transparent
Università degli Studi di MilanoFederazione Ordini Farmacisti Italiani
banda blu

Aminosol B

Laboratorio Vaccinogeno Pagnini di Pagnini Pietro & F.lli S.n.c.
Ultimo aggiornamento: 06/04/2021




Informazioni commerciali

Titolare: Laboratorio Vaccinogeno Pagnini di Pagnini Pietro & F.lli S.n.c.
Concessionario: Laboratorio Vaccinogeno Pagnini di Pagnini Pietro & F.lli S.n.c.


Confezioni

Aminosol B confezione da 1 kg
Aminosol B confezione da 100 g
Aminosol B confezione da 20 g
Aminosol B confezione da 50 g
Aminosol B confezione da 500 g
Aminosol B confezioni da 5 kg


Formulazione

1 kg = vit. K 2.000 mg, vit. B1 4.000 mg, Vit. B2 2.000 mg, vit. B6 1.500 mg, vit. B12 15.000 mcg, acido D-pantotecnico 10.000 mg, Vit. PP 15.000 mg, acido folico 1.000 mg, Colina 50.000 mg, BHT 750 mg, DL-metionina 20.000 mg, L-lisina (monocloridato di L-lisina) 15.000 mg; supporto a base di sostanze autorizzate con D.M. 4/8/69 q.b. a g 1.000 contenente Idrolisati proteici apportanti mediamente i seguenti aminoacidi naturali in forma biologicamente attiva (Levogira): Fenilalanina 1.570 mg, Triptofano 470 mg, Arginina 1.740 mg, Alanina 2.100 mg, Istidina 750 mg, Treonina 1.560 mg, Prolina 2.390 mg, Valina 2.120 mg, Tirosina 740 mg, Cistina 420 mg, Glicina 3.210 mg, Serina 1.750 mg, Acido aspartico 2.790 mg, Acido glutammico 5.130 mg, Isoleucina 1.450 mg, Leucina 2.700 mg.

Indicazioni

trova larga utilizzazione ogni qualvolta occorra somministrare un prodotto ad azione disintossicante e ricostituente generale, stimolante il metabolismo generale o di singoli organi (fegato, emopoiesi, etc). Trova inoltre indicazione, data la soprascritta composizione, quando occorra correggere condizioni di ipoproteinemia in ciò anche agevolati dall'associazione con vitamina B12, che rappresenta per l'organismo un utile elemento catalizzatore della sintesi proteica. In associazione con acido folico e vitamina B12 contribuisce all'emopoiesi per cui ne è utile l'impiego in tutte le forme anemiche. Trova impiego in particolare tra l'altro: in soggetti alimentati con razioni qualitativamente o quantitativamente insufficienti o sottoposti a stress di vario genere (clima sfavorevole, brusche variazioni termiche, vaccinazioni, eccessivo affollamento, trasporti, trasferimento di ambiente, ecc.) o in accelerata produzione. In soggetti affetti da malattie debilitanti (verminosi, enteriti, malattie infettive) o con sindromi emorragiche primitive o secondarie. Dopo i trattamenti con antibiotici e chemioterapici (furanici, sulfamidici). Quindi, anche dopo i trattamenti eseguiti con vermifughi, coccidiostacici, ecc.

Posologia

volatili: 2 - 4 g per Kg di mangime o 1 – 2 g per litro d'acqua. Conigli: 2 –3 g per Kg di mangime o per litro d'acqua (1 g per capo al giorno). Suini: 2 – 4 per kg di mangime o di acqua (2 g per capo al giorno). Contiene proteine idrolizzate – non somministrare a ruminanti.