Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
menu

Imidazyl

Ultimo aggiornamento: 02/01/2020

Foglietto Illustrativo

Confezioni

Imidazyl 1 mg/ml collirio soluzione 10 contenitori monodose 0,5 ml

Cos'è Imidazyl?

Imidazyl è un farmaco a base del principio attivo Nafazolina Nitrato, appartenente alla categoria degli Decongestionanti e nello specifico Simpaticomimetici impiegati come decongestionanti. E' commercializzato in Italia dall'azienda Recordati Industria Chimica e Farmaceutica S.p.A..

Imidazyl può essere prescritto con Ricetta OTC - medicinali non soggetti a prescrizione medica da banco.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Recordati Industria Chimica e Farmaceutica S.p.A.
Concessionario: Recordati Industria Chimica e Farmaceutica S.p.A.
Ricetta: OTC - medicinali non soggetti a prescrizione medica da banco
Classe: C
Principio attivo: Nafazolina Nitrato
Gruppo terapeutico: Decongestionanti
Forma farmaceutica: collirio

Indicazioni

Negli stati allergici ed infiammatori della congiuntiva caratterizzati da senso di bruciore, anche da agenti esterni, associato ad eccessiva lacrimazione, fotofobia, iperemia.

Posologia

Instillare nell'occhio interessato 1-2 gocce, 1-2 volte al giorno.
Non superare le dosi consigliate. In caso del persistere o aggravarsi dei sintomi dopo breve periodo di trattamento consultare il medico.
In ogni caso, il prodotto non deve essere impiegato per più di 4 giorni consecutivi salvo diversa prescrizione medica stante la possibilità che possano verificarsi in caso contrario effetti indesiderati.
Attenersi scrupolosamente alle dosi consigliate. Un dosaggio superiore del prodotto anche se assunto per via topica e per breve periodo di tempo può dar luogo ad effetti sistemici gravi.

Controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1 o ad altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico; in particolare verso xilometazolina, oximetazolina, tetrizolina.
Glaucoma ad angolo stretto o altre gravi malattie dell'occhio.
Bambini al di sotto dei 12 anni.
Contemporaneo trattamento con farmaci inibitori delle monoaminossidasi (vedere paragrafo 4.5).


Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

Il prodotto, pur presentando uno scarsissimo assorbimento sistemico, deve essere usato con cautela nei soggetti affetti da ipertensione, ipertiroidismo, disturbi cardiaci, asma bronchiale e iperglicemia (diabete).
Il prodotto va tenuto ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

Imidazyl non deve essere usato se state assumendo farmaci inibitori della monoaminossidasi o se sono passate meno di due settimane dall'ultima somministrazione di questi medicinali poichè possono insorgere gravi crisi ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni riportate su letteratura scientifica internazionale
Prima di prendere "Imidazyl" insieme ad altri farmaci come , etc.., chiedi al tuo al tuo medico o farmacista di fiducia di verificare che sia sicuro e non dannoso per la tua salute ...

Assumere Imidazyl durante la gravidanza e l'allattamento

Posso prendere Imidazyl durante la gravidanza e l'allattamento?
Non sono noti effetti teratogeni ed embriotossici del componente la specialità, nell'uso topico. Comunque nelle donne in stato di gravidanza e durante l'allattamento il prodotto va usato solo in caso ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari

Imidazyl non altera la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari.


Effetti indesiderati

L'uso del prodotto può determinare talvolta dilatazione pupillare, effetti sistemici da assorbimento (ipertensione, disturbi cardiaci, iperglicemia), aumento della pressione endoculare, nausea, cefalea. Raramente possono manifestarsi fenomeni di ipersensibilità. In tal ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Sovradosaggio

Attenersi scrupolosamente alle dosi consigliate.
Il prodotto, se accidentalmente ingerito o se impiegato per un lungo periodo a dosi eccessive, può determinare fenomeni tossici. L'ingestione accidentale del farmaco, specialmente nei bambini, può causare depressione del sistema nervoso centrale: sedazione spiccata (forte sonnolenza), ipotonia e coma. Se ciò accadesse: lavanda gastrica, sedazione con diazepam e misure di supporto generale.


Proprietà farmacodinamiche

Categoria farmacoterapeutica: Oftalmologici - Simpaticomimetici impiegati come decongestionanti, codice ATC: S01GA01.
La nafazolina nella sua qualità di derivato imidazolinico con attività alfa stimolante, determina un evidente effetto vasocostrittore locale privo ...


Proprietà farmacocinetiche

Negli studi eseguiti sull'animale, Imidazyl ha dimostrato un'ottima farmacocinetica locale evidenziando un rapido e consistente effetto vasocostrittore. Gli studi relativi all'assorbimento sistemico, valutato con la presenza degli effetti della stimolazione ...


Dati preclinici di sicurezza

Il principio attivo possiede una bassissima tossicità soprattutto con la via topica e la sua DL 50 per via intraperitoneale nel topo è risultata pari a 54 mg/kg.
...


Elenco degli eccipienti

Imidazyl flacone da 10 ml
Benzalconio cloruro
Sodio cloruro
Disodio edetato
Sodio fosfato monobasico diidrato
Sodio fosfato dibasico diidrato
Acqua depurata.
Imidazyl contenitore monodose
Sodio fosfato monobasico
Sodio cloruro
Acqua

Farmaci Equivalenti

I farmaci equivalenti di Imidazyl a base di Nafazolina Nitrato sono:

Farmaci Esteri

Per conoscere i farmaci esteri che corrispondono ad Imidazyl a base di Nafazolina Nitrato

Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o più prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Sistema di supporto alla prescrizione
Codifa Regulatory Assistance