Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu
menu

Mepivacaina Accord

Ultimo aggiornamento: 10/12/2019

Area RiservataFoglietto Illustrativo Dica33

Indice


Confezioni

Mepivacaina Accord 20 mg/ml soluzione iniettabile 10 fiale da 5 ml
Mepivacaina Accord 20 mg/ml soluzione iniettabile 5 fiale da 10 ml

Cos'è Mepivacaina Accord?

Mepivacaina Accord è un farmaco a base del principio attivo Mepivacaina Cloridrato, appartenente alla categoria degli Anestetici locali e nello specifico Amidi. E' commercializzato in Italia dall'azienda Accord Healthcare Italia S.r.l..

Mepivacaina Accord può essere prescritto con Ricetta RNR - medicinali soggetti a prescrizione medica da rinnovare volta per volta.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Accord Healthcare S.L.U.
Concessionario: Accord Healthcare Italia S.r.l.
Ricetta: RNR - medicinali soggetti a prescrizione medica da rinnovare volta per volta
Classe: CN
Principio attivo: Mepivacaina Cloridrato
Gruppo terapeutico: Anestetici locali
Forma farmaceutica: soluzione

Indicazioni

Anestesia locale per infiltrazione delle dita delle mani, delle dita dei piedi, delle orecchie, del naso e del pene e in altri casi in cui l'adrenalina è considerata controindicata; blocco nervoso periferico, anestesia caudale e anestesia epidurale non ostetrica.

Posologia

Posologia
Mepivacaina deve essere utilizzata solo da o sotto la supervisione di medici esperti in tecniche di anestesia loco-regionale.
La forma e la concentrazione utilizzata variano secondo le indicazioni e lo scopo desiderato, l'età e lo stato della patologia del paziente.
Adulti e bambini al di sopra dei 15 anni
La tabella seguente fornisce una panoramica delle posologie per le tecniche comunemente utilizzate. L'esperienza del medico e la conoscenza delle condizioni cliniche del paziente sono importanti per la scelta della dose. L'utilizzo nei blocchi prolungati, attraverso somministrazioni ripetute, deve tenere conto dei rischi di raggiungere le concentrazioni plasmatiche tossiche o di causare un trauma neurale locale.
Mepivacaina Accord 20 mg/ml soluzione iniettabile non è raccomandata per i blocchi intercostali in assenza di adrenalina.
La dose massima raccomandata per singola somministrazione è:
  • regione ORL: 200 mg di mepivacaina cloridrato (3 mg/kg di peso corporeo),
  • anestesia epidurale e blocchi periferici: 400 mg di mepivacaina cloridrato (6 mg/kg di peso corporeo),
  • blocco intercostale: 300 mg di mepivacaina cloridrato (4 mg/kg di peso corporeo),
  • anestesia del plesso: 500 mg mepivacaina cloridrato (7 mg/kg di peso corporeo).
1 ml di Mepivacaina Accord contiene 10 mg e 20 mg di mepivacaina cloridrato.
 
Conc
mg/ml
Volume
ml
Dose
mg
Tempo di insorgenza/minuti
Durata
ore
Anestesia chirurgica
 
 
Anestesia epidurale lombare*
20
10-15
200-300
-
-
10
10-20
100-200
-
-
Somministrazione epidurale toracica
10-20
5-12
50-240
10-20
1,5-2
Blocco caudale
10
20
20-30
10-15
200-300
200-300
15-30
-
1-1,5
-
Blocchi neurali (piccolo nervo periferico e infiltrazione)
-Infiltrazione
10
1-20
200
-
-
-Blocco digitale
10
1-5
10-50
2-5
1,5-2
-Blocco intercostale (per zona) - il numero massimo di blocchi neurali simultanei può essere 10
10
4
<400
(Dose cumulativa di ogni iniezione)
3-5
1-2
-Blocco peribulbare
20
5-7.5
100-150
3-5
1,5-2
-Blocco pudendo (su ciascun lato)
10
7-10
70-100
-
-
-Blocco retrobulbare
20
3
60
-
-
Blocco neurale periferico maggiore
 
 
 
 
 
-Blocco paracervicale (su ciascun lato)*
10
5-10
50-100
3-5
1-1,5
-Blocco del plesso brachiale 20 3-5 60-100 - -
-ascellare 10 25-35 250-350 - -
-sopraclavicolare, interscalenico e perivascolare subclavicolare
10
30-40
300-400
15-30
1,5-2
-Blocco del nervo sciatico
20
15-20
300-400
15-30
2-3
-Blocco femorale o blocco della fascia iliaca
10
10-20
100-200
-
-
* Non raccomandato durante il travaglio
Nell'anestesia epidurale, il dosaggio deve essere aggiustato in base all'età. I seguenti valori rappresentano una guida per la regione lombare:
  • 5 anni: 0,5 ml/zona
  • 10 anni: 0,9 ml/zona
  • 15 anni: 1,3 ml/zona
  • 20 anni: 1,5 ml/zona
  • 40 anni: 1,3 ml/zona
  • 60 anni: 1,0 ml/zona
  • 80 anni: 0,7 ml/zona
In generale si devono usare piccole dosi in pazienti in condizioni generali compromesse.
Nei pazienti con determinate condizioni pre-esistenti (occlusione vascolare, arteriosclerosi o danni al sistema nervoso a causa di diabete) la dose deve essere ridotta di un terzo.
Alti livelli plasmatici di principio attivo possono verificarsi in pazienti con funzionalità epatica o renale compromesse, in particolare nell'utilizzo ripetuto. In questi casi è altresì consigliato un dosaggio più basso.
Bambini da 1 a 15 anni di età
Per i bambini i dosaggi devono essere calcolati su base individuale, tenendo conto dell'età e del peso. La dose massima è di 5 mg di mepivacaina cloridrato per kg di peso corporeo. Differenze individuali sono possibili. Per i bambini in sovrappeso, è spesso necessaria una graduale riduzione della dose; la dose deve essere basata sul peso ideale. L'utilizzo di Mepivacaina Accord nei neonati deve essere evitato a causa del metabolismo ridotto del principio attivo nel fegato.
Bambini da 1 a 15 anni di età
Concentrazione
mg/ml
Volume
ml/kg
Dose
mg/kg
Tempo di insorgenza
minuti
Durata
ore
Anestesia caudale
10
0,5
5
10-15
1-2
Istruzioni per l'uso
La dose totale deve essere somministrata attraverso iniezione lenta o frazionata a dose crescente, contemporaneamente a uno stretto monitoraggio delle funzioni vitali del paziente con costante contatto verbale. Quando si somministra una dose di epidurale è raccomandata una prima dose di prova. Una iniezione intravascolare accidentale può essere riconosciuta da sintomi di tossicità specifici. Un'iniezione intratecale accidentale è riconosciuta dai segni di blocco spinale. In caso di sintomi tossici, l'iniezione deve essere interrotta immediatamente.
Mepivacaina Accord è iniettato nello spazio intorno al midollo spinale per anestesia mirata a singoli nervi (blocco epidurale del nervo).
Per anestetizzare il tessuto, Mepivacaina Accord è iniettata in una zona localizzata del tessuto (anestesia di infiltrazione). Per anestetizzare singoli nervi (blocco nervoso periferico), per la terapia del dolore e blocco del nervo simpatico, Mepivacaina Accord viene applicata localmente dopo puntura mirata, in base alle considerazioni anatomiche.
Mepivacaina Accord deve essere utilizzata solo da chi ha appropriate conoscenze per condurre con successo la procedura anestetica in questione.
Come regola generale, soluzioni a bassa concentrazione sono iniettate in somministrazione continua (flebo).
L'uso ripetuto di questo medicinale può causare una perdita di efficacia a causa un rapido sviluppo di tolleranza al farmaco (tachifilassi).
Modo di somministrazione
Il modo di somministrazione di Mepivacaina Accord varia a seconda della procedura di anestesia di infiltrazione, perineurale ed epidurale.

Controindicazioni

  • Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1.
  • Gravi disturbi del sistema di conduzione cardiaco.
  • Insufficienza cardiaca acuta scompensata.
  • Anestesia paracervicale in ostetricia.
  • Iniezioni intravascolari
In aggiunta, si deve tenere conto di controindicazioni particolari per l'anestesia epidurale, come:
  • ipovolemia non corretta
  • pressione intracranica elevata
  • patologia acuta del SNC, come meningite, tumori, poliomelite e sanguinamento intracranico, convulsioni o epilessia non controllata.
  • stenosi spinale, malattia spinale attiva (come spondilite, tubercolosi e tumori) e trauma spinale (come la frattura)
  • Setticemia
  • Anemia perniciosa combinata a modifiche degenerative della colonna vertebrale
  • Infezione al sito di iniezione
  • Disturbo della coagulazione o trattamento anticoagulante (ad eccezione di eparina a basso dosaggio).
  • Shock cardiogeno o ipovolemico


Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

Prima di utilizzare l'anestesia locale, è essenziale garantire che le apparecchiature di rianimazione (ad esempio per mantenere la pervietà delle vie aeree e per somministrare ossigeno) e farmaci di emergenza ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

La somministrazione contemporanea di vasocostrittori prolunga la durata dell'effetto di Mepivacaina Accord.
È stata descritta sinergia tossica con analgesici ad azione centrale ed etere.
La combinazione con altri agenti utilizzati ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni riportate su letteratura scientifica internazionale
Prima di prendere "Mepivacaina Accord" insieme ad altri farmaci come , etc.., chiedi al tuo al tuo medico o farmacista di fiducia di verificare che sia sicuro e non dannoso per la tua salute ...

Assumere Mepivacaina Accord durante la gravidanza e l'allattamento

Posso prendere Mepivacaina Accord durante la gravidanza e l'allattamento?
Gravidanza
Sulla base di un utilizzo prolungato, anestetici dello stesso tipo di mepivacaina sono considerati ragionevolmente sicuri per l'uso nelle donne in gravidanza.
Studi retrospettivi su donne in gravidanza che ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari

Mepivacaina ha un effetto transitorio sulla mobilità e sul coordinamento, a seconda della dose e della via di somministrazione (vedere paragrafo 4.2).
Quando si utilizza Mepivacaina Accord, il medico deve decidere in ogni singolo caso se il paziente può guidare o utilizzare macchinari.


Effetti indesiderati

I possibili effetti indesiderati dopo l'uso di Mepivacaina Accord corrispondono in gran parte a quelli di altri anestetici del tipo ammidico. Le reazioni avverse da farmaco sono difficilmente distinguibili dagli ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Sovradosaggio

La somministrazione accidentale endovenosa può innescare immediatamente effetti sistemici (nell'arco di secondi o pochi minuti). In caso di sovradosaggio la tossicità sistemica si verifica in seguito (da 15 a 60 minuti dopo l'iniezione) ed è attribuibile al lento aumento della concentrazione dell'anestetico locale nel sangue.
Una concentrazione plasmatica da 5 a 6 microgrammi di mepivacaina cloridrato per ml è considerata la dose di soglia critica.
Tossicità sistemica acuta
Le reazioni tossiche sistemiche interessano principalmente il SNC e il sistema cardiovascolare. Tali reazioni sono scatenate da alte concentrazioni plasmatiche di anestetico locale che possono verificarsi a seguito di somministrazione endovenosa accidentale, sovradosaggio o meno frequentemente dal rapido assorbimento nelle zone ad alta densità dei vasi sanguigni.
I segni di sovradosaggio possono essere classificati in due gruppi di sintomi qualitativamente distinti, e in base alla loro intensità.
Sintomi del sistema nervoso centrale
I primi sintomi sono di solito sensazione di testa vuota, parestesia nella regione della bocca, sensazione di intorpidimento della lingua, udito eccessivamente acuto, ronzio alle orecchie e disturbi visivi. Disturbi del linguaggio, contrazioni muscolari o tremore sono più gravi e precedono una crisi generalizzata. Tali segni non devono essere confusi con un comportamento nevrotico. Posso seguire perdita di coscienza e crisi di grande male, di una durata generalmente compresa tra alcuni secondi e pochi minuti. L'ipossia e un livello troppo elevato di acido carbonico nel sangue si verificano immediatamente dopo le crisi epilettiche e sono attribuibili alla maggiore attività muscolare in associazione ai disturbi respiratori. Nei casi più gravi può verificarsi arresto respiratorio. Acidosi, iperkaliemia, ipocalcemia e ipossia potenziano e prolungano gli effetti tossici degli anestetici locali.
La regressione e la risoluzione dei sintomi del sistema nervoso centrale è attribuibile alla ridistribuzione dell'anestesia locale con la rimozione dal SNC e successivo metabolismo ed escrezione. La rigenerazione può avvenire rapidamente, a meno che non siano state somministrate grandi quantità.
Sintomi cardiovascolari
La tossicità cardiovascolare può verificarsi in casi gravi. I segni di sintomi tossici nel sistema nervoso centrale generalmente precedono gli effetti tossici cardiovascolari. Tuttavia, ciò non si verifica se il paziente è sotto anestesia generale o se è profondamente sedato con farmaci come benzodiazepine o barbiturici.
Possono verificarsi anche ipotensione, bradicardia, aritmie e anche arresto cardiaco a causa della elevata concentrazione sistemica degli anestetici locali. In rari casi l'arresto cardiaco si è verificato senza effetti precedenti sul SNC.
Trattamento di tossicità sistemica acuta
Se si verificano segni di tossicità sistemica acuta, la somministrazione dell'anestetico locale deve essere immediatamente interrotta. I sintomi che colpiscono il SNC (convulsioni, depressione del SNC) devono essere immediatamente trattati con adeguato mantenimento delle vie respiratorie/respirazione e somministrazione di un anticonvulsivante.
In caso di arresto cardiaco, devono essere effettuate le abituali procedure di medicina di urgenza. Una costante fornitura ottimale di ossigeno, la ventilazione e il supporto circolatorio, nonché il trattamento dell'acidosi, risultano vitali.
In caso di depressione cardiovascolare (ipotensione, bradicardia) deve essere considerato un appropriato trattamento con liquidi per via endovenosa, vasopressori, farmaci inotropi e/o cronotropi. Ai bambini devono essere somministrate dosi appropriate alla loro età e al peso.
Deve essere somministrata un'emulsione lipidica in caso di intossicazione quando si osservano sintomi clinici di neurotossicità o di cardiotossicità.
Gli analettici ad azione centrale sono controindicati in caso di intossicazione da anestetici locali.


Proprietà farmacodinamiche

Categoria farmacoterapeutica: Anestetici locali – amidi
Codice ATC: N01BB03
Mepivacaina cloridrato è un anestetico locale di tipo amidico a rapida insorgenza d'azione e blocco reversibile delle fibre nervose vegetative, sensoriali ...


Proprietà farmacocinetiche

Assorbimento
Il grado di assorbimento dipende dalla dose e dalla via di somministrazione. L'assorbimento dalla via epidurale è bifasico, dove le concentrazioni di picco plasmatico si raggiungono dopo 15-20 minuti. ...


Dati preclinici di sicurezza

Tossicità locale
Studi sulla tossicità locale di mepivacaina in varie specie animali non hanno fornito indicazioni di danni tissutali irreversibili.
Tossicità cronica
Le indagini di tossicità dovuta alla somministrazione locale ...


Elenco degli eccipienti

Sodio cloruro
Sodio idrossido (per aggiustare il pH)
Acido cloridrico (per aggiustare il pH)
Acqua per preparazioni iniettabili


Farmaci Equivalenti

I farmaci equivalenti di Mepivacaina Accord a base di Mepivacaina Cloridrato sono: Carbocaina, Carbosen, Mepicain, Mepivacaina Angelini, Mepivacaina Recordati, Mepivamol, Pericaina

Farmaci Esteri

Per conoscere i farmaci esteri che corrispondono ad Mepivacaina Accord a base di Mepivacaina Cloridrato ...

Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o più prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Cerca
Sistema di supporto alla prescrizione
Codifa Regulatory Assistance