UniversitÓ degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Arkosterol

Ultimo aggiornamento: 25/05/2020




A cosa serve

Arkosterol Ŕ un integratore appartenente alla categoria degli integratori per il controllo dei lipidi plasmatici.
E' commercializzato in Italia dall'azienda Arkofarm S.r.l..

Informazioni commerciali

Titolare: Arkofarm S.r.l.
Concessionario: Arkofarm S.r.l.
Categoria di appartenenza: integratori per il controllo dei lipidi plasmatici

Confezioni

Arkosterol q 10 60 capsule 21,3 g

Indicazioni

Arkosterol è un'associazione di due componenti importanti: il lievito di riso rosso (Monascus purpureus) e i policosanoli. Entrambi riducono la sintesi epatica del colesterolo. Inoltre il Coenzima Q10 completa l'efficacia della formula L'inibizione epatica dell'enzima HMG-CoA riduttasi dovuta alle monacoline riduce la sintesi di Coenzima Q10. Arkosterol Q10 apporta 40 mg di coenzima Q10 al giorno. Da una parte i policosanoli diminuiscono la sintesi dell'enzima HMG-CoA (idrossimetilglutaril-coenzima A) e il lievito di riso rosso ne diminuisce l'efficacia. La sinergia è perfetta per controllare meglio il livello di colesterolo nel sangue.

ModalitÓ d'uso

1 capsula la mattina e 1 capsula la sera, durante i pasti, con un abbondante bicchiere d'acqua. Per ottenere un effetto benefico bisogna assumere 10 mg di Monacolina K al giorno. Per l'uso del prodotto si consiglia di sentire il parere del medico. Non usare in gravidanza, durante l'allattamento e in caso di terapia con farmaci ipolipidemizzanti.

Descrizione e caratteristiche

INFORMAZIONI COMPLEMENTARI: LIEVITO DI RISO ROSSO,
Monascus purpureus: Storia Questo microrganismo, Monascus purpureus, produce un pigmento rosso caratteristico che ha dato il suo nome al lievito. Già menzionato all'epoca della dinastia Ming (1368-1644), il Monascus desta oggi crescente interesse da parte della comunità scientifica. Droga Lievito: Monascus purpureus. Composizione chimica Il lievito di riso rosso contiene degli acidi mevinici (molecole di struttura simile a quella delle statine) (9 tipi). In particolare la «Monacolina K» simile alla Lovastatina che gli procura le sue proprietà ipocolesterolemizzanti. In piccola quantità, troviamo ugualmente dei fitosteroli, isoflavoni e degli acidi grassi monoinsaturi che inducono un effetto sinergico.
Policosanoli: Generalità e interesse Estratto della canna da zucchero (Saccharum officinarum). Struttura chimica È una miscela di 8 alcoli alifatici. Il più importante è l'octasonolo. Proprietà fisiologiche I policosanoli inibiscono la biosintesi epatica del colesterolo. Modulazione dell'enzima HMG-CoA riduttasi (Idrossi-metiglutril-coenzima A), come le ultime generazioni di statine (Simavastaina, Pravastatina, Lovastatina). Si può raggiungere sino al 24% di riduzione del tasso di LDL colesterolo (dal 19 al 31%)