UniversitÓ degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
menu

Technescan Pyp

Ultimo aggiornamento: 25/11/2019


Confezioni

Technescan Pyp 20 mg kit per preparazione radiofarmaceutica 5 flaconcini

A cosa serve

Technescan Pyp Ŕ un farmaco a base del principio attivo Sodio Pirofosfato Decaidrato, appartenente alla categoria degli Radiofarmaceutici diagnostici e nello specifico Composti del tecnezio-99mTc. E' commercializzato in Italia dall'azienda Curium Netherlands BV.

Technescan Pyp pu˛ essere prescritto con Ricetta OSP - medicinali soggetti a prescrizione medica limitativa, utilizzabili esclusivamente in ambiente ospedaliero o in struttura ad esso assimilabile.

Technescan Pyp serve per la terapia e cura di varie malattie e patologie come .




Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare:Curium Netherlands BV
Concessionario:Curium Netherlands BV
Ricetta:OSP - medicinali soggetti a prescrizione medica limitativa, utilizzabili esclusivamente in ambiente ospedaliero o in struttura ad esso assimilabile
Classe:CN
Principio attivo:Sodio Pirofosfato Decaidrato
Gruppo terapeutico:Radiofarmaceutici diagnostici
Forma farmaceutica:preparazione iniettabile


Indicazioni

Questo medicinale è solo per uso diagnostico.
a) Marcatura degli eritrociti in vivo oppure in vivo/in vitro per scintigrafia del pool ematico per le seguenti indicazioni
  • Angiocardioscintigrafia per:
    • Valutazione della frazione di eiezione ventricolare
    • Valutazione della motilità regionale e globale della parete cardiaca
    • Analisi di fase dell'imaging miocardico
  • Imaging della perfusione d'organo e delle anomalie vascolari
  • Diagnosi e localizzazione del sanguinamento gastrointestinale occulto
b) Determinazione del volume ematico
c) Scintigrafia della milza

Posologia

Posologia
Adulti
a) Scintigrafia del pool ematico:
L'attività media somministrata con una singola iniezione endovenosa dopo marcatura in vivo oppure in vitro è di 890 MBq (740-925 MBq).
b) Determinazione del volume ematico:
L'attività media somministrata dopo iniezione endovenosa della marcatura in vitro è di 3 MBq (1-5 MBq).
c) Scintigrafia della milza:
L'attività media somministrata dopo iniezione endovenosa di eritrociti denaturati con marcatura in vitro è di 50 MBq (20-70 MBq).
La quantità ottimale di stagno (II) stannoso non radioattivo per la preparazione degli eritrociti in vivo oppure in vitro varia da 0,05 µg a 1,25 µg per ml di volume ematico totale del paziente (quasi 5000 ml in un uomo di 70 kg di peso). Soprattutto nei casi di marcatura in vitro, questa dose non deve essere superata. Sodio pertecnetato (99mTc) deve essere iniettato (in vivo) o aggiunto alla miscela di incubazione (in vitro) dopo 30 minuti. La scansione può essere avviata subito dopo l'iniezione.
Popolazione pediatrica
L'uso nei bambini e negli adolescenti deve essere considerato con attenzione, in base alle necessità cliniche e alla valutazione del rapporto beneficio/rischio in questo gruppo di pazienti.
Le attività da somministrare ai bambini e agli adolescenti possono essere calcolate in base al range raccomandato di attività per gli adulti e regolate in base al peso corporeo o all'area di superficie corporea.
Di seguito sono riportati i calcoli secondo la scheda dei dosaggi EANM versione Agosto 2016 per l'indicazione:
Scintigrafia di pool ematico:
A[MBq]somministrati = 56,0 x moltiplicatore della tabella 1
Scintigrafia della milza:
A[MBq]somministrati = 2,8 x moltiplicatore della tabella 1
Tabella 1 
3 kg = 1
22 kg = 5,29
42 kg = 9,14
4 kg = 1,14
24 kg = 5,71
44 kg = 9,57
6 kg = 1,71
26 kg = 6,14
46 kg = 10,00
8 kg = 2,14
28 kg = 6,43
48 kg = 10,29
10 kg = 2,71
30 kg = 6,86
50 kg = 10,71
12 kg = 3,14
32 kg = 7,29
52-54 kg = 11,29
14 kg = 3,57
34 kg = 7,72
56-58 kg = 12,00
16 kg = 4,00
36 kg = 8,00
60-62 kg = 12,71
18 kg = 4,43
38 kg = 8,43
64-66 kg = 13,43
20 kg = 4,86
40 kg = 8,86
68 kg = 14,00
Nei neonati e nei bambini molto piccoli (fino a 1 anno di età) è necessaria una dose minima di 80 MBq per ottenere immagini di qualità sufficiente. Per la scintigrafia della milza è necessaria una dose minima di 20 MBq.
Data la fissazione duratura dei sali stannosi sugli eritrociti, si raccomanda di non ripetere la procedura prima di 3 mesi.
Modo di somministrazione
Somministrazione mediante iniezione endovenosa. Uso multidose.
Per istruzioni sulla ricostituzione del medicinale prima della somministrazione al paziente, vedere paragrafo 12.
Metodi per la marcatura degli eritrociti (RBC):
Il liofilizzato di pirofosfato stannoso (sostanza non radioattiva) viene prima ricostituito con soluzione iniettabile isotonica di sodio cloruro.
Metodo in vivo:
Iniezione della soluzione ricostituita del complesso pirofosfato stannoso, seguita da iniezione di sodio pertecnetato (99mTc) dopo 30 minuti.

Metodo in vitro

  • Prelievo di 10 ml di sangue del paziente.
  • Incubazione in vitro della soluzione ricostituita del campione totale di sangue prelevato o degli eritrociti separati, aggiunta di sodio pertecnetato (99mTc) e re-iniezione degli eritrociti marcati.
Metodo in vivo modificato (in vivo/in vitro): 
  • Iniezione della soluzione ricostituita di pirofosfato stannoso per il “carico stannoso" in vivo degli eritrociti.
  • Marcatura degli eritrociti in vitro con sodio pertecnetato (99mTc) dopo il prelievo di un campione di sangue.
  • Re-iniezione degli eritrociti marcati.
Marcatura degli eritrociti denaturati: 
  • Marcatura in vitro degli eritrociti seguita dalla denaturazione, ad esempio riscaldando gli eritrociti marcati a 49-50 °C per 25 minuti.
  • Re-iniezione degli eritrociti denaturati marcati.

Acquisizione delle immagini

Scintigrafia della milza: la scansione può essere iniziata immediatamente dopo l'iniezione del radiofarmaco.

Controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1.
...

Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

Rischio di reazioni da ipersensibilità o reazioni anafilattiche
Se si verificano reazioni da ipersensibilità o reazioni anafilattiche, interrompere immediatamente la somministrazione del medicinale e, se necessario, iniziare un trattamento per ...

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

Sono state segnalate riduzioni nella resa della marcatura degli eritrociti causate da eparina, sovraccarico di stagno, alluminio, prazosina, metildopa, idralazina, composti digitalici, chinidina, bloccanti β-adrenergici (ad esempio, propranololo), calcio-antagonisti (ad ...

Prima di prendere "Technescan Pyp" insieme ad altri farmaci come , etc.., chiedi al tuo al tuo medico o farmacista di fiducia di verificare che sia sicuro e non dannoso per la tua salute ...

Assumere Technescan Pyp durante la gravidanza e l'allattamento

Posso prendere Technescan Pyp durante la gravidanza e l'allattamento?
Donne potenzialmente fertili
Quando è necessario somministrare medicinali radioattivi a donne potenzialmente fertili, si devono assumere sempre informazioni su una possibile gravidanza. Ove non sia provato il contrario, qualsiasi donna ...

Effetti sulla capacitÓádi guidare veicoli e sull'uso di macchinari

Technescan PYP non altera o altera in modo trascurabile la capacita di guidare veicoli o di usare macchinari.
...

Effetti indesiderati

Le reazioni avverse dopo la somministrazione endovenosa di complessi sia non marcati, sia marcati con tecnezio (99mTc) sono molto rare (<1/10.000).
Gli effetti indesiderati che sono stati descritti erano per ...

Sovradosaggio

Nel caso di sovradosaggio di radiazioni di Technescan PYP, le contromisure sono limitate poichè la sua eliminazione dipende completamente dal processo emolitico normale.
In caso di sovradosaggio con pertecnetato (99mTc), ...

ProprietÓ farmacodinamiche

Categoria farmacoterapeutica: Radiofarmaci diagnostici - Composti del tecnezio (99mTc). Codice ATC: V09GA06.
Alle dosi utilizzate per le procedure diagnostiche, nessuno dei seguenti sembra avere un effetto farmacodinamico: pirofosfato stannoso, sodio ...

ProprietÓ farmacocinetiche

Distribuzione
L'iniezione endovenosa di sali stannosi induce un "carico stannoso" degli eritrociti. La successiva iniezione di sodio pertecnetato (99mTc) causa accumulo e ritenzione di sodio pertecnetato (99mTc) nel plesso coroideo ...

Dati preclinici di sicurezza

Non esistono dati preclinici di sicurezza specifici per gli eritrociti marcati con tecnezio. La tossicità dello ione pertecnetato e dei sali stannosi è stata studiata e documentata in letteratura. Gli ...

Elenco degli eccipienti

Stagno (II) cloruro diidrato
Acido cloridrico
Sodio idrossido (per la regolazione del pH)
...

Farmaci Equivalenti

I farmaci equivalenti di Technescan Pyp a base di Sodio Pirofosfato Decaidrato sono: ...

Farmaci Esteri

Per conoscere i farmaci esteri che corrispondono ad Technescan Pyp a base di Sodio Pirofosfato Decaidrato

Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o pi¨ prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Sistema di supporto alla prescrizione
Serinfar Regulatory Assistance