Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu
menu

Monacef

Ultimo aggiornamento: 29/01/2020

Area RiservataFoglietto Illustrativo Dica33

Indice


Confezioni

Monacef 750 mg polvere per soluzione iniettabile 1 flacone

Cos'è Monacef?

Monacef è un farmaco a base del principio attivo Cefuroxima Sodica, appartenente alla categoria degli Antibatterici cefalosporinici e nello specifico Cefalosporine di seconda generazione. E' commercializzato in Italia dall'azienda Esseti Farmaceutici S.r.l..

Monacef può essere prescritto con Ricetta RR - medicinali soggetti a prescrizione medica.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Esseti Farmaceutici S.r.l.
Concessionario: Esseti Farmaceutici S.r.l.
Ricetta: RR - medicinali soggetti a prescrizione medica
Classe: C
Principio attivo: Cefuroxima Sodica
Gruppo terapeutico: Antibatterici cefalosporinici
Forma farmaceutica: soluzione (uso interno)

Indicazioni

Trattamento delle infezioni causate da germi sensibili e in particolare:
  • infezioni delle basse vie respiratorie, quali bronchiti acute e croniche, bronchiectasie infette, polmoniti batteriche, ascesso polmonare ed infezioni polmonari postoperatorie;
  • infezioni otorinolaringologiche, quali ad esempio sinusiti, otiti, tonsilliti e faringiti;
  • infezioni urinarie, quali ad esempio pielonefriti acute e croniche, cistiti e batteriuria asintomatica;
  • infezioni dei tessuti molli, quali ad esempio flemmoni, erisipela e ferite infette;
  • infezioni ossee ed articolari, quali ad esempio osteomieliti ed artriti settiche;
  • infezioni ostetriche e ginecologiche, quali ad esempio annessiti;
  • gonorrea in caso di resistenza alla penicillina;
  • altre infezioni, incluse setticemia, peritonite e meningite;
  • profilassi delle infezioni in chirurgia addominale, ortopedica, pelvica, cardiaca, polmonare, esofagea e vascolare, ove vi sia rischio di infezione postoperatoria.

Posologia

MONACEF va somministrato per via parenterale.
La somministrazione del farmaco per via intramuscolare o endovenosa di norma non provoca manifestazioni di sorta nel punto di iniezione.
Dosaggio: varia in rapporto alla gravità del singolo caso e secondo parere del medico.
Via intramuscolare:
Adulti: 1,5 - 3 g/die (2-4 somministrazioni)
Bambini: 30-100 mg/kg/die (2-4 somministrazioni)
Via endovenosa:
2-6 g/die
Per infusione endovenosa di breve durata (fino a 30 minuti) si possono disciogliere 1,5 g di Cefuroxima in 50-100 ml di Acqua per preparazioni iniettabili. Queste soluzioni possono essere somministrate direttamente in vena o attraverso il set infusionale in pazienti già in trattamento con soluzioni infusionali.
Profilassi chirurgica
Il dosaggio abituale è 1,5 g per via endovenosa all'induzione dell'anestesia per interventi di chirurgia addominale, pelvica ed ortopedica. Questa posologia può essere integrata con 2 dosi da 750mg per via intramuscolare 8 e 16 ore più tardi.
Per interventi di chirurgia cardiaca, polmonare, esofagea e vascolare il dosaggio è 1,5 g per via endovenosa all'induzione dell'anestesia, seguiti da 750mg per via intramuscolare 3 volte al giorno nel corso delle successive 24-48 ore.
Negli interventi di sostituzione delle articolazioni 1,5 g di polvere di Cefuroxima possono essere addizionati a ciascuna confezione di cemento (polimetilmetacrilato) prima dell'aggiunta del monomero liquido.
Come per altri antibiotici a prevalente eliminazione renale, al fine di evitare fenomeni di accumulo, in caso di insufficienza funzionale di quest'organo, si raccomanda di seguire negli adulti gli schemi posologici sotto indicati:
Clearance creatinina (ml/min)
Dosaggio max giornaliero (mg/die)
10-20
1500
< 10
750
Nei pazienti sottoposti ad emodialisi va somministrata una dose addizionale di cefuroxima di 750 mg i.m. o e.v. dopo ciascuna dialisi. La Cefuroxima può inoltre essere aggiunta alle soluzioni per dialisi peritoneale (di solito 250 mg ogni due litri di liquido per dialisi). Nei pazienti sottoposti ad emodialisi artero-venosa continua o ad emofiltrazione ad alto flusso in unità di terapia intensiva la dose indicata è 750 mg due volte al giorno.
Nei pazienti sottoposti ad emofiltrazione a basso flusso seguire le dosi sopraspecificate per il trattamento in caso di insufficienza renale.

Controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.
Ipersensibitàagli antibiotici della classe delle cefalosporine.
Generalmente controindicato in gravidanza e durante l'allattamento (vedi “Gravidanza e allattamento“).


Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

La Cefuroxima è ben tollerata, tuttavia non si può escludere una possibile reazione crociata di ipersensibilità con le penicilline, specie per somministrazione parenterale.
Pertanto va somministrato con cautela in pazienti ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

Come altri antibiotici, la cefuroxima può avere effetti sulla flora intestinale, causando un minor riassorbimento degli estrogeni ed una ridotta efficacia dei contraccettivi orali combinati.
La cefuroxima non interferisce con ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni riportate su letteratura scientifica internazionale
Prima di prendere "Monacef" insieme ad altri farmaci come “Vivotif”, etc.., chiedi al tuo al tuo medico o farmacista di fiducia di verificare che sia sicuro e non dannoso per la tua salute ...

Assumere Monacef durante la gravidanza e l'allattamento

Posso prendere Monacef durante la gravidanza e l'allattamento?
Sebbene non esistono prove sperimentali di azioni embriopatiche o teratogeniche attribuibili alla cefuroxima, come per tutti gli altri farmaci nelle donne in stato di gravidanza e nella primissima infanzia il ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari

Il prodotto non interferisce con la capacità di guidare e con l'uso di macchinari.


Effetti indesiderati

Reazioni avverse al farmaco sono molto rare (< 1/10.000) e sono in genere di natura lieve e transitoria.
Le categorie di frequenza assegnate alle reazioni avverse di seguito riportate sono ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Sovradosaggio

Il sovradosaggio di cefalosporine può causare irritazione cerebrale producendo convulsioni.
MONACEF è dializzabile. In caso di sovradosaggio il farmaco può essere eliminato mediante trattamento emodialitico o dialisi peritoneale.


Proprietà farmacodinamiche

Categoria farmacoterapeutica: antibatterici beta-lattamici - cefalosporine
Codice ATC: J01DC02
La cefuroxima sodica è una cefalosporina semisintetica, scoperta e messa a punto nei Laboratori di Ricerca del Gruppo GlaxoSmithKline, caratterizzata dalla ...


Proprietà farmacocinetiche

La farmacocinetica è stata studiata nell'uomo; dopo somministrazione per via intramuscolare i picchi dei tassi ematici vengono raggiunti entro 30-45 minuti dalla somministrazione.
L'emivita dopo somministrazione intramuscolare od endovenosa è ...


Dati preclinici di sicurezza

La DL 50 varia a seconda della specie animale e della via di somministrazione da 1000 mg/kg (ratto e.v.) a 5000 mg/kg (topo i.p.).
Negli animali in esperimento la cefuroxima ...


Elenco degli eccipienti

///


Farmaci Equivalenti

I farmaci equivalenti di Monacef a base di Cefuroxima Sodica sono:

Farmaci Esteri

Per conoscere i farmaci esteri che corrispondono ad Monacef a base di Cefuroxima Sodica ...

Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o più prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Cerca
Sistema di supporto alla prescrizione
Codifa Regulatory Assistance