Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu
menu

Paf

Ultimo aggiornamento: 03/03/2020

Area RiservataFoglietto Illustrativo Dica33


Confezioni

Paf 50% soluzione cutanea 5 g

Cos'è Paf?

Paf è un farmaco a base del principio attivo Bisbutilcarboetilene, appartenente alla categoria degli Antiscabbia e nello specifico Altri ectoparassiticidi, compresi gli antiscabbia. E' commercializzato in Italia dall'azienda Lofarma S.p.A..

Paf può essere prescritto con Ricetta SOP - medicinali non soggetti a prescrizione medica ma non da banco.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Lofarma S.p.A.
Concessionario: Lofarma S.p.A.
Ricetta: SOP - medicinali non soggetti a prescrizione medica ma non da banco
Classe: C
Principio attivo: Bisbutilcarboetilene
Gruppo terapeutico: Antiscabbia
Forma farmaceutica: soluzione

Indicazioni

Trattamento delle dermatosi parassitarie ed in particolare in quella sostenuta dal Sarcoptes scabiei (S. hominis).


Posologia

Il prodotto va somministrato esclusivamente per via cutanea (sulla pelle). Versare il contenuto del flacone in circa 150 grammi di acqua e agitare per qualche minuto con un cucchiaio in modo da ottenere un liquido lattiginoso ben omogeneo. Diluire il prodotto esclusivamente in recipienti di vetro evitando l'uso di plastica (cucchiaio e contenitore). Mediante un batuffolo di cotone imbevuto del liquido preparato bagnare bene, con leggera frizione, tutto il corpo (meno la testa) insistendo maggiormente sulle parti più colpite, lasciare poi asciugare la pelle spontaneamente all'aria. Per l'applicazione si impiega circa la metà del liquido preparato, la restante metà si conserva per la seconda applicazione da farsi dopo 12 ore, con le stesse modalità ed avendo cura di agitare bene il liquido prima di usarlo. Può esser applicato anche sulla cute dei bambini. Consente il trattamento anche senza bagno in quanto il preparato agisce ugualmente e non lascia traccia alcuna sulla cute e/o sugli indumenti.


Controindicazioni

Ipersensibilità individuale al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Durante la gravidanza e l'allattamento l'uso di PAF è da riservare, a giudizio del medico, ai casi di assoluta necessità. (vedere sezione 4.6)



Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

Il riscontro di una infestazione parassitaria in un membro di una famiglia o di una comunità può far sospettare l'infestazione negli altri membri; in tali condizioni può essere indicato un ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

Non note. Non sono stati effettuati studi d'interazione.
...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Assumere Paf durante la gravidanza e l'allattamento

Posso prendere Paf durante la gravidanza e l'allattamento?
Il rischio di effetti dannosi a carico del feto e/o del lattante a seguito di applicazione di Bisbutilcarboetilene non è escluso; pertanto l'uso di PAF in gravidanza e/o nell'allattamento è ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari

PAF non altera la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari.



Effetti indesiderati

In seguito all'uso di PAF sono stati segnalati i seguenti effetti indesiderati: bruciore con arrossamento cutaneo, prurito, dermatite.
L'uso prolungato e/o ripetuto dei prodotti per uso topico, può dare origine ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Sovradosaggio

Non sono noti casi di sovradosaggio se correttamente impiegato come topico (uso esterno).



Proprietà farmacodinamiche

Categoria farmacoterapeutica: Ectoparassiticida antiscabbia.
Codice ATC P03AX99
Il composto risulta avere una potente attività nelle dermatosi parassitarie della cute ed in particolare, per la praticità del suo uso (topico) e ...


Proprietà farmacocinetiche

Non ci sono studi sull'uomo per conoscere come il principio attivo penetra attraverso la cute. La mancanza di reazioni avverse di tipo sistemico e il lungo periodo di uso clinico ...


Dati preclinici di sicurezza

I dati non clinici non rivelano rischi particolari per l'uomo sulla base di studi convenzionali di sicurezza, farmacologia e tossicità singola e ripetuta. La DL50 orale e i.p. del PAF ...


Elenco degli eccipienti

Clorobutanolo 5 g
Polisorbato 80 45 g


Farmaci Esteri

Per conoscere i farmaci esteri che corrispondono ad Paf a base di Bisbutilcarboetilene ...
Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o più prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Cerca
Sistema di supporto alla prescrizione
Codifa Regulatory Assistance