Università degli Studi di Milano Federazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu
menu

Acido Tranexamico Tillomed

Ultimo aggiornamento: 30/09/2020

Area RiservataFoglietto Illustrativo Dica33


Confezioni

Acido Tranexamico Tillomed 500 mg 30 compresse rivestite con film

Cos'è Acido Tranexamico Tillomed?

Acido Tranexamico Tillomed è un farmaco a base del principio attivo Acido Tranexamico, appartenente alla categoria degli Antiemorragici antifibrinolitici e nello specifico Aminoacidi. E' commercializzato in Italia dall'azienda Tillomed Italia S.r.l..

Acido Tranexamico Tillomed può essere prescritto con Ricetta RR - medicinali soggetti a prescrizione medica.

Informazioni commerciali sulla prescrizione

Titolare: Tillomed Italia S.r.l.
Concessionario: Tillomed Italia S.r.l.
Ricetta: RR - medicinali soggetti a prescrizione medica
Classe: A
Principio attivo: Acido Tranexamico
Gruppo terapeutico: Antiemorragici antifibrinolitici
Forma farmaceutica: compressa rivestita

Indicazioni

Uso a breve termine per contrastare l'emorragia o il rischio di emorragia in caso di aumento della fibrinolisi o fibrinogenolisi. Fibrinolisi locale come si verifica nelle seguenti condizioni:
  • Prostatectomia e chirurgia della vescica.
  • Menorragia.
  • Epistassi grave.
  • Conizzazione della cervice.
  • Prevenzione dell'emorragia ricorrente nell'ifema traumatico.
  • Angioedema ereditario.
  • Trattamento delle estrazioni dentali in pazienti emofiliaci.

Posologia

Via di somministrazione: orale.
1. Fibrinolisi locale: La dose standard consigliata è di 15-25 mg/kg di peso corporeo (ovvero 2-3 compresse) due o tre volte al giorno. Per le indicazioni sotto riportate possono essere impiegate le seguenti dosi:
1a. Prostatectomia: la profilassi e il trattamento dell'emorragia in pazienti ad alto rischio deve iniziare in fase pre o post operatoria con iniezione di Acido Tranexamico; successivamente 2 compresse da tre a quattro volte al giorno fino alla scomparsa dell'ematuria macroscopica.
1b. Menorragia: la dose consigliata è di 2 compresse 3 volte al giorno per il periodo necessario fino a un massimo di 4 giorni. In caso di flusso mestruale molto abbondante, la dose può essere aumentata. Non superare una dose complessiva di 4 g al giorno (8 compresse). Il trattamento con acido tranexamico non deve essere iniziato prima che sia cominciato il ciclo mestruale.
1c. Epistassi grave: nel caso in cui si preveda sanguinamento ricorrente, la terapia orale (2 compresse tre volte al giorno) deve essere somministrata per 7 giorni.
1d. Conizzazione della cervice: 3 compresse tre volte al giorno per 12-14 giorni.
1e. Prevenzione dell'emorragia ricorrente nell'ifema traumatico: 2-3 compresse tre volte al giorno per 7 giorni. La dose è basata su 25 mg/kg tre volte al giorno.
2. Angioedema ereditario: Alcuni pazienti sono consapevoli dell'esordio della malattia; per questi pazienti il trattamento indicato corrisponde a 2-3 compresse due o tre volte al giorno per alcuni giorni, somministrate in modo intermittente. Altri pazienti assumono questo dosaggio in modo continuo.
3. Emofilia: per la prevenzione e il trattamento delle emorragie in caso di estrazioni dentali, 2-3 compresse ogni otto ore per 6-8 giorni. La dose è basata su 25 mg/kg.
Insufficienza renale: per estrapolazione dai dati della clearance relativa alla somministrazione endovenosa, nei pazienti con insufficienza renale di grado da lieve a moderato è consigliata la seguente riduzione nel dosaggio orale.
Creatinina sierica (μmol/l)
Dose di acido tranexamico
120-249
15 mg/kg di peso corporeo due volte al giorno
250-500
15 mg/kg di peso corporeo/giorno
Dosaggio pediatrico: deve essere calcolato in base al peso corporeo considerando 25 mg/kg per dose. Tuttavia, i dati su efficacia, posologia e sicurezza per queste indicazioni sono limitati.
Popolazione anziana: Non è necessaria alcuna riduzione nel dosaggio salvo in caso di insufficienza renale accertata (vedere le indicazioni sottostanti).

Controindicazioni

  • Ipersensibilità all'Acido Tranexamico o a uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.
  • Grave compromissione renale (creatinina sierica > 500 μmol/l) a causa del rischio di accumulo
  • Affezioni tromboemboliche in atto.
  • Anamnesi di trombosi venosa o arteriosa.
  • Condizioni fibrinolitiche conseguenti a coagulopatia da consumo.
  • Anamnesi di convulsioni.


Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

In caso di ematuria di origine renale (soprattutto nell'emofilia), esiste il rischio di anuria meccanica dovuta alla formazione di coaguli uretrali.
Nel trattamento a lungo termine di pazienti con angioedema ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

L'acido tranexamico controbilancia l'effetto trombolitico di preparati fibrinolitici.
I farmaci che producono effetti sull'emostasi devono essere somministrati con cautela ai pazienti che assumono l'acido tranexamico. Esiste il rischio teorico di ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Assumere Acido Tranexamico Tillomed durante la gravidanza e l'allattamento

Posso prendere Acido Tranexamico Tillomed durante la gravidanza e l'allattamento?
Gravidanza
Anche se da studi su animali non risultano evidenze di un effetto teratogeno, deve essere osservata la consueta prudenza nell'impiego di farmaci in gravidanza.
L'Acido Tranexamico attraversa la placenta.
...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari

Le compresse di Acido Tranexamico Tillomed 500 mg non hanno un influsso noto sulla capacità di guidare e usare macchinari.


Effetti indesiderati

Le reazioni avverse sono elencate di seguito per classe sistemico-organica e frequenza. Le frequenze sono definite come: molto comune (≥1/l0), comune (≥1/100 e <1/10), non comune (≥1/1000 e <1/100), raro ...

Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Sovradosaggio

I sintomi possono essere nausea, vomito, sintomi ortostatici e/o ipotensione. Iniziare provocando il vomito, quindi lavanda gastrica e terapia con carbone vegetale. Mantenere un elevato apporto di fluidi per favorire l'escrezione renale. Esiste un rischio di trombosi negli individui predisposti. Prendere in considerazione un trattamento anticoagulante.


Proprietà farmacodinamiche

Categoria farmacoterapeutica: antiemorragici, antifibrinolitici, aminoacidi
Codice ATC: B02AA02
L'Acido Tranexamico è un composto antifibrinolitico potente inibitore competitivo dell'attivazione del plasminogeno in plasmina. A una concentrazione molto più alta è un ...


Proprietà farmacocinetiche

Assorbimento
Il picco della concentrazione plasmatica dell'Acido Tranexamico si ottiene subito dopo la somministrazione endovenosa (500 mg). Successivamente la concentrazione diminuisce fino alla 6a ora. L'emivita di eliminazione è ...


Dati preclinici di sicurezza

Non vi sono dati preclinici di sicurezza di rilievo per il prescrittore oltre a quanto già segnalato in altri paragrafi del Riassunto delle caratteristiche del prodotto.
...


Elenco degli eccipienti

Nucleo:
Cellulosa microcristallina (E460)
Amido pregelatinizzato (E1401)
Idrossipropilcellulosa a basso grado di sostituzione (E463)
Silice colloidale anidra (E551)
Povidone (E1201)
Talco (E553b)
Olio di ricino idrogenato (E1503)
Magnesio stearato (E572)


Farmaci Equivalenti

I farmaci equivalenti di Acido Tranexamico Tillomed a base di Acido Tranexamico sono: Tranex - Capsula, Tranex - Soluzione (uso Interno)

Farmaci Esteri

Per conoscere i farmaci esteri che corrispondono ad Acido Tranexamico Tillomed a base di Acido Tranexamico ...
Vedi la Scheda Tecnica del farmaco - RCP - completa: accedi al sito www.codifa.it

Servizi Avanzati

Digita il Marchio o il Principio
Attivo di 2 o più prodotti e trova
le interazioni.
Marchio / Principio Attivo 1

Marchio / Principio Attivo 2




Cerca
Sistema di supporto alla prescrizione
Codifa Regulatory Assistance