Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
menu

Epalfen

Ultimo aggiornamento: 22/01/2020

Foglietto Illustrativo

Confezioni

Epalfen 65% sciroppo 180 ml

Cos'è Epalfen?

Epalfen è un farmaco a base del principio attivo Lattulosio, appartenente alla categoria degli Lassativi e nello specifico Lassativi ad azione osmotica. E' commercializzato in Italia dall'azienda Zambon Italia S.r.l..

Epalfen può essere prescritto con Ricetta SOP - medicinali non soggetti a prescrizione medica ma non da banco.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Zambon Italia S.r.l.
Concessionario: Zambon Italia S.r.l.
Ricetta: SOP - medicinali non soggetti a prescrizione medica ma non da banco
Classe: C
Principio attivo: Lattulosio
Gruppo terapeutico: Lassativi
Forma farmaceutica: sciroppo

Indicazioni

Trattamento di breve durata della stitichezza occasionale.


Posologia

La dose corretta è comunque quella minima sufficiente a produrre una facile evacuazione di feci molli. È consigliabile usare inizialmente le dosi minime previste. Quando necessario la dose può essere poi aumentata ma senza mai superare la dose massima indicata.

1 misurino di sciroppo corrisponde a 6 g di granulato per soluzione orale.

Adulti:

  • 12 g (= 2 misurini) al giorno come dose iniziale, seguiti da 6 g (= 1 misurino) al giorno come terapia di mantenimento. In certi soggetti può essere richiesta una dose iniziale più alta (12-24 g = 2-4 misurini al giorno) che deve essere quindi progressivamente ridotta fino all'ordinaria dose di mantenimento.

Bambini:

  • da 6 a 14 anni: 12 g (= 2 misurini) al giorno come dose iniziale, seguiti da 6 g (=1 misurino) al giorno come terapia di mantenimento.
  • da 1 a 5 anni: 3-6 g (= 1 / 2 -1 misurino) al giorno.

Lattanti:

  • 3 g (= 1 / 2 misurino) al giorno.

La dose giornaliera può essere assunta anche in un'unica somministrazione (preferibilmente la mattina a digiuno o la sera prima del pasto).

I lassativi devono essere usati il meno frequentemente possibile e per non più di sette giorni. L'uso per periodi maggiori richiede la prescrizione del medico dopo adeguata valutazione di ogni singolo caso.

Il prodotto può essere sciolto o diluito con una adeguata quantità di acqua (un bicchiere abbondante), nel latte o in altre bevande. Una dieta ricca di liquidi favorisce l'effetto del medicinale.

Non superare le dosi consigliate.


Controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi dei componenti del prodotto.

Epalfen è controindicato nei soggetti con dolore addominale acuto o di origine sconosciuta, nausea o vomito, ostruzione o stenosi intestinale, sanguinamento rettale di origine sconosciuta, grave stato di disidratazione. Controindicato nei soggetti affetti da galattosemia.



Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

Avvertenze
L'abuso di lassativi (uso frequente o prolungato o con dosi eccessive) può causare diarrea persistente con conseguente perdita di acqua, sali minerali (specialmente potassio) e altri fattori nutritivi ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

I lassativi possono ridurre il tempo di permanenza nell'intestino, e quindi l'assorbimento di altri farmaci somministrati contemporaneamente per via orale.
Evitare quindi di ingerire contemporaneamente lassativi ed altri farmaci: ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni riportate su letteratura scientifica internazionale
Prima di prendere "Epalfen" insieme ad altri farmaci come , etc.., chiedi al tuo al tuo medico o farmacista di fiducia di verificare che sia sicuro e non dannoso per la tua salute ...

Assumere Epalfen durante la gravidanza e l'allattamento

Posso prendere Epalfen durante la gravidanza e l'allattamento?
Non esistono studi adeguati e ben controllati sull'uso del medicinale in gravidanza o nell'allattamento, pertanto il medicinale deve essere usato solo in caso di necessità, sotto il diretto controllo del ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari

Non ci sono presupposti né evidenze che il farmaco possa modificare la capacità sulla attenzione e sui tempi di reazione.



Effetti indesiderati

Occasionalmente: dolori crampiformi isolati o coliche addominali, più frequenti nei casi di stitichezza grave. Occasionalmente flatulenza. Tali sintomi sono, in genere, di lieve entità, e recedono spontaneamente dopo i primi ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Sovradosaggio

Dosi eccessive possono causare dolori addominali e diarrea; le conseguenti perdite di liquidi ed elettroliti devono essere rimpiazzate.

Vedere inoltre quanto riportato nel paragrafo 4.4 circa l'abuso di lassativi.



Proprietà farmacodinamiche

Epalfen è una specialità a base di lattulosio.
Il lattulosio viene degradato ad opera della flora intestinale.
L'ambiente intestinale diventa acido e favorisce la crescita dei Lactobacilli a ...


Proprietà farmacocinetiche

Il lattulosio è uno zucchero sintetico scarsamente assorbibile, che raggiunge immodificato l'ultimo tratto dell'intestino (colon).
...


Dati preclinici di sicurezza

Sia nel ratto che nel topo la DL 50 non è risultata determinabile per os, non avendo procurato alcun decesso la dose di 30 g/kg. Il trattamento a 12 settimane ...


Elenco degli eccipienti

Bustine: nessuno.
Sciroppo: sodio benzoato, acqua depurata.


Farmaci Equivalenti

I farmaci equivalenti di Epalfen a base di Lattulosio sono:

Farmaci Esteri

Per conoscere i farmaci esteri che corrispondono ad Epalfen a base di Lattulosio

Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o più prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Sistema di supporto alla prescrizione
Codifa Regulatory Assistance