UniversitÓ degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Tiartan

Mylan Italia S.r.l.
Ultimo aggiornamento: 08/08/2022




Cos'Ŕ Tiartan?

Tiartan Ŕ un farmaco a base del principio attivo Eprosartan + Idroclorotiazide, appartenente alla categoria degli Antagonisti dell'angiotensina II + diuretici e nello specifico Bloccanti del recettore dell'angiotensina II (ARBs) e diuretici. E' commercializzato in Italia dall'azienda Mylan Italia S.r.l..

Tiartan pu˛ essere prescritto con Ricetta RR - medicinali soggetti a prescrizione medica.

Confezioni


Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Mylan IRE Healthcare Ltd
Concessionario: Mylan Italia S.r.l.
Ricetta: RR - medicinali soggetti a prescrizione medica
Classe: A
Principio attivo: Eprosartan + Idroclorotiazide
Gruppo terapeutico: Antagonisti dell'angiotensina II + diuretici
Forma farmaceutica: compresse rivestite

Indicazioni

Ipertensione essenziale. Tiartan 600 mg/12,5 mg è indicato nel trattamento dei pazienti la cui pressione arteriosa non sia adeguatamente controllata dall'eprosartan utilizzato da solo.

Posologia

La dose raccomandata è di una compressa di Tiartan 600 mg/12,5 mg una volta al giorno, da assumere al mattino. Il passaggio dalla monoterapia con eprosartan alla combinazione fissa può essere preso in considerazione dopo 8 settimane di stabilizzazione della pressione arteriosa.
Tiartan 600 mg/12,5 mg può essere assunto con o senza cibo.
Anziani
Non è richiesto alcun aggiustamento della dose nei pazienti anziani, anche se per questa popolazione sono disponibili solo informazioni limitate.
Popolazione pediatrica
Dato che nei bambini non sono state stabilite la sicurezza e l'efficacia di Tiartan 600 mg/12,5 mg, non è raccomandata la somministrazione nei bambini e negli adolescenti al di sotto di 18 anni.
Insufficienza epatica
Dal momento che l'esperienza con eprosartan mesilato in pazienti con insufficienza epatica è limitata, nei pazienti con insufficienza epatica da lieve a moderata l'uso di Tiartan non è raccomandato. Tiartan è controindicato nei pazienti con insufficienza epatica grave (vedere paragrafo 4.3).
Compromissione renale
Non è richiesto alcun aggiustamento della dose nei pazienti con compromissione renale da lieve a moderata (clearance della creatinina ≥30 ml/min).
Tiartan è controindicato nei pazienti con compromissione renale grave (vedere paragrafi 4.3 e 4.4).

Controindicazioni

  • Ipersensibilità all'eprosartan, ai derivati sulfonamidici (idroclorotiazide), o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati nel paragrafo 6.1.
  • Secondo e terzo trimestre di gravidanza (vedere paragrafi 4.4 e 4.6).
  • Compromissione epatica grave.
  • Colestasi e disordini biliari di tipo ostruttivo.
  • Compromissione renale grave (clearance della creatinina <30 ml/min).
  • Malattia nefrovascolare bilaterale emodinamicamente significativa o stenosi grave di un singolo rene funzionante.
  • Ipokaliemia o ipercalcemia resistenti alla terapia.
  • Iponatriemia refrattaria.
  • Iperuricemia sintomatica/gotta.
  • L'uso concomitante di Tiartan con medicinali contenenti aliskiren è controindicato nei pazienti affetti da diabete mellito o compromissione renale (velocità di filtrazione glomerulare GFR < 60 ml/min/1.73 m2) (vedere paragrafi 4.5 e 5.1).


Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

Reazioni di ipersensibilità all'idroclorotiazide sono più probabili in pazienti con anamnesi di allergia inclusa ipersensibilità ai derivati sulfonamidici.
Pazienti a rischio di danno renale
Alcuni pazienti la cui funzione renale ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

Interazioni potenziali relative sia all'eprosartan sia all'idroclorotiazide:
Uso concomitante non raccomandato
Litio
Sono stati segnalati aumenti reversibili dei livelli sierici di litio e tossicità durante la somministrazione concomitante di litio ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Assumere Tiartan durante la gravidanza e l'allattamento

Posso prendere Tiartan durante la gravidanza e l'allattamento?
Gravidanza
Antagonisti del recettore dell'angiotensina II
L'uso di antagonisti del recettore dell'angiotensina II non è raccomandato durante il primo trimestre di gravidanza (vedere paragrafo 4.4). L'uso di antagonisti del ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Effetti sulla capacitÓádi guidare veicoli e sull'uso di macchinari

Non sono stati effettuati studi sulla capacità di guidare veicoli e di usare macchinari, tuttavia, sulla base delle sue proprietà farmacodinamiche, è improbabile che Tiartan 600 mg/12,5 mg possa interferire con questa capacità. Quando si guidano veicoli o si utilizzano macchinari, occorre tener presente che, in corso di trattamento dell'ipertensione possono occasionalmente verificarsi capogiri o affaticamento.


Effetti indesiderati

a. Riassunto del profilo di sicurezza
Le reazioni avverse segnalate più comunemente dai pazienti trattati con eprosartan/idroclorotiazide sono cefalea e disturbi gastrointestinali non specifici che si verificano rispettivamente nell'11% e ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Sovradosaggio

Sono disponibili dati limitati circa il sovradosaggio nell'uomo.
Sono stati segnalati casi individuali da esperienze postmarketing dove sono state ingerite dosi fino a 12.000 mg di eprosartan. Sebbene la maggior parte dei pazienti non ha riportato sintomi si deve notare tuttavia che in un soggetto si è verificato collasso circolatorio dopo l'ingestione di 12.000 mg di eprosartan. Il soggetto ha recuperato completamente.
Per l'associazione eprosartan+idroclorotiazide la dose massima ingerita è stata di 3.600 mg di eprosartan/75 mg di idroclorotiazide. È stato segnalato in un caso di tentativo di suicidio.
La manifestazione più probabile da sovradosaggio sarebbe l'ipotensione.
Altri sintomi che si presentano per lo più come nausea e sonnolenza possono essere dovuti alla disidratazione e alla perdita di elettroliti (ipokaliemia, ipocloremia, iponatriemia).
Il trattamento deve essere sintomatico e di supporto.
Eprosartan non viene rimosso attraverso l'emodialisi. Non è stato stabilito il grado di rimozione dell'idroclorotiazide attraverso emodialisi.


ProprietÓ farmacodinamiche

Categoria farmacoterapeutica: Eprosartan in associazione con diuretici. Codice ATC: C09DA02.
Eprosartan
L'eprosartan è un antagonista del recettore dell'angiotensina II non peptidico, non tetrazolico, non difenilico, attivo per via orale che ...


ProprietÓ farmacocinetiche

Eprosartan
La biodisponibilità assoluta a seguito di somministrazione orale di eprosartan è circa il 13%. Il picco di concentrazione plasmatica di eprosartan è raggiunto da 1 a 2 ore dopo ...


Dati preclinici di sicurezza

La potenziale tossicità della combinazione eprosartan/idroclorotiazide dopo somministrazione orale è stata studiata nel topo e nel cane in studi di durata fino a 3 mesi. Non sono emersi effetti tali ...


Elenco degli eccipienti

Nucleo della compressa:
lattosio monoidrato
cellulosa microcristallina
amido pregelatinizzato (di mais)
crospovidone
magnesio stearato
acqua purificata.
Film di rivestimento:
alcool polivinilico
talco
titanio diossido (E171)
macrogol 3350
ferro ossido giallo

Farmaci Esteri

Per conoscere i farmaci esteri che corrispondono ad Tiartan a base di Eprosartan + Idroclorotiazide ...
Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Fonti Ufficiali



Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o pi¨ prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Cerca