UniversitÓ degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
menu

Atossisclerol

Ultimo aggiornamento: 22/04/2019


Confezioni

Atossisclerol 0,25% soluzione iniettabile per uso endovenoso 5 fiale 2 ml
Atossisclerol 0,5% soluzione iniettabile per uso endovenoso 5 fiale 2 ml
Atossisclerol 1% soluzione iniettabile per uso endovenoso 5 fiale 2 ml
Atossisclerol 2% soluzione iniettabile per uso endovenoso 5 fiale 2 ml
Atossisclerol 3% soluzione iniettabile per uso endovenoso 5 fiale 2 ml

A cosa serve

Atossisclerol Ŕ un farmaco a base del principio attivo Lauromacrogol 400, appartenente alla categoria degli Sclerosanti e nello specifico Sostanze sclerosanti per iniezioni locali. E' commercializzato in Italia dall'azienda Gloria Med Pharma S.r.l..

Atossisclerol pu˛ essere prescritto con Ricetta RR - medicinali soggetti a prescrizione medica.

Atossisclerol serve per la terapia e cura di varie malattie e patologie come Emorroidi, Vene varicose.




Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare:Kreussler & Co. Chemische Fabrik GmbH
Concessionario:Gloria Med Pharma S.r.l.
Ricetta:RR - medicinali soggetti a prescrizione medica
Classe:C
Principio attivo:Lauromacrogol 400
Gruppo terapeutico:Sclerosanti
Forma farmaceutica:soluzione (uso interno)


Indicazioni

ATOSSISCLEROL 0,25% e 0,5%: Terapia sclerosante di piccole varici (varici reticolari) e di telangectasie.
ATOSSISCLEROL 1%: Terapia sclerosante di piccole varici (varici reticolari) e del ramo centrale delle telangectasie.
ATOSSISCLEROL 2%: Terapia sclerosante di varici di medio calibro.
ATOSSISCLEROL 3%: Terapia sclerosante di varici di grosso calibro e di emorroidi (di primo e secondo grado).

Posologia

In generale la dose di lauromacrogol 400 non dovrebbe eccedere 2 mg per kg del peso corporeo del paziente (per un paziente di kg 70 significa quindi un dosaggio di 56 ml di ATOSSISCLEROL 0,25%, 28 ml di ATOSSISCLEROL 0,5%, 14 ml di ATOSSISCLEROL 1%, 7 ml di ATOSSISCLEROL 2%, 4,6 ml di ATOSSISCLEROL 3%).
Durante il primo trattamento ai pazienti inclini a reazioni allergiche iniettare una sola iniezione. Se non subentra nessuna forma allergica e a seconda della dimensione dell'area da sclerosare, si possono iniettare più iniezioni, senza superare il dosaggio massimo consigliato:
Piccole varici
A seconda della dimensione delle varici iniettare all'interno del vaso 0,1-0,3 ml di ATOSSISCLEROL 0,25% o 0,5%
Teleangectasie
A seconda dell'area da sclerotizzare iniettare per via intravasale 0,1-0,2 ml di ATOSSISCLEROL 0,25% - 0,5% - 1%
Varici di medio e grosso calibro
Iniettare per via intravasale 0,5 - 1 ml di ATOSSISCLEROL 2% - 3%
Terapia sclerosante di emorroidi
Durante ogni sessione di trattamento, non deve essere superato un totale di 3 ml di Atossiscleorol 3%. In accordo con la diagnosi, va somministrato, rigorosamente come iniezione sottomucosa, un massimo di 1 ml per ogni emorroide. Quando si tratta una emorroide in corrispondenza delle ore 11 in un uomo, la quantità iniettata non deve superare 0,5 ml.
Modo di somministrazione
Terapia sclerosante delle varici degli arti inferiori
Eseguire l'iniezione a paziente orizzontale con arto sollevato di ca. 30-45° previa disinfezione della zona interessata, iniettare ATOSSISCLEROL all'interno della vena, utilizzando aghi sottili e siringhe da 2 ml, mantenendoli quasi paralleli alla cute. Comprimere la zona di iniezione per circa 1 minuto. Dopo applicazione di un cerotto protettivo sulla sede dell'iniezione, l'arto deve essere sottoposto ad una adeguata elastocompressione, in seguito il paziente dovrebbe camminare per 30 minuti, possibilmente nelle vicinanze dello studio medico. La compressione deve essere portata per 2-3 giorni (piccoli vasi) e per 4-6 settimane (medi e grossi vasi). Nei casi di sclerosi maggiori si consiglia un bendaggio elasto-compressivo o calza elastica. Si sono ottenuti buoni risultati aumentando la compressione nel punto di iniezione mediante un rotolino di ovatta odontoiatrica. L'efficacia della scleroterapia dipende molto dal successivo trattamento elasto-compressivo. Per questo si deve sfasciare l'arto sempre sollevato e deve essere rifasciato al momento di mettersi in piedi anche se per breve tempo.
Terapia sclerosante di emorroidi
L'iniezione deve essere rigorosamente sottomucosa, direttamente nell'emorroide o nelle sue adiacenze (craniale ad essa) all'interno del tessuto circostante i vasi sanguigni. Deve essere posta particolare attenzione alla regione del muscolo dello sfintere anale, per il rischio di danni e di conseguenti problemi di incontinenza. Quando si tratta una emorroide in corrispondenza delle ore 11 in un uomo, la quantità iniettata non deve superare 0,5 ml di ATOSSISCLEROL 3% a causa della prossimità dell'uretra e della prostata.
A seconda del grado della patologia emorroidale, potrebbero essere necessari diversi trattamenti ad intervalli di 1-2 settimane

Controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.
Pazienti affetti da malattie sistemiche acute gravi (in particolare se non trattate).
La terapia sclerosante di varici degli arti inferiori ...

Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

Le iniezioni di ATOSSISCLEROL devono essere eseguite da un medico esperto nella terapia sclerosante e nel trattamento delle sue possibili complicanze.
Il medico deve inoltre avere l'immediata disponibilità dei mezzi ...

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

Lauromacrogol 400 possiede una attività anestetica locale; se associato ad altri anestetici esiste il pericolo sul sistema cardiovascolare, particolarmente per il possibile potenziamento dell'effetto batmotropo, dromotropo o cronotropo sul cuore.
...

Prima di prendere "Atossisclerol" insieme ad altri farmaci come , etc.., chiedi al tuo al tuo medico o farmacista di fiducia di verificare che sia sicuro e non dannoso per la tua salute ...

Assumere Atossisclerol durante la gravidanza e l'allattamento

Posso prendere Atossisclerol durante la gravidanza e l'allattamento?
Gravidanza
Non sono disponibili dati sufficienti sull'uso di ATOSSISCLEROL nelle donne incinta. Gli studi sugli animali hanno mostrato tossicità riproduttiva ma nessun potenziale teratogeno (vedere la sezione 5.3). ATOSSISCLEROL non ...

Effetti sulla capacitÓádi guidare veicoli e sull'uso di macchinari

Non sono stati effettuati studi sulla capacità di guidare e sull'uso di macchinari.
...

Effetti indesiderati

Terapia sclerosante delle varici
Si sono osservate reazioni avverse locali (ad es. necrosi), in particolare della pelle e dei tessuti sottocutanei (e, in rari casi, dei nervi) nel trattamento delle ...

Sovradosaggio

Terapia sclerosante delle varici
Il sovradosaggio (causato da un volume o concentrazione troppo elevati) può causare necrosi locale in particolare in seguito a una iniezione paravenosa.
Terapia sclerosante delle patologie ...

ProprietÓ farmacodinamiche

Categoria farmacoterapeutica: vasoprotettori, sostanze sclerosanti per iniezioni locali - Codice ATC: C05BB02.
Il lauromacrogol 400 agisce come un anestetico di contatto e provoca, una sclerosi efficace e durevole. La sclerosi ...

ProprietÓ farmacocinetiche

Un farmaco sclerosante deve presentare un'affinità specifica per la parete venosa, raggiungere già in piccole dosi un buon effetto di sclerosi, e per quanto possibile, non dare luogo, a reazioni ...

Dati preclinici di sicurezza

La tossicità acuta di lauromacrogol 400 è stata valutata in topi, dei due sessi. La DL50 a 24 ore dopo la somministrazione è risultata di circa 0,6 g/kg. La DL50 ...

Elenco degli eccipienti

Etanolo 96%, sodio fosfato bibasico diidrato, potassio fosfato monobasico, acqua per preparazioni iniettabili.
...

Farmaci Equivalenti

I farmaci equivalenti di Atossisclerol a base di Lauromacrogol 400 sono: ...

Farmaci Esteri

Per conoscere i farmaci esteri che corrispondono ad Atossisclerol a base di Lauromacrogol 400

Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o pi¨ prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Sistema di supporto alla prescrizione
Serinfar Regulatory Assistance