Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
menu

Alprazolam Aurobindo

Ultimo aggiornamento: 17/12/2018

Foglietto Illustrativo

Confezioni

Alprazolam Aurobindo 0,25 mg 30 compresse
Alprazolam Aurobindo 0,5 mg 30 compresse
Alprazolam Aurobindo 1 mg 30 compresse

Cos'è Alprazolam Aurobindo?

Alprazolam Aurobindo è un farmaco a base del principio attivo Alprazolam, appartenente alla categoria degli Ansiolitici benzodiazepinici e nello specifico Derivati benzodiazepinici. E' commercializzato in Italia dall'azienda Aurobindo Pharma (Italia) S.r.l..

Alprazolam Aurobindo può essere prescritto con Ricetta RR - medicinali soggetti a prescrizione medica.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Aurobindo Pharma (Italia) S.r.l.
Concessionario: Aurobindo Pharma (Italia) S.r.l.
Ricetta: RR - medicinali soggetti a prescrizione medica
Classe: C
Principio attivo: Alprazolam
Gruppo terapeutico: Ansiolitici benzodiazepinici
Forma farmaceutica: compressa

Indicazioni

Trattamento sintomatico a breve termine dell'ansia.
L'alprazolam è indicato soltanto quando il disturbo è grave, disabilitante e sottopone il soggetto a grave disagio.

Posologia

Il trattamento deve essere il più breve possibile. Si raccomanda una rivalutazione del paziente al termine di un periodo di trattamento non più lungo di 4 settimane e la necessità di un trattamento continuato deve essere valutata attentamente, particolarmente se il paziente è senza sintomi. La durata totale del trattamento non deve essere superiore a 8-12 settimane, compreso un periodo di sospensione graduale.
In determinati casi, può essere necessaria l'estensione oltre il periodo massimo di trattamento; in tal caso, ciò non deve avvenire senza rivalutazione della condizione del paziente da parte di uno specialista. Come con tutte le benzodiazepine, i medici devono essere informati che in alcuni pazienti l'uso a lungo termine può portare a dipendenza.
Il dosaggio ottimale di Alprazolam Aurobindo deve essere basato a seconda della gravità dei sintomi e della risposta individuale del paziente. Deve essere utilizzata la dose più bassa in grado di controllare i sintomi. Il dosaggio deve essere rivalutato ad intervalli non superiori alle 4 settimane. La dose abituale è riportata più sotto; in quei pochi pazienti che necessitano di dosi più elevate, il dosaggio deve essere aumentato gradualmente per evitare effetti avversi. Quando è richiesto un dosaggio più alto, deve essere aumentata la dose serale prima di quelle diurne. In generale i pazienti che non sono mai stati trattati con psicofarmaci richiederanno dosi minori rispetto a quei pazienti precedentemente trattati o a pazienti con un passato di alcolismo cronico.
Il trattamento deve essere diminuito gradualmente. Durante la sospensione del trattamento con alprazolam, il dosaggio deve essere ridotto lentamente secondo la buona pratica medica. Si suggerisce di ridurre il dosaggio giornaliero di alprazolam di non più di 0,5 mg ogni 3 giorni. Alcuni pazienti possono richiedere una riduzione ancora più graduale.
Nei pazienti anziani la clearance del medicinale è ridotta e come con le altre benzodiazepine vi è un'aumentata sensibilità al medicinale.
Ansia: da 0,25 a 0,50 mg 3 volte al giorno aumentando fino ad un totale di 3 mg al giorno, se necessario.
Pazienti geriatrici o in presenza di malattie debilitanti: 0,25 mg 2-3 volte al giorno da aumentare gradualmente se necessario e se tollerato dal paziente.
Pazienti pediatrici: la sicurezza e l'efficacia di alprazolam non sono state stabilite nei bambini e negli adolescenti al di sotto dei 18 anni; pertanto l'uso di alprazolam non è raccomandato.
Se si verificano effetti collaterali, la dose deve essere ridotta. Si consiglia di rivedere regolarmente il trattamento e di interrompere l'uso il prima possibile. In caso di necessità di un trattamento a lungo termine, deve essere preso in considerazione un trattamento intermittente per minimizzare il rischio di dipendenza.

Controindicazioni

Miastenia grave
Ipersensibilità alle benzodiazepine, all'alprazolam o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1.
Grave insufficienza respiratoria.
Sindrome da apnea notturna.
Grave insufficienza epatica.


Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

Tolleranza
Dopo un uso ripetuto per alcune settimane può manifestarsi una perdita di efficacia delle benzodiazepine relativamente agli effetti ipnotici.
Dipendenza
L'uso di benzodiazepine può condurre allo sviluppo di dipendenza ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

Interazioni farmacodinamiche
Medicinali psicotropi:
Si deve esercitare cautela in caso di utilizzo concomitante con altri medicinali psicotropi. Può verificarsi un aumento dell'effetto depressivo del sistema nervoso centrale nei casi di ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni riportate su letteratura scientifica internazionale
Prima di prendere "Alprazolam Aurobindo" insieme ad altri farmaci come “Bemonalcool”, “Clorexidina e Alcool Etilico Sanitas”, “Daktarin”, “Decoderm”, “Jodieci”, “Loramyc”, “Miconal”, “Micotef”, “Neomedil”, “Neoxinal Alcolico”, “Nizacol”, “Prilagin”, etc.., chiedi al tuo al tuo medico o farmacista di fiducia di verificare che sia sicuro e non dannoso per la tua salute ...

Assumere Alprazolam Aurobindo durante la gravidanza e l'allattamento

Posso prendere Alprazolam Aurobindo durante la gravidanza e l'allattamento?
Gravidanza
Se Alprazolam Aurobindo viene prescritto ad una donna in età fertile, la paziente deve essere avvertita dell'opportunità di contattare il medico per interrompere l'assunzione del prodotto nel caso intenda ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari

Alprazolam compromette la capacità guidare veicoli e usare macchinari.
La sedazione, l'amnesia, la ridotta capacità di concentrazione e la ridotta funzionalità muscolare possono influenzare negativamente la capacità di guidare o utilizzare macchinari. Se la durata del sonno è stata insufficiente, la probabilità che la vigilanza sia alterata può essere aumentata (vedere anche le interazioni).
Questi effetti sono potenziati dall'alcol (vedere paragrafo 4.5).
I pazienti devono essere avvertiti di questo rischio e consigliati di non guidare veicoli o usare macchinari durante il trattamento.


Effetti indesiderati

La reazione avversa più comune, associata alle benzodiazepine è il loro effetto sedativo, che può essere associato ad atassia, disturbi della coordinazione e confusione. La sensibilità a questi effetti dipende ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Sovradosaggio

Informazioni generali sulla tossicità
Come con le altre benzodiazepine, il sovradosaggio non rappresenta una minaccia per la vita del paziente a meno che non siano associate ad altri depressivi del SNC (incluso l'alcol). Nella gestione del sovradosaggio con qualsiasi medicinale, si deve tenere in considerazione l'assunzione di molteplici agenti. Il trattamento deve essere adeguato di conseguenza.
Sintomi
Il sovradosaggio di benzodiazepine si manifesta solitamente con vario grado di depressione del SNC che varia dalla sonnolenza al coma. Nei casi lievi, i sintomi includono sonnolenza, confusione mentale e letargia. Nei casi più gravi i sintomi possono includere atassia, ipotonia, ipotensione, depressione respiratoria, raramente coma e molto raramente morte.
Trattamento
A seguito di una dose eccessiva di benzodiazepine per uso orale, si deve indurre il vomito (entro un'ora) se il paziente è cosciente o somministrare la lavanda gastrica con protezione delle vie respiratorie se il paziente è incosciente. Se non si osserva miglioramento con lo svuotamento dello stomaco, si deve somministrare carbone attivo per ridurre l'assorbimento. Si deve prestare particolare attenzione alle funzioni respiratorie e cardiovascolari in terapia intensiva. La diuresi forzata prolungata o l'emodialisi non sono di alcuna utilità.
Il flumazenil può essere un utile antidoto.


Proprietà farmacodinamiche

Categoria farmacoterapeutica: Derivati benzodiazepinici
Codice ATC: N05B A12
Come altre benzodiazepine, alprazolam ha un'elevata affinità per il sito di legame delle benzodiazepine nel cervello. Facilita l'azione del neurotrasmettitore inibitorio dell'acido ...


Proprietà farmacocinetiche

L'alprazolam viene rapidamente assorbito. Dopo somministrazione orale, le massime concentrazioni plasmatiche si ottengono dopo 1-2 ore.
L'emivita media è di 12-15 ore. Il dosaggio ripetuto può condurre ad accumulo. Ciò ...


Dati preclinici di sicurezza

Nei ratti trattati con alprazolam per 24 mesi, è stata osservata una tendenza all'aumento dose-correlato nell'incidenza delle cataratte e la vascolarizzazione della cornea rispettivamente nelle femmine e nei maschi. Questa ...


Elenco degli eccipienti

Cellulosa microcristallina
Lattosio monoidrato
Amido di mais
Docusato sodico con sodio benzoato
Silice colloidale anidra
Magnesio stearato
FD & C Giallo #6 Lacca d'alluminio (solo per 0,5 mg)
FD &

Farmaci Equivalenti

I farmaci equivalenti di Alprazolam Aurobindo a base di Alprazolam sono: Frontal

Farmaci Esteri

Per conoscere i farmaci esteri che corrispondono ad Alprazolam Aurobindo a base di Alprazolam

Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o più prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Sistema di supporto alla prescrizione
Codifa Regulatory Assistance