Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
menu

Azafor

Ultimo aggiornamento: 26/11/2018


Confezioni

Azafor 50 mg 50 compresse rivestite con film

A cosa serve

Azafor è un farmaco a base del principio attivo Azatioprina, appartenente alla categoria degli Immunosoppressivi e nello specifico Altri immunosoppressivi. E' commercializzato in Italia dall'azienda Sofar S.p.A..

Azafor può essere prescritto con Ricetta RNR - medicinali soggetti a prescrizione medica da rinnovare volta per volta.

Azafor serve per la terapia e cura di varie malattie e patologie come Anemia, Artrite reumatoide , Colite ulcerosa, Epatite, Lupus eritematoso sistemico, Miastenia grave, Morbo di Crohn, Psoriasi, Sclerosi Multipla.




Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare:Sofar S.p.A.
Concessionario:Sofar S.p.A.
Ricetta:RNR - medicinali soggetti a prescrizione medica da rinnovare volta per volta
Classe:A
Principio attivo:Azatioprina
Gruppo terapeutico:Immunosoppressivi
Forma farmaceutica:compressa rivestita


Indicazioni

Azafor è indicato nei regimi immunosoppressivi in aggiunta ad agenti immunosoppressivi che costituiscono il trattamento di base (immunosoppressione di base).
Azafor è indicato in combinazione ad altri agenti immunosoppressivi per la profilassi del rigetto di trapianti in pazienti riceventi trapianti allogenici di rene, fegato, cuore, polmone o pancreas. Azafor è indicato, sia da solo, sia in combinazione con corticosteroidi e/o altri farmaci e procedure, nelle forme gravi delle seguenti malattie, in pazienti intolleranti agli steroidi o steroido-dipendenti e nei quali la risposta terapeutica risulti inadeguata nonostante un uso di steroidi ad alte dosi:
  • artrite reumatoide attiva grave non controllabile da agenti meno tossici (disease modifying anti-rheumatic drugs, DMARDs)
  • forme gravi o moderatamente gravi di malattie infiammatorie intestinali (malattia di Crohn o colite ulcerosa)
  • lupus eritematoso sistemico
  • dermatomiosite
  • epatite cronica attiva autoimmune
  • poliarterite nodosa
  • anemia emolitica autoimmune refrattaria
  • porpora trombocitopenica idiopatica cronica refrattaria

Posologia

Per uso orale. Le compresse di Azafor vanno ingerite con almeno un bicchiere di liquido (200 ml). Le compresse vanno assunte durante i pasti.
Trapianto
A seconda del regime immunosoppressivo prescelto, il dosaggio giornaliero fino a 5 mg/kg di peso corporeo può essere somministrato dal primo giorno di terapia. La dose di mantenimento può essere di 1-4 mg/kg/die e va modificata in base alle condizioni cliniche ed alla tolleranza ematologica.
Altre condizioni
In generale, la dose iniziale è di 1-3 mg/kg/die e va modificata in base alla risposta clinica (che può non essere evidente per settimane o mesi) ed alla tolleranza ematologica.
Per il trattamento dell'epatite cronica attiva il dosaggio è solitamente compreso tra 1 e 1,5 mg/kg/die. Nel momento in cui si evidenzia la risposta terapeutica va presa in considerazione la possibilità di ridurre il dosaggio di mantenimento alla dose minima efficace.
Qualora non si evidenziassero miglioramenti della condizione del paziente entro 3-6 mesi, occorre prendere in considerazione la sospensione del farmaco.
La dose di mantenimento richiesta può andare da meno di 1 a 3 mg/kg/die in funzione delle condizioni cliniche del paziente e della risposta individuale compresa la tolleranza ematologica.
Uso in pazienti con compromissione della funzione renale e/o epatica
In pazienti con disfunzione renale e /o disfunzione epatica da lieve a moderata, si devono utilizzare i dosaggi più bassi. L'Azatioprina è controindicata nell'insufficienza epatica grave (vedere paragrafo 4.3).
Anziano
Non sono disponibili informazioni specifiche sulla tollerabilità dell'azatioprina nel paziente anziano. Si raccomanda di utilizzare i dosaggi minimi del normale intervallo delle dosi (per i controlli ematologici vedere paragrafo 4.4). Qualora sia somministrato allopurinolo, ossipurinolo o tiopurinolo in concomitanza all'azatioprina, la dose dell'azatioprina deve essere ridotta a un quarto del dosaggio originale (vedere paragrafi 4.4 e 4.5).
Popolazione pediatrica
I dati sono insufficienti per raccomandare l'uso dell'Azatioprina per il trattamento dell'artrite cronica giovanile, del lupus eritematoso sistemico, della dermatomiosite e della poliarterite nodosa. Per le altre indicazioni, la dose consigliata per i bambini e gli adolescenti è la stessa di quella degli adulti.
Possono essere necessarie settimane o mesi per osservare l'effetto terapeutico.
Il farmaco può essere assunto per periodi prolungati salvo che il paziente non sia in grado di tollerarlo.
In condizioni quali artrite reumatoide e talune malattie ematologiche il trattamento può essere interrotto dopo un certo periodo senza problemi.
La sospensione dell'Azatioprina deve sempre essere graduale ed effettuata sotto stretto monitoraggio.
Modo di somministrazione
La frattura della compressa rivestita con film dovrebbe essere evitata a meno che non sia necessaria per la sospensione graduale del farmaco (vedere paragrafi 4.4 e 6.6). Per un dosaggio appropriato a lungo termine, se necessario, si dovrebbe ricorrere a prodotti contenenti 25 mg di azatioprina. 

Controindicazioni

Ipersensibilità all'azatioprina, alla 6-mercaptopurina (metabolita dell'azatioprina) o ad uno qualsiasi degli eccipienti, elencati al paragrafo 6.1.

Infezioni gravi.

Grave compromissione della funzione epatica o del midollo osseo.
...

Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

L'uso delle compresse rivestite con film di azatioprina può comportare potenziali danni; le compresse quindi non vanno prescritte qualora non sia possibile monitorare adeguatamente il paziente per gli effetti tossici ...

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

L'allopurinolo, l'ossipurinolo e il tiopurinolo hanno un effetto inibitorio sul metabolismo dell'azatioprina attraverso il blocco dell'enzima xantinaossidasi. Di conseguenza se vengono somministrati allopurinolo, ossipurinolo e/o tiopurinolo in concomitanza all'azatioprina, la ...

Prima di prendere "Azafor" insieme ad altri farmaci come “Tysabri”, etc.., chiedi al tuo al tuo medico o farmacista di fiducia di verificare che sia sicuro e non dannoso per la tua salute ...

Assumere Azafor durante la gravidanza e l'allattamento

Posso prendere Azafor durante la gravidanza e l'allattamento?
Gravidanza
L'azatioprina non deve essere utilizzata durante la gravidanza senza un'accurata valutazione del rapporto rischio/beneficio (vedere paragrafo 4.3). Negli studi sull'animale l'azatioprina si è rivelata teratogena ed embriotossica (vedere paragrafo ...

Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari

Non sono stati condotti studi sugli effetti dell'azatioprina sulla capacità di guidare e sull'uso di macchinari.
...

Effetti indesiderati

Approssimativamente il 15% dei pazienti ha la probabilità di sperimentare effetti indesiderati.
Il tipo, la frequenza e la gravità delle reazioni avverse può dipendere dalla dose di azatioprina e dalla ...

Sovradosaggio

Sintomi:
 in caso di sovradosaggio, l'effetto più probabile è la soppressione midollare, che raggiunge il suo massimo livello fra il 9° e il 19° giorno dall'assunzione. I principali segni di ...

Proprietà farmacodinamiche

Gruppo farmacoterapeutico: altri agenti immunosoppressori
Codice ATC: L04AX01
L'azatioprina è utilizzata come antimetabolita immunosoppressore sia da sola o, più comunemente, in combinazione con altri farmaci (solitamente corticosteroidi) in grado di ...

Proprietà farmacocinetiche

Dopo somministrazione orale l'azatioprina viene bene assorbita. Il picco della concentrazione plasmatica viene raggiunto dopo 1-2 ore dall'assunzione di una dose. L'azatioprina si distribuisce rapidamente nell'organismo. L'emivita plasmatica è di ...

Dati preclinici di sicurezza

In numerose specie animali è stata osservata teratogenicità o embrioletalità, con vario grado di suscettibilità. Nei conigli, una dose di 5-15 mg/kg/die somministrata dal 6° al 14° giorno di gravidanza ...

Elenco degli eccipienti

Nucleo della compressa: cellulosa microcristallina, mannitolo, amido di mais, povidone K25, sodio crosscaramelloso, fumarato sodio stearilico
Rivestimento della compressa: ipromelloso, macrogol 400
...

Farmaci Equivalenti

I farmaci equivalenti di Azafor a base di Azatioprina sono: Azatioprina Aspen, Azatioprina Hexal ...

Farmaci Esteri

Per conoscere i farmaci esteri che corrispondono ad Azafor a base di Azatioprina

Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o più prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Sistema di supporto alla prescrizione
Serinfar Regulatory Assistance