli oltre 600 carotenoidi, che sono stati individuati. Una molecola di betacarotene viene convertita a livello intestinale, in due molecole di vitamina A, che vengono poi trasportate al fegato dal sistema linfatico. Il betacarotene, in quanto precursore della vitamina A, è importante per la crescita e riparazione dei tessuti corporei, aiuta a mantenere la pelle liscia, morbida e sana, protegge le mucose della bocca, del naso, della gola e dei polmoni, riducendo così la suscettibilità agli arrossamenti, è un valido supporto delle funzioni immunitarie, aiuta la visione notturna e la vista debole. Circa il 90% della vitamina A contenuta nell'organismo è immagazzinata principalmente a livello del fegato. Piccole quantità vengono invece depositate nei tessuti grassi, nei polmoni, nei reni e nella retina degli occhi. In situazioni di stress, l'organismo utilizzerà queste riserve se non riceverà abbastanza vitamina A dall'alimentazione. Disordini gastrointestinali ed epatici, infezioni di qualsiasi genere o qualsiasi condizione in cui il condotto biliare sia ostruito, possono limitare la capacità dell'organismo di trattenere o usare la vitamina A. Per queste ragioni le quantità dietetiche raccomandate variano in base alle necessità individuali. Una dieta povera di grassi, che provoca un basso livello di bile nell'intestino, comporta una perdita di vitamina A e di carotene attraverso le feci. Il betacarotene poichè è un precursore, non si trasforma rapidamente e quindi dà meno problemi di iperdosaggio rispetto alla vitamina A, che se somministrata ad alte dosi, si accumula nell'organismo con la possibile comparsa di effetti da sovradosaggio. Prodotto nel pieno rispetto di elevati standard qualitativi libero da sostanze OGM e senza solventi. Presenza di olio di soia utile per aumentare la biodisponibilità del betacarotene. Poiché il betacarotene viene convertito in vitamina A nel fegato, in soggetti con insufficienza epatica è preferibile assumere vitamina A tal quale in sostituzione del betacarotene.