transparent
Università degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Urokinasi Pfizer

Ultimo aggiornamento: 30/11/2021




Cos'è Urokinasi Pfizer?

Urokinasi Pfizer è un farmaco a base del principio attivo Urochinasi, appartenente alla categoria degli Trombolitici e nello specifico Enzimi. E' commercializzato in Italia dall'azienda Pfizer S.r.l..

Urokinasi Pfizer può essere prescritto con Ricetta OSP - medicinali soggetti a prescrizione medica limitativa, utilizzabili esclusivamente in ambiente ospedaliero o in struttura ad esso assimilabile.

Confezioni

Urokinasi Pfizer 100.000 UI/2 ml polv. e solv. per soluz. iniett. 1 flac. polv. + 1 fiala solv. 2 ml

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Pfizer Italia S.r.l.
Concessionario: Pfizer S.r.l.
Ricetta: OSP - medicinali soggetti a prescrizione medica limitativa, utilizzabili esclusivamente in ambiente ospedaliero o in struttura ad esso assimilabile
Classe: H
Principio attivo: Urochinasi
Gruppo terapeutico: Trombolitici
Forma farmaceutica: Polvere

Indicazioni

L'Urochinasi trova indicazione in tutte le forme di tromboembolia e di trombosi di vene e arterie di recente formazione e comunque prima che si siano manifestate lesioni ischemiche irreversibili.

Posologia

Posologia
Pur nella molteplicità degli schemi terapeutici usati dai diversi Autori, recenti rassegne indicano i seguenti dosaggi per il trattamento per via generale delle occlusioni trombotiche od emboliche vascolari.
Nell'embolia polmonare: dose di attacco da 3.300 a 4.400 U.I./Kg di peso in 10-15 minuti per infusione rapida endovenosa seguita da una dose di mantenimento di 3.300-4.400 U.I./Kg/ora per 12 ore per infusione lenta del preparato diluito in adeguati volumi di soluzioni saline o glucosate.
Buoni risultati terapeutici sono stati ottenuti anche somministrando una dose iniziale di 200.000-250.000 U.I./soggetto adulto in 15 minuti per infusione rapida endovenosa, seguita da infusione lenta continua per 8-12 ore fino ad un totale di 1.500.000 U.I.
Nell'infarto del miocardio: 15.000-30.000 U.I./Kg somministrate per infusione endovenosa di durata non superiore ai 90 minuti.
È determinante, per il successo terapeutico, iniziare la somministrazione di Urokinasi il più precocemente possibile.
Nelle trombosi venose profonde è stato usato con successo il seguente schema terapeutico: dose di 75.000 U.I./ora/soggetto per 12-24 ore, preceduta o meno da una dose di attacco di 150.000 U.I./soggetto.
Al trattamento trombolitico con Urochinasi è utile associare, o fare seguire, un trattamento eparinico.
L'associazione con eparino-terapia richiede tuttavia l'osservanza delle controindicazioni proprie a questo anticoagulante e richiede l'opportuno monitoraggio dello stato della coagulazione (tempo di tromboplastina parziale attivata), onde evitare la comparsa di stati di iper o ipocoagulabilità.
Impiego oftalmologico: trombosi dei vasi centrali retinici: somministrazione e posologia come indicato per il trattamento per via generale.
Emorragie del vitreo e della camera anteriore dell'occhio: da 5.000 a 25.000 U.I. direttamente "in loco", in dose unica in piccolo volume.
Depositi fibrinosi vari: 5.000-10.000 U.I. direttamente "in loco" per via intrasierosa, intratecale o intraventricolare in somministrazione unica, eventualmente ripetibile secondo l'evoluzione clinica.
Disostruzione degli shunts artero-venosi: 5.000-25.000 U.I. immessi nello shunt ostruito e lasciati "in situ" per 1-2 ore.
Liberazione per aspirazione meccanica ed eventuale ripetizione del procedimento.
Popolazione pediatrica
Vi è esperienza limitata con urokinasi nella popolazione pediatrica. La sicurezza e l'efficacia di UROKINASI PFIZER nei bambini e adolescenti di età inferiore a 18 anni non sono stabilite.
Modo di somministrazione
Per le istruzioni sulla ricostituzione del medicinale prima della somministrazione vedere la sezione 6.6.

Controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo o a uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1. L'Urochinasi è controindicata nelle condizioni in cui la sua attività fibrinolitica può aggravare situazioni preesistenti di grave rischio emorragico, in particolare nei casi di:
  • difetti della coagulazione congeniti o acquisiti;
  • diatesi emorragica nota; stati congeniti o acquisiti di ipo-coagulabilità o di iperfibrinolisi ematica
  • anamnesi recente di trombosi o embolie cerebrali quando non si possa escludere la presenza di concomitanti fenomeni emorragici;
  • sanguinamento attivo clinicamente rilevante e storie di emorragia cerebrale o di intervento chirurgico cerebrale o spinale negli ultimi due mesi o di accidente cerebrovascolare di qualunque natura negli ultimi tre mesi;
  • neoplasie intracraniche;
  • eventi traumatici maggiori recenti (meno di 10 giorni); intervento chirurgico maggiore negli ultimi due mesi
  • ipertensione arteriosa grave;
  • endocardite batterica e pericardite;
  • pancreatite acuta, grave epatopatia, compresa cirrosi epatica, ipertensione portale ed epatite attiva;
  • varici esofagee, ulcera gastrica o duodenale, o altre affezioni ulcerative dell'apparato gastrointestinale documentate negli ultimi 3 mesi;
  • aneurisma, malformazioni arteriose o venose;
  • insufficienza renale grave (CrCl <30 ml/min);
  • patologie polmonari croniche associate a rischio di sanguinamento (bronchiectasie, enfisema bolloso)
  • edema polmonare;
  • periodo pre-e post-partum, aborto, placenta previa;
  • gravidanza e allattamento (vedere paragrafo 4.6);
  • protesi vascolari recenti;
  • puntura recente (ultimi 10 giorni) di un vaso sanguigno non comprimibile (p.es. vena succlavia o giugulare);
Rappresentano controindicazioni relative all'uso di urochinasi le seguenti condizioni: biopsia d'organo, elevato rischio di formazione di trombi nel cuore sinistro (ad es. stenosi della mitrale con fibrillazione atriale, malattie cerebrovascolari).


Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

Questo trattamento deve essere eseguito in centri ospedalieri, ad opera di medici esperti e dotati di attrezzature idonee a monitorare in modo continuo l'immissione del medicinale a livello sistemico.
Lo ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

Non sono stati effettuati studi d'interazione.
Anticoagulanti
Anticoagulanti orali o eparina possono aumentare il rischio di emorragia e non dovrebbero essere usati in concomitanza con urochinasi.
L'eventuale associazione con eparino-terapia ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni riportate su letteratura scientifica internazionale
Prima di prendere "Urokinasi Pfizer" insieme ad altri farmaci come “Eliquis - Compressa Rivestita”, “Eliquis - Compressa Rivestita, Compresse Rivestite”, “Lixiana”, “Pradaxa - Capsula”, “Xarelto - Compressa Rivestita”, “Xarelto - Compresse Rivestite”, etc.., chiedi al tuo al tuo medico o farmacista di fiducia di verificare che sia sicuro e non dannoso per la tua salute ...

Assumere Urokinasi Pfizer durante la gravidanza e l'allattamento

Posso prendere Urokinasi Pfizer durante la gravidanza e l'allattamento?
Gravidanza
UROKINASI PFIZER non deve essere utilizzato in gravidanza accertata o presunta o nell'immediato post-partum (paragrafo 4.3).
Allattamento
Non è noto se UROKINASI PFIZER sia escreto nel latte umano. Il ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari

UROKINASI PFIZER non altera o altera in modo trascurabile la capacità di guidare veicoli e di usare macchinari.


Effetti indesiderati

Riassunto del profilo di sicurezza
L'emorragia è l'effetto indesiderato più grave e più frequente della terapia a base di Urochinasi.
Sono stati osservati gravi eventi di sanguinamento spontaneo, inclusi casi ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Sovradosaggio

In caso di sovradosaggio, deve essere avviato un appropriato trattamento di supporto in base a quanto indicato dalle condizioni cliniche del paziente, tenuto conto che il sovradosaggio può determinare gravi fenomeni emorragici. In generale è sufficiente interrompere l'infusione per arrestare il sanguinamento. Se necessario, si possono somministrare antifibrinolitici naturali come l'aprotinina, o sintetici, come l'acido epsilonamino-caproico (EACA). Nei casi di grave carenza dei fattori della coagulazione è opportuno somministrare fibrinogeno umano, oppure frazione plasmatica I o plasma intero.
Evitare la somministrazione di destrani per la correzione della deplezione di volume ematico (paragrafo 4.5).


Proprietà farmacodinamiche

Codice ATC: B01AD04
Categoria farmacoterapeutica: agenti antitrombotici, enzimi
L'Urochinasi è un enzima estratto dall'urina umana, normalmente reperibile in due forme di peso molecolare rispettivamente 54.000 e 33.000 daltons, ...


Proprietà farmacocinetiche

Dopo iniezione endovenosa, l'Urochinasi abbandona rapidamente il circolo.
Il suo tempo di emivita deve ritenersi compreso fra 9 e 16 minuti. La sostanza si concentra principalmente nel fegato e nel ...


Dati preclinici di sicurezza

Nelle prove di tossicità acuta, dosi singole di Urochinasi oltre cento volte superiori a quelle impiegate in clinica, somministrate per via endovenosa od endoperitoneale, non sono risultate letali nel topo ...


Elenco degli eccipienti

Flacone di liofilizzato contiene: mannitolo (20 mg), disodio edetato (2 mg), disodiofosfato dodecaidrato (2,4 mg).
Fiala solvente da 2 ml contiene: sodio cloruro (18 mg), acqua per preparazioni iniettabili (q.b.

Farmaci Equivalenti

I farmaci equivalenti di Urokinasi Pfizer a base di Urochinasi sono: Urochinasi EG

Farmaci Esteri

Per conoscere i farmaci esteri che corrispondono ad Urokinasi Pfizer a base di Urochinasi ...
Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Fonti Ufficiali



Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o più prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Cerca