Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Lorazepam Aristo

Aristo Pharma Italy S.r.l.
Ultimo aggiornamento: 20/07/2021




Cos'è Lorazepam Aristo?

Lorazepam Aristo è un farmaco a base del principio attivo Lorazepam, appartenente alla categoria degli Ansiolitici benzodiazepinici e nello specifico Derivati benzodiazepinici. E' commercializzato in Italia dall'azienda Aristo Pharma Italy S.r.l..

Lorazepam Aristo può essere prescritto con Ricetta RR - medicinali soggetti a prescrizione medica.

Confezioni

Lorazepam Aristo 1 mg 20 compresse
Lorazepam Aristo 2,5 mg 20 compresse

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Aristo Pharma GmbH
Concessionario: Aristo Pharma Italy S.r.l.
Ricetta: RR - medicinali soggetti a prescrizione medica
Classe: CN
Principio attivo: Lorazepam
Gruppo terapeutico: Ansiolitici benzodiazepinici
Forma farmaceutica: compressa

Indicazioni

  • Trattamento sintomatico a breve termine di ansia e insonnia causata da ansia, quando l'ansia è grave, disabilitante o sottopone il soggetto a sofferenza inaccettabile.
  • Preanestesia prima di procedure diagnostiche o prima di interventi chirurgici.

Posologia

Posologia
La dose e la durata d'uso devono essere adattate alla risposta individuale, all'indicazione terapeutica e alla gravità della malattia. Come regola generale, la dose deve essere mantenuta più bassa possibile e la durata del trattamento deve essere più breve possibile (non superiore a 4 settimane, compreso il processo di riduzione graduale).
Trattamento dell'ansia e disturbi del sonno causati dall'ansia
Generalmente la dose giornaliera va da 0,5 a 2,5 mg di Lorazepam, suddivisa in 2 o 3 dosi singole o in una singola dose serale. In singoli casi, specialmente nell'uso ospedaliero, la dose giornaliera può essere aumentata fino a un massimo di 7,5 mg, prendendo in considerazione tutte le precauzioni.
Se l'obiettivo principale riguarda i disturbi del sonno che richiedono un trattamento, la dose giornaliera (da 0,5 a 2,5 mg di lorazepam) può essere assunta come dose singola circa mezz'ora prima di andare a dormire.
Se la dose giornaliera è assunta la sera come dose singola, non deve essere assunta a stomaco pieno. A causa di un inizio di effetto ritardato e in base alla durata del periodo di sonno, potrebbe essere possibile un effetto di trascinamento durante il giorno seguente (vedere paragrafo 4.4).
Per malattie acute, l'uso di lorazepam deve essere limitato a dosi singole o per qualche giorno. Per malattie croniche, la durata dell'uso dipende dalla progressione. Dopo 2 settimane di assunzione giornaliera, il medico deve stabilire con una riduzione graduale della dose se il trattamento con lorazepam è ancora indicato.
Va notato che, dopo prolungati periodi di utilizzo (più di 1 settimana) e in caso di interruzione improvvisa di questo medicinale, i disturbi del sonno, stati di ansia e tensione, irrequietezza interiore e agitazione possono ripresentarsi temporaneamente in forma esagerata. Pertanto, il trattamento non deve essere interrotto bruscamente, ma piuttosto terminato con una graduale riduzione della dose
Preanestesia prima di procedure diagnostiche o prima di interventi chirurgici
Da 1 a 2,5 mg di lorazepam la sera prima e/o da 2 a 4 mg circa 1 o 2 ore prima della procedura.
Le compresse possono essere assunte indipendentemente dai pasti.
Popolazioni speciali
Pazienti anziani e debilitati
Per i pazienti anziani e debilitati, ridurre la dose iniziale di circa il 50% e adeguare il dosaggio come necessario e tollerato (vedere paragrafo 4.4).
Pazienti con insufficienza epatica
Nei pazienti con insufficienza epatica da moderata a lieve, possono essere sufficienti dosi più basse. La dose iniziale deve essere la metà della dose raccomandata per gli adulti. Tali pazienti devono essere attentamente monitorati per la risposta clinica e la tollerabilità e la dose deve essere adeguata di conseguenza (vedere paragrafo 4.4). Il lorazepam è controindicato nei pazienti con grave insufficienza epatica (vedere paragrafo 4.3).
Pazienti con funzionalità renale compromessa
Nei pazienti con insufficienza renale da grave a lieve, possono essere sufficienti dosi più basse. La dose iniziale deve essere la metà della dose raccomandata per gli adulti. Tali pazienti devono essere attentamente monitorati per la risposta clinica e la tollerabilità e la dose deve essere adeguata di conseguenza (vedere paragrafo 4.4).
Popolazione pediatrica
Il lorazepam non deve essere usato nei bambini e negli adolescenti al di sotto dei 18 anni di età, poichè la sicurezza e l'efficacia non sono state stabilite in questa popolazione, ad eccezione di quanto indicato di seguito.
Età inferiore ai 6 anni:
Il lorazepam è controindicato nei bambini di età inferiore ai sei anni (vedere paragrafo 4.3).
Età compresa tra 6 e 12 anni:
Preanestesia prima di procedure diagnostiche o prima di interventi chirurgici: non devono essere superati 0,5 mg - 1 mg o 0,05 mg/kg di peso corporeo. La dose deve essere assunta da una a due ore prima dell'operazione.
Età compresa tra 13 e 18 anni:
Preanestesia prima di procedure diagnostiche o prima di interventi chirurgici: 1-4 mg da una a due ore prima dell'operazione.
Modo di somministrazione
Lorazepam Aristo è per uso orale.
La compressa deve essere deglutita intera con un po' di liquido (ad esempio con mezzo bicchiere di acqua).

Controindicazioni

  • ipersensibilità al principio attivo, ad altre benzodiazepine o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1.
  • miastenia gravis
  • intossicazione acuta con alcol o depressivi del SNC (ad esempio ipnotici o analgesici, neurolettici, antidepressivi e litio)
  • storia di dipendenza da alcol o droga
  • grave insufficienza epatica (può causare encefalopatia)
  • sindrome da apnea notturna
  • grave insufficienza respiratoria (ad esempio malattia polmonare ostruttiva cronica)
  • bambini sotto i 6 anni


Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

All'inizio della terapia, il medico curante deve monitorare la risposta individuale del paziente al medicinale, in modo tale che qualsiasi relativo sovradosaggio possa essere rilevato il più rapidamente possibile. Ciò ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

Quando il lorazepam viene somministrato in concomitanza con altri depressivi del SNC (ad esempio neurolettici, ansiolitici, antidepressivi, ipnotici / sedativi, anestetici, beta-bloccanti, analgesici di tipo oppiaceo, antistaminici sedativi, antiepilettici) ed ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni riportate su letteratura scientifica internazionale
Prima di prendere "Lorazepam Aristo" insieme ad altri farmaci come “Neomedil - Soluzione”, “Neoxinal Alcolico”, etc.., chiedi al tuo al tuo medico o farmacista di fiducia di verificare che sia sicuro e non dannoso per la tua salute ...

Assumere Lorazepam Aristo durante la gravidanza e l'allattamento

Posso prendere Lorazepam Aristo durante la gravidanza e l'allattamento?
Gravidanza
Lorazepam non deve essere usato durante la gravidanza, specialmente nel primo e l'ultimo trimestre. Le benzodiazepine possono causare danni al feto se somministrate a donne in gravidanza. In seguito ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari

Anche se usato come indicato, il Lorazepam ha un'influenza importante sulla capacità di guidare e sull'uso di macchinari. Ciò vale in particolare per l'interazione con l'alcol.
Pertanto, i pazienti devono astenersi dal guidare, dall'usare macchinari o dall'intraprendere altre attività pericolose, fino a quando non è stato dimostrato che la loro capacità di risposta non è compromessa dal lorazepam. In ogni singolo caso la decisione deve essere presa dal medico curante, tenendo conto della risposta individuale e del rispettivo dosaggio.


Effetti indesiderati

Sono attese reazioni avverse soprattutto all'inizio del trattamento, se la dose è troppo elevata e nei gruppi di pazienti menzionati nelle sezioni 4.3 e 4.4. Queste possono risolversi spontaneamente nel ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Sovradosaggio

Come regola di base, deve sempre essere presa in considerazione la possibilità di intossicazione multipla, ad es. ingestione di diversi medicinali con intento suicida. Dal sistema di segnalazione spontanea, sono noti casi di sovradosaggio con Lorazepam, principalmente in combinazione con alcol e/o altri medicinali.
Sintomi di intossicazione
Un sovradosaggio di benzodiazepine si manifesta solitamente come depressione del SNC con gradi di gravità diversi, che variano dalla sonnolenza agli stati comatosi.
I sintomi di un lieve sovradosaggio possono includere torpore, confusione, sonnolenza, letargia, atassia, disartria, reazioni paradossali, ipotonia del sistema muscolare e diminuzione della pressione sanguigna. In caso di intossicazione grave si può verificare, depressione centrale respiratoria e circolatoria, incoscienza e decesso (è richiesto un monitoraggio intensivo). Nella fase di regressione dell'intossicazione, sono stati osservati gravi stati di agitazione.
Trattamento dell'intossicazione
Generalmente sono raccomandate misure di supporto standard e sintomatiche; devono essere monitorati i parametri vitali. Il vomito indotto non è raccomandato se esiste il rischio di aspirazione. La lavanda gastrica può essere indicata se eseguita in tempo utile o in pazienti con sintomi di intossicazione. L'assorbimento può anche essere limitato dalla somministrazione di carbone attivo. Respirazione assistita per insufficienza respiratoria. L'ipotensione può essere trattata con un fluido di sostituzione del plasma.
Sebbene nei casi gravi, possa essere usato come antidoto il flumazenil, un antagonista specifico delle benzodiazepine, questo è solo uno dei componenti del trattamento medico completo di un sovradosaggio. A tale proposito, possono verificarsi convulsioni. Il lorazepam difficilmente viene eliminato con la dialisi.


Proprietà farmacodinamiche

Categoria farmacoterapeutica: Sistema nervoso; psicolettici; ansiolitici; derivati delle benzodiazepine
Codice ATC: N05BA06
Il Lorazepam è una benzodiazepina con una durata d'azione da breve a media.
Il lorazepam è una sostanza ...


Proprietà farmacocinetiche

Assorbimento
Il Lorazepam viene rapidamente e quasi completamente assorbito quando somministrato per via orale. Alla dose di 2 mg, l'emivita misurata dell'assorbimento medio varia tra 10,8 e 40,4 minuti. I ...


Dati preclinici di sicurezza

I dati non-clinici non rivelano rischi particolari per l'uomo sulla base di studi convenzionali di tossicità a dose singola e ripetuta, genotossicità e potenziale carcinogenico. Il Lorazepam non ha mostrato ...


Elenco degli eccipienti

Lattosio monoidrato
Cellulosa microcristallina
Polacrilin potassio
Magnesio stearato [vegetale]
Ossido di ferro giallo (E 172) (solo per Lorazepam Aristo 2,5 mg)


Farmaci Equivalenti


Farmaci Esteri

Per conoscere i farmaci esteri che corrispondono ad Lorazepam Aristo a base di Lorazepam ...
Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Fonti Ufficiali



Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o più prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Cerca