transparent
UniversitÓ degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Pentasa - Sospensione

Ultimo aggiornamento: 20/07/2021




Cos'Ŕ Pentasa - Sospensione?

Pentasa - Sospensione Ŕ un farmaco a base del principio attivo Mesalazina, appartenente alla categoria degli Antinfiammatori e nello specifico Acido aminosalicilico ed analoghi. E' commercializzato in Italia dall'azienda Ferring S.p.A..

Pentasa - Sospensione pu˛ essere prescritto con Ricetta RR - medicinali soggetti a prescrizione medica.

Confezioni

Pentasa 4 g/100 ml sospensione rettale 7 contenitori monod. 100 ml

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Ferring S.p.A.
Concessionario: Ferring S.p.A.
Ricetta: RR - medicinali soggetti a prescrizione medica
Classe: A
Principio attivo: Mesalazina
Gruppo terapeutico: Antinfiammatori
Forma farmaceutica: sospensione

Indicazioni

Colite ulcerosa nella localizzazione a livello retto-sigmoideo.
Pentasa è indicato sia nel trattamento delle fasi attive della malattia sia nella prevenzione delle recidive. Nella fase attiva di una certa gravità può essere consigliabile l'associazione con trattamento cortisonico.

Posologia

Posologia
Pazienti di età superiore ai 15 anni:
un contenitore monodose la sera prima di coricarsi per 2-3 settimane.
Popolazione pediatrica
C'è poca esperienza e limitata documentazione sugli effetti nei bambini.
Modo di somministrazione
È preferibile praticare il clisma con l'intestino libero da feci. Leggere attentamente le istruzioni per l'impiego e la manipolazione (vedere paragrafo 6.6).
Agitare bene il flacone prima dell'uso.

Controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1. Ipersensibilità ai salicilati.
Ultime settimane di gravidanza e allattamento (vedere paragrafo 4.6). Grave compromissione della funzionalità epatica o renale.
Ulcera peptica in fase attiva. Nefropatie gravi.
Bambini al di sotto dei due anni di età.


Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

Recidive della sintomatologia obiettiva e soggettiva possono verificarsi sia dopo la sospensione del trattamento con Pentasa sia durante il trattamento di mantenimento inadeguato. L'eventuale comparsa di reazioni di ipersensibilità comporta ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

In pazienti in terapia concomitante con azatioprina o 6-mercaptopurina o tioguanina, deve essere tenuta in considerazione la possibilità di un incremento degli effetti mielosoppressivi di azatioprina, o 6-mercaptopurina o tioguanina. ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Assumere Pentasa - Sospensione durante la gravidanza e l'allattamento

Posso prendere Pentasa - Sospensione durante la gravidanza e l'allattamento?
Gravidanza
La Mesalazina supera la barriera placentare e la sua concentrazione nel plasma del cordone ombelicale è inferiore a quella del plasma materno. Il metabolita acetil-mesalazina è stato trovato in ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Effetti sulla capacitÓádi guidare veicoli e sull'uso di macchinari

Pentasa non altera la capacità di guidare veicoli e/o usare macchinari.


Effetti indesiderati

Gli effetti indesiderati osservati più di frequente negli studi clinici sono stati: diarrea, nausea, dolore addominale, mal di testa, vomito ed eruzioni cutanee.
Occasionalmente possono verificarsi reazioni di ipersensibilità e ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Sovradosaggio

Esperienza nell'animale:
Dosi orali fino a 5 g/kg nel maiale o dosi intravenose di Mesalazina fino a 920 mg/kg nel ratto non si sono mostrate letali.
Esperienza nell'uomo:
I dati relativi a casi di sovradosaggio sono rari (ad es. suicidio premeditato con assunzione per via orale di una dose elevata di mesalazina) e non indicano tossicità renale o epatica. Dal momento che PENTASA è un aminosalicilato, possono verificarsi sintomi di tossicità da salicilati. I sintomi di un sovradosaggio da salicilati sono ben noti in letteratura.
Non è noto un antidoto specifico e il trattamento in ambiente ospedaliero è sintomatico e di supporto ed include lavaggio gastrico, infusione venosa di soluzioni elettrolitiche e un attento monitoraggio della funzionalità renale.
Non sono ipotizzabili casi di sovradosaggio a seguito di somministrazioni rettali.


ProprietÓ farmacodinamiche

Categoria farmacoterapeutica: antinfiammatori intestinali, acido aminosalicilico ed analoghi, codice ATC: A07EC02
Meccanismo d'azione
È stato accertato che la Mesalazina è il componente attivo della sulfasalazina, che viene usata per il ...


ProprietÓ farmacocinetiche

Caratteristiche generali della sostanza attiva
Disponibilità locale:
L'attività terapeutica della Mesalazina dipende molto probabilmente dal contatto locale del farmaco con l'area di mucosa intestinale malata.
Pentasa enema è stato ...


Dati preclinici di sicurezza

In tutte le specie testate è stato dimostrato un effetto tossico sul rene. In generale le dosi tossiche superano quelle usate nell'uomo di 5-10 volte.
Non è stata riportata tossicità ...


Elenco degli eccipienti

Disodio edetato diidrato
E223 sodio metabisolfito
Sodio acetato triidrato
Acido cloridrico concentrato (aggiustatore di pH)
Acqua depurata


Farmaci Equivalenti


Farmaci Esteri

Per conoscere i farmaci esteri che corrispondono ad Pentasa - Sospensione a base di Mesalazina ...
Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Fonti Ufficiali



Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o pi¨ prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Cerca