Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu
menu

Detrusitol

Ultimo aggiornamento: 02/03/2020

Area RiservataFoglietto Illustrativo Dica33

Indice


Confezioni

Detrusitol 2 mg retard 14 capsule rigide a rilascio prolungato
Detrusitol 4 mg retard 14 capsule rigide a rilascio prolungato

Cos'è Detrusitol?

Detrusitol è un farmaco a base del principio attivo Tolterodina Tartrato, appartenente alla categoria degli Antispastici urinari e nello specifico Farmaci per la frequenza urinaria e l'incontinenza. E' commercializzato in Italia dall'azienda Pfizer Established Medicine Italy S.r.l..

Detrusitol può essere prescritto con Ricetta RR - medicinali soggetti a prescrizione medica.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Pfizer Italia S.r.l.
Concessionario: Pfizer Established Medicine Italy S.r.l.
Ricetta: RR - medicinali soggetti a prescrizione medica
Classe: C
Principio attivo: Tolterodina Tartrato
Gruppo terapeutico: Antispastici urinari
Forma farmaceutica: capsula a rilascio modificato

Indicazioni

Trattamento sintomatico dell'incontinenza da urgenza e/o dell'aumentata frequenza e urgenza urinaria in pazienti con sindrome da vescica iperattiva.

Posologia

Adulti (compresi i pazienti anziani):
La dose raccomandata è di 4 mg una volta al giorno, tranne che in pazienti con alterazioni della funzionalità epatica e grave alterazione della funzionalità renale (GFR < 30 ml/min) per i quali la dose raccomandata è di 2 mg una volta al giorno (Vedi paragrafo 4.4 e 5.2). In caso di effetti indesiderati fastidiosi la dose può essere ridotta da 4 mg a 2 mg una volta al giorno.
Le capsule rigide a rilascio prolungato possono essere assunte con o senza cibo e devono essere inghiottite intere.
L'effetto del trattamento deve essere rivalutato dopo 2-3 mesi (Vedi paragrafo 5.1).
Pazienti pediatrici:
Non è stata dimostrata l'efficacia di Detrusitol Retard nei bambini (Vedi paragrafo 5.1). Pertanto Detrusitol Retard non è raccomandato nei bambini.

Controindicazioni

Tolterodina è controindicata in pazienti con:
  • Ritenzione urinaria
  • Glaucoma ad angolo stretto non controllato
  • Miastenia grave
  • Nota ipersensibilità alla tolterodina o agli eccipienti
  • Colite ulcerativa grave
  • Megacolon tossico


Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

Tolterodina deve essere usata con cautela in pazienti con:
Significativa ostruzione del collo vescicale con rischio di ritenzione urinaria
Disturbi gastrointestinali ostruttivi, es. stenosi pilorica
Insufficienza renale (Vedi paragrafo ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

Nei pazienti con scarsa capacità di metabolizzazione del CYP2D6, il trattamento sistemico concomitante con potenti inibitori del CYP3A4 quali gli antibiotici macrolidi (eritromicina e claritromicina), agenti antimicotici (chetoconazolo e itraconazolo) ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni riportate su letteratura scientifica internazionale
Prima di prendere "Detrusitol" insieme ad altri farmaci come “Aurantin”, “Carbamazepina EG”, “Carbamazepina Teva”, “Dintoina”, “Dintoinale”, “Fenitoina Hikma”, “Gamibetal Complex”, “Gardenale”, “Luminale”, “Metinal Idantoina L”, “Metinal Idantoina”, “Mysoline”, “Rifadin”, “Rifater”, “Rifinah”, “Rifocin”, “Rimstar”, “Tegretol”, etc.., chiedi al tuo al tuo medico o farmacista di fiducia di verificare che sia sicuro e non dannoso per la tua salute ...

Assumere Detrusitol durante la gravidanza e l'allattamento

Posso prendere Detrusitol durante la gravidanza e l'allattamento?
Gravidanza
Non esistono dati adeguati sull'uso di tolterodina in donne in stato di gravidanza.
Studi condotti nell'animale hanno dimostrato effetti di tossicità sulla riproduzione (Vedi paragrafo 5.3). Il potenziale rischio ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari

Poiché questo farmaco può causare disturbi di accomodazione e influenzare il tempo di reazione, la capacità di guidare e di usare macchinari può essere modificata negativamente.


Effetti indesiderati

In considerazione del su effetto farmacologico, la tolterodina può causare effetti antimuscarinici da lievi a moderati, come secchezza delle fauci, dispepsia e occhi asciutti.
La tabella che segue riporta i ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Sovradosaggio

La dose più elevata di tolterodina tartrato somministrata come dose singola, a    volontari sani nella formulazione a rilascio immediato, è stata di 12,8 mg. Gli effetti avversi più gravi osservati, furono disturbi dell'accomodazione e difficoltà di minzione.
In caso di sovradosaggio, praticare una lavanda gastrica e somministrare carbone attivo.
Trattare i sintomi come segue:
  • gravi effetti anticolinergici centrali (es. allucinazioni, grave eccitazione): somministrare fisostigmina.
  • Convulsioni o eccitazione pronunciata: somministrare benzodiazepine.
  • Insufficienza respiratoria: praticare la respirazione artificiale.
  • Tachicardia: somministrare ß-bloccanti.
  • Ritenzione urinaria: utilizzo del catetere.
  • Midriasi: somministrazione gocce oculari di pilocarpina e/o tenere il paziente al buio.
Un aumento dell'intervallo QT è stato osservato con una singola dose giornaliera di 8 mg di tolterodina a rilascio immediato (due volte la dose giornaliera raccomandata della formulazione standard e tre volte l'esposizione massima della formulazione a rilascio prolungato) somministrata nell'arco di 4 giorni. In caso di sovradosaggio di tolterodina, devono essere adottate le misure standard di supporto per la gestione del prolungamento dell'intervallo QT.


Proprietà farmacodinamiche

Gruppo farmacoterapeutico: antispastici urinari.
Codice ATC: G04B D07
La tolterodina è uno specifico antagonista competitivo dei recettori muscarinici che in   vivo dimostra selettività per la vescica urinaria rispetto alle ...


Proprietà farmacocinetiche

Caratteristiche farmacocinetiche specifiche per questa formulazione: Tolterodina capsule a rilascio prolungato dà luogo a un assorbimento di tolterodina più lento rispetto a quello delle compresse a rilascio immediato. Come risultato, ...


Dati preclinici di sicurezza

Negli studi di tossicologia, mutagenesi, carcinogenesi e di sicurezza farmacologica non sono stati osservati effetti clinicamente significativi, tranne quelli correlati con gli effetti farmacologici del farmaco.
Studi sulla riproduzione sono ...


Elenco degli eccipienti

Contenuto della capsula a rilascio prolungato:
Sfere di zucchero (contenenti saccarosio e amido di mais)
Ipromellosa
Surelease E-7-19010 limpido:
Etilcellulosa
Trigliceridi a catena media
Acido oleico
Contenuto della capsula a

Farmaci Equivalenti

I farmaci equivalenti di Detrusitol a base di Tolterodina Tartrato sono:

Farmaci Esteri

Per conoscere i farmaci esteri che corrispondono ad Detrusitol a base di Tolterodina Tartrato ...

Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o più prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Cerca
Sistema di supporto alla prescrizione
Codifa Regulatory Assistance